La secolare storia di San Lorenzo fuori le mura

Incredibile assemblaggio di due antichi edifici, la Basilica di San Lorenzo è una delle più antiche della città di Roma. Sorta accanto ad una basilica cimiteriale di IV secolo, costruita dall'imperatore Costantino, l'attuale edificio venne fatto erigere da papa Pelagio II (579-590) sulla tomba del protomartire Lorenzo e si addossava alla collinetta del cimitero romano del Verano, detta il "Pincetto". La chiesa venne interamente ricostruita da papa Onorio III nel 1217 che ne cambiò totalmente l'orientamento in modo da inglobare la struttura pelagiana all'interno della nuova costruzione. In questo modo all'antico ingresso venne a corrispondere l'attuale presbiterio, che per l'occasione venne rialzato, soprastando il luogo dove sono conservati il corpo di san Lorenzo insieme a quello del primo martire romano, santo Stefano. L'interno della Basilica ospita ancora il mosaico di VI secolo e il bellissimo arredo liturgico cosmatesco che comprende il pavimento del presbiterio, il trono vescovile e il caratteristico ciborio piramidale del XII secolo, sorretto da colonnine. A conclusione della visita sarà possibile ammirare anche il bellissimo chiostro del monastero che rappresenta uno dei primi esemplari romanici della città, costruito tra il 1187 e il 1191 da papa Clemente III.

La durata della visita sarà di un'ora e mezza circa.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma