Visita guidata per bambini a caccia di animali "reali" e animali "fantastici"

La visita guidata ai giardini segreti del cardinal Scipione Borghese si trasforma in un "safari" alla scoperta di animali reali e creature mitologiche. Utilizzando una mappa "dalla forma speciale" rintracceremo i tre recinti e le aree destinate ad accogliere gli animali e uccelli che il cardinale aveva acquistato per le sue collezioni zoologiche, ma anche quelli che fece scolpire nel peperino, nel marmo o nel travertino per decorare edifici, portali e fontane della villa. Indizi, prove e indovinelli aiuteranno i bambini nell' osservazione e lettura delle opere d'arte. La lettura di brevi favole di Rodari e Trilussa completeranno questa divertente avventura alla scoperta di una delle più belle ville di Roma.

Caccia al Tesoro nei giardini segreti di Villa Borghese
Visita guidata per bambini a caccia di animali "reali" e animali "fantastici" appartenuti a Scipione Borghese

La visita sarà condotta da: Beatrice Ricci, storica dell'arte ed operatrice didattica specializzata nel lavorare con i bambini.

Età consigliata: 4-11 anni. Sarà compito della guida coinvolgere tutti i bambini incoraggiandoli a partecipare attivamente all'evento e ad interagire fra loro.

Durata: circa un'ora e mezza.

"Foto trovata in rete".
Molte delle FOTO da noi pubblicate sono state tratte da Internet, e giudicate di PUBBLICO DOMINIO.

I loro autori potranno contattarci x fare aggiungere il loro nome o farle rimuovere.

NOTE DA LEGGERE:
*Per partecipare alle nostre attività è necessario essere socio oppure diventarlo, nel rispetto del nostro Regolamento (pubblicato sul nostro sito: http://romaelazioperte.blogspot.it/) e delle normative vigenti in materia di associazionismo (L. 383/2000 e Art. 14-42 Codice Civile).

La quota sociale (inclusa nel contributo di partecipazione, di cui sopra) è prevista dalle normative che in Italia disciplinano l'associazionismo (L. 383/2000 e Art. 14-42 Codice Civile). Quota sociale, contributi di partecipazione e donazioni, sono i principali strumenti di sostentamento per un'associazione no-profit: questi servono a coprire le spese annuali organizzative, amministrative e di gestione ordinaria e a mantenere in vita il progetto sociale e culturale portato avanti dal direttivo, consentendo di organizzare e promuovere sempre nuove attività per tutti i soci.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma