Uno spettacolo che fa sorridere del passato e riflettere sul presente

Due monologhi, due destini segnati dalla Cortina di Ferro. Il primo è "Ilse Stuttgard, vedova Kaufmann" e vede protagonista Kurt, un giovane berlinese nella DDR del 1984 in bilico tra sogni di gloria di un regime al passo dall'implosione e crude storie di vita personale. Il secondo è "Baby Doll, la bambola rumena" e ne è protagonista Bambola, un personaggio surreale che attraversa con ironia e disincanto pezzi di vita legata alla storia recente di un Paese condizionato dall'onnipotente presenza del regime comunista."Venti dell'Est" è uno spettacolo che fa sorridere del passato e riflettere sul presente.

Venti dell'Est

Con Bruno Petrosino e Monica M. Buzoianu

Testo e regia Michele Zaccagnino

Aiuto regia Antonio Petruccelli

Musiche Valter Dadone

Costumi Maria Grazia Moretti

Produzione Space! Spazi di creatività eclettica


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma