Frida Kahlo e Chavela Vargas

Frida Kahlo ha 18 anni quando in un incidente il corrimano di un autobus le trafigge la schiena, dal bacino alle spalle. Rischia di morire, ma riesce a sopravvivere ed è costretta a rimanere a letto per mesi. E' allora che comincia a dipingere, iniziando a ritrarre se stessa, l'unico soggetto che riesce a vedere, riflesso in uno specchio sul soffitto. Da qui parte il suo racconto a Chavela Vargas, mitica cantante messicana, in un viaggio poetico e visionario che, intrecciando musica e teatro, ci conduce nella vita di una delle figure più carismatiche della cultura messicana. 

Ieri, come oggi, intensità e passione.

Dall'amore con Diego Rivera, che lei stessa definiva "il secondo incidente grave" della sua vita, agli anni rivoluzionari e al rapporto con Trockij.

Francesca Bianco, che dà voce alla pittrice, ed Eleonora Tosto al canto che interpreta le canzoni di Chavela Vargas, accompagnate alla chitarra da Matteo Bottini, si alternano in uno scambio di emozioni e suggestioni oniriche, nelle quali arte, musica e vita appaiono imprescindibili.

VIVA LA VIDA!

Frida Kahlo e Chavela Vargas 

di Valeria Moretti

con Francesca Bianco ed Eleonora Tosto

alla chitarra Matteo Bottini 

regia Carlo Emilio Lerici

produzione Teatro Belli 


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma