Maria Cristina Crespo guiderà il pubblico in un percorso alla scoperta delle opere esposte

Per rendere ancora più emozionante la visita alla mostra di Maria Cristina Crespo “Il Giardino delle Muse danzanti: le Dannunziane” - in corso di svolgimento alla Casina delle Civette di Villa Torlonia a Roma fino al prossimo 28 Giugno - domenica 17 Maggio alle ore 11.00 l'artista guiderà il pubblico in un coinvolgente percorso alla scoperta delle opere esposte e dei segreti della Casina delle Civette. In questa occasione il pubblico potrà essere accompagnato da una guida d'eccezione, per un indimenticabile momento a contatto con la cultura e le bellezze di una delle ville più amate dai romani. La mostra, promossa da Roma Capitale Assessorato alla Cultura e al Turismo – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali - celebra le donne icone della Belle Epoque con esclusive installazioni in ceramica ispirate ai fiori più amati dagli artisti del Liberty. Loie Fuller, Ida Rubinstein, Cléo de Merode, la Bella Otero, Mata Hari, Isadora Duncan, la Marchesa Casati, Olga Koklova, perennemente sospese tra mito e oblio, sono le protagoniste dei vasi-ritratto della Crespo, pezzi unici modellati e dipinti in ceramica a più cotture, che danno vita ad una installazione particolare: un giardino nel quale il glicine di Tiffany, la rosa di Mackintosh, la datura di Lalique, il giglio di Mucha esaltano queste originali opere. Un rendez vous quello di Maria Cristina Crespo alla Casina delle Civette che diventa l’occasione per rivivere un’atmosfera romana d’altri tempi e grazie al suo contributo storico/artistico il pubblico potrà conoscere un aspetto assai poco noto legato a Villa Torlonia: ossia l'amore per la “danza” da parte dei Torlonia. Arte più volte ribadita nei dipinti e negli spazi presenti e realizzati nel sito.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma