Il mausoleo e la vicina chiesa di Sant'Agnese fuori le mura fanno parte di un ampio complesso archeologico situato sulla via Nomentana, tra i più antichi dell'alto Medioevo. Questo sito rappresenta un vero e proprio punto di attrazione culturale per la densa stratificazione storica dei suoi monumenti, reso ancora più interessante dalla bellezza dei mosaici presenti all'interno degli edifici sacri. La visita guidata inizierà con il sopralluogo al mausoleo, grande monumento funerario, nato appositamente per accogliere il prezioso sarcofago in porfido di Costanza, figlia dell'imperatore Costantino I il grande, morta nel 354. La principessa fece volutamente edificare il sontuoso mausoleo in prossimità del sepolcro di Sant'Agnese, alla quale era molto devota. L'edificio, insieme al battistero lateranense, rappresenta il primo esempio di architettura cristiana a pianta centrale con ambulacro, tipologia ereditata dai ninfei, templi ed edifici termali dell'antica Roma. Il monumento offre altresì un'importante testimonianza dal punto di vista pittorico, per la presenza dei suoi preziosi mosaici, peraltro i più antichi dell'altomedioevo, sopravvissuti nella capitale, che, con il loro spirito pagano e al contempo cristiano, donano luce e splendore alle volte dell'edificio.

Accanto al mausoleo si potranno ammirare i resti dell'antica basilica circiforme dedicata a sant'Agnese, fatta edificare nel IV secolo dall'imperatore Costantino, in prossimità del sepolcro della santa, in una zona allora di carattere cimiteriale, in cui tutt'oggi sopravvivono le catacombe mausoleo santa costanza. Di fatti, una volta caduta in rovina la precedente basilica circiforme, l'attuale chiesa venne eretta sotto papa Onorio I (625-638), direttamente sul luogo della sepoltura della santa martire, e fu caratterizzata da un'architettura funzionale all'accoglienza della massa dei fedeli in pellegrinaggio a Roma. Sebbene la chiesa subì evidenti restauri nell'ottocento, sotto papa Pio IX, con la conseguente perdita degli affreschi medievali, tutt'oggi vanta il prezioso mosaico absidale del VII secolo, con l'immagine di sant'Agnese affiancata dai papi Onorio I e Simmaco, su di un vasto sfondo a tessere d'oro, a testimoniare l'introduzione nella capitale di un nuovo linguaggio astratto e trascendentale, prettamente bizantino.La visita proseguirà poi con il sopralluogo nella chiesa di Sant'Agnese fuori le mura, del VII secolo.

Informazioni, orari e prezzi

Ore 15:30 

APPUNTAMENTO: davanti all'ingresso della chiesa in via Nomentana 349, mezz'ora prima dell'inizio della visita per chi deve ancora iscriversi all'associazione Esperide, un quarto d'ora prima per i soci iscritti

CONTRIBUTO PER LA VISITA: 10 euro (vedi sezione regolamento), 6 euro per i già tesserati

PER PRENOTARE: indirizzo email info@esperide.it; telefono:  3331125444- 3394750696– 3498926716

COME ARRIVARE: linea metro B, fermata Sant'Agnese/Annibaliano, bus atac linee 66, 82, fermata Nomentana/Sant'Agnese

LE PRENOTAZIONI VENGONO ACCETTATE FINO A 4 ORE PRIMA DELLA VISITA E SINO ALLE ORE 20:30 DEL GIORNO ANTECEDENTE, NEL CASO DI VISITE DI MATTINA

AL RAGGIUNGIMENTO DI 15/20 PARTECIPANTI, LA VISITA POTRA' ESSERE SVOLTA CON L'AUSILIO DEGLI AURICOLARI, AL COSTO DI 1,50  euro (tariffa giornaliera) e 2 euro (tariffa notturna) A PERSONA

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Visite guidate