Michelangelo, scultore del non-finito

Un'occasione di svago per chi fugge dall'ufficio e per chi vuole impegnare un giovedì sera, senza rinunciare a soddisfare la propria curiosità. L'aperitivo sarà un momento conviviale, in cui lo storico dell'arte, una volta esposte le linee guida del tema del giorno, sarà seduto a tavolino con i partecipanti, pronto a soddisfare ogni dubbio, domanda e curiosità sull'argomento.
Questa settimana, in seguito all'uscita al cinema del film "Il Peccato – il furore di Michelangelo" del regista Andrey Konchalovsky, parleremo del genio indiscusso del Rinascimento: Michelangelo Buonarroti.
La nostra attenzione si concentrerà sulla sua attività di scultore, non a caso egli si definiva artista "del levare" piuttosto che "del mettere", e della trasformazione delle sue opere in veri e propri capolavori filosofici, .  
Comodamente seduti su una poltrona e con un buon bicchiere di vino in mano passeremo in rassegna le più grandi sculture del maestro, dalla Pietà vaticana al non- finito della Pietà Rondanini.

I posti sono limitati!!!


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma