Una visita guidata organizzata dall'Associazione Esperide

Da alcuni anni a questa parte la street art sta cambiando profondamente il volto della capitale ponendosi come una, o forse l'unica, manifestazione di arte contemporanea unanimemente accettata sia dalle grande istituzioni cittadine che dal grande pubblico. Big City Life rappresenta oggi l'ultima e nuovissima realtà artistica nata grazie al lavoro di una delle gallerie romane maggiormente impegnate su questo fronte: la 999Contemporary. La galleria, già nota per aver investito le proprie energie in numerosi progetti di arte urbana, ha focalizzato la sua attenzione sulla zona di Tor Marancia, dove, già in precedenza, aveva lavorato l'artista italo-argentino Franco Fasoli, in arte Jaz. A partire dal mese di gennaio del 2015 è stato creato un vero e proprio distretto di street art che ha visto come protagonista assoluto lo storico lotto 1 di case popolari di proprietà ATER del Comune di Roma. Lo scopo del progetto è stato quello di giungere ad una piena riqualificazione urbana, culturale e sociale attraverso l'arte contemporanea. Per la realizzazione del progetto sono stati chiamati venti artisti provenienti da dieci paesi diversi che, in costante rapporto con gli abitanti del luogo, le scuole e le associazioni di quartiere, hanno trasformato la borgata romana in un vero e proprio museo a cielo aperto.
Tra gli artisti da citare spiccano i nomi degli italiani Mr. Klevra con le sue madonne dal fascino bizantineggiante, e Diamond, giovane e rinomato artista romano dai virtuosismi accurati e di impatto. Tra gli stranieri è obbligatorio ricordare i nomi dei francesi Seth Globepainter e Philippe Baudelocque e dell'americano Gaia.
L'Associazione Culturale Esperide è lieta di accompagnarvi tra i palazzi di Tor Marancia per scoprire insieme l'origine e l'evoluzione del progetto e ammirare queste opere d'arte contemporanea.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma