Piazza Navona, la cui forma ricalca la pista dello stadio di Domiziano, è il migliore esempio di continuità urbanistica di Roma, punto di osservazione privilegiato per comprendere come la città di oggi si sia formata su quella del passato, attraverso i segni indelebili che la storia ha lasciato sul suo tracciato urbanistico.
Domiziano, l'ultimo imperatore della dinastia Flavia, istituì a Roma nell'86 il Certamen Capitolinum in onore di Giove Ottimo Massimo, una festività che prevedeva competizioni atletiche e musicali. Approfittando di un incendio che aveva distrutto gran parte del campo Marzio centrale, farà costruire il primo Stadio dedicato agli agoni greci e l'Odeon.
Da qualche anno è possibile visitare i resti del complesso sportivo, che si trovano al di sotto della meravigliosa Piazza Navona, riportati alla luce in occasione degli interventi urbanistici del piano regolatore di epoca mussoliniana.
La visita continuerà sulla piazza, vero museo a cielo aperto, dove si affrontano, e si confrontano, i due maggiori esponenti del Barocco Romano. Alla metà del Seicento, Gian Lorenzo Bernini realizzò, per Papa Innocenzo X Pamphili, la fontana dei Quattro Fiumi, trasformando la natura, carica del suo vigore e della sua potenza, in pietra. Per volere dello stesso papa, Francesco Borromini, venne incaricato di infondere il suo genio creativo e ribelle nella facciata della Chiesa di Sant'Agnese in Agone, trasformata nella cappella della nobile famiglia.

Informazioni, orari e prezzi

 Ore 15:00. Via di Tor Sanguigna, 3

Biglietto 8,50 euro
Costo visita 10 euro

Visita a cura della Dott.ssa Patrizia Carlini, archeologa e guida turistica

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA 
infoguideroma360.it
3293614470
www.guideroma360.it

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Visite guidate