Una piacevole passeggiata al tramonto per ammirare lungo via dei Fori Imperiali i resti degli antichi Fori  e cercare di ricostruire insieme, con il supporto di piantine, la loro conformazione originaria, profondamente alterata nel corso dei secoli a causa di un'intensa urbanizzazione dell'area avvenuta dal Medioevo fino al XX secolo,  e  dalla successiva campagna di sventramenti di epoca fascista.

Verso la fine del periodo repubblicano, l'antico Foro Romano non era più in grado di accogliere tutte le funzioni commerciali, politiche e amministrative della società romana, perciò si diede avvio alla realizzazione di una serie di piazze monumentali. Il primo a costruire una grande piazza in suo nome, inaugurata nel 46 a.C. fu Giulio Cesare.  Tuttavia, lo scopo principale del nuovo foro era  propagandistico: esaltare l'immagine di Giulio Cesare e ricercare in primis il consenso popolare. Al foro di Cesare fece seguito quello di Augusto, inaugurato nel 2 a.C., che divideva il monumento dal quartiere popolare della Suburra. Seguirono poi il Tempio della Pace, costruito sotto Vespasiano, e il Foro di Nerva, detto anche Transitorio, poiché ebbe una funzione di passaggio e collegamento tra i fori  già esistenti. Infine, conclude cronologicamente questa serie  di piazze monumentali il grande foro di Traiano con i Mercati (112-113 d.C), nati in seguito ai lavori di sbancamento della sella montuosa che collegava il Campidoglio al Quirinale e che chiudeva la valle dei Fori in direzione dell'attuale piazza Venezia.Il ricordo di questa grande collina viene celebrato nell'iscrizione posta sulla base della colonna di Traiano (elemento importante del nuovo foro), nella quale si rammenta come la monumentale colonna coclide ricalchi l'altezza della precedente sella montuosa. Durante il fascismo, lungo l'area archeologica dei Fori venne aperta via dell'Impero, l'attuale via dei Fori Imperiali, che taglia a metà le aree archeologiche dei Fori, spezzandone l'originaria unità, con lo scopo di collegare il Colosseo con Piazza Venezia, nuovo centro politico degli anni '30.

Per maggiori info visita il sito: 
http://esperide.it/attivita/i-fori-imperiali-al-tramonto-passeggiando-lungo-via-dei-fori-imperiali/

ESPERIDE RICORDA:

Come arrivare: Linea B – Fermata metro Colosseo.  Linee bus  85, 87, 75, 117. Appuntamento presso la Colonna di Traiano in via dei Fori Imperiali. Ricordiamo a tutti i soci di presentarsi all'appuntamento mezz'ora prima dell'inizio della visita per chi deve ancora iscriversi all'associazione Esperide, un quarto d'ora prima per i soci iscritti.
Il noleggio degli auricolari  è obbligatorio.
Il contributo richiesto è di  9 euro  per i soci già tesserati e di 13 euro per chi deve ancora iscriversi all'associazione (vedi sezione regolamento). Il noleggio degli auricolari è incluso nel contributo richiesto.
In caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, la visita sarà annullata, previo preavviso di almeno due ore prima l'orario di inizio della stessa.
I nostri numeri sono attivi tutti i giorni dalle ore 10:30 alle ore 20:30. Le prenotazioni vengono accettate fino a 24 ore prima dell'inizio della visita.

Informazioni, orari e prezzi

Ore 18:30

Tutte le visite guidate saranno condotte nel rispetto delle normative vigenti. Vi invitiamo pertanto a prendere visione del nuovo regolamento che adotteremo cliccando http://esperide.it/covid-19-avviso/

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Visite guidate