Quattro solitudini si incontrano, si confrontano e si scontrano

Quattro solitudini si incontrano, si confrontano e si scontrano sullo sfondo di un luogo mitico, ai confini delle terre di ghiaccio dell'Alaska: lo Yukon. In questo spazio immenso e misterioso, s'intrecciano le vite di Yuko, giapponese in esilio, Kate, ragazzina canadese che attraversa lo stato in un road trip senza meta, Garin, meticcio autoctono della zona e Dad's, suo padre, alcolizzato cronico e appassionato di Neil Young. Quattro personaggi sradicati, quattro outsider che si ritrovano a condividere uno spazio e un tempo che li spingerà a stringere delle relazioni gli uni con gli altri, a sostenersi per superare le proprie paure e cercare una via d'uscita dall'isolamento in cui si trovano. Di fronte alla forza dirompente di questo luogo, l'essere umano appare per quello che è: piccolo ingranaggio di un orologio che, tra un imprevisto e un altro, un sogno mancato e un desiderio ancestrale, scandisce il tempo della vita e della morte, di chi si lega e di chi si separa.

YUKONSTYLE 

di Sarah Berthiaume

traduzione e regia Gabriele Paupini

con Marianna Arbia, Marco Canuto, Benedetta Rustici, Lorenzo Terenzi

aiuto regia e luci Francesca Zerilli

costumi Benedetta Rustici

BiTquartett/Teatro Studio Uno

Yukonstyle è un testo del 2013, inedito in Italia, scritto da Sarah Berthiaume, giovane drammaturga canadese 

• BiTquartett • BiTquartett è una compagnia teatrale che nasce dall'unione e dalla collaborazione di quattro persone eclettiche, con competenze multiple e multiformi. Con perseveranza e determinazione, la compagnia persegue l'idea che dal confronto di competenze diverse possano nascere idee più grandi, complesse e interessanti.

IL FESTIVAL

Dal 17 giugno prende il via la X edizione del NOpS Festival una vetrina dedicata alle realtà teatrali emergenti.

Ideato da Nogu Teatro ha trovato nell'Ex Mercato di Torre Spaccata, grazie al supporto di Marco Marinelli, e al Teatro Tor Bella Monaca, grazie alla sensibilità e alla lungimiranza del Direttore Artistico Alessandro Benvenuti, la giusta attenzione che meritano le nuove generazioni del panorama teatrale italiano.

Il Festival sarà corredato da progetti collaterali che integreranno la proposta anche nei confronti del pubblico, a partire dalla cena con la compagnia a fine spettacolo, fino ad arrivare a dei veri e propri percorsi guidati di visione, integrandosi inoltre di sperimentazioni attive in "non luoghi" come l'ex mercato di Torre Spaccata che ospiterà alcuni interventi performativi.

Si ringraziano per la collaborazione Persinsala | Cultur Social Art | La nouvelle vague magazine | Post-it Roma | Brainstorming culturale | Quartaparete Roma | Teatro Trastevere | Teatro Kopò | Teatro Studio Uno | Teatrosophia | Pietro Dattola | Spazio Casa Lorca | Teatrocittà

Appartiene ad un evento principale:


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma