Storica tenuta della famiglia Borghese e divenuta parco pubblico (tra i più grandi Roma) nel 1903, i giardini di Villa Borghese sono ancora oggi tra le più suggestive estensioni verdi della capitale, che constano, tra i suoi viottoli, di importanti monumenti artistici sorti tra il XVII e il XIX secolo.
Nata come incantevole cornice floreale e faunistica per il casino nobile di Scipione Borghese, cardinal nipote del papa Paolo V (1605-1621), nel susseguirsi del tempo la sua immagine ha mutato notevolmente forma e aspetto secondo i gusti dei proprietari che si sono succeduti. Ad esempio, tra il XVIII e XIX secolo, sotto Marcantonio IV Borghese, e in seguito Camillo Borghese, la grande tenuta, oltre ad ampliare i propri confini verso il Pincio, venne organizzata secondo i precetti della moderna moda del giardino all'inglese che subentrò al più accademico giardino all'italiana.
Essendo stato il primo parco romano a inseguire la maniera anglosassone, e allo stesso tempo a coltivare piante esotiche provenienti dalle parti più lontane del globo, ha richiamato nel tempo la curiosità di nobili stranieri durante i loro viaggi diplomatici ma soprattutto di tantissimi viaggiatori e poeti del Grand Tour. All'interno del parco, poi, si possono scorgere ancora oggi incantevoli testimonianze della corrente artistica in voga nel XIX secolo, quella neoclassica, che ancora oggi caratterizza la foggia del giardino e la rende unica nel panorama romano. L'amore per l'antichità è rivissuta qui nei vari tempietti circolari e in antis come quello di Esculapio, posto al centro del laghetto artificiale, nei propilei e nelle nostalgiche rivisitazioni dell'arte egizia.
Il percorso, che partirà proprio dal Museo di Villa Borghese, ripercorrerà questo lungo e magnifico mutarsi dell'aspetto del parco nel tempo, fino al suo odierno utilizzo in quanto il giardino di Villa Borghese è oggi sede della Casa del Cinema, del Bioparco di Roma e del Globe Theatre, nonché del museo personale dell'artista contemporaneo Carlo Bilotti.

Informazioni, orari e prezzi

Ore 18:00

Per saperne di più visita il sito:http://esperide.it/villaborghese

La prenotazione è obbligatoria ed è aperta fino alle ore 13 del giorno stesso della visita guidata. Se non si raggiunge il numero minimo di almeno 5 partecipanti la visita verrà annullata

APPUNTAMENTO: davanti al Museo di Villa Borghese, mezz'ora prima dell'inizio della visita per chi deve ancora iscriversi all'associazione Esperide, un quarto d'ora prima per i soci iscritti

CONTRIBUTO PER LA VISITA: 9 euro, 6 euro per i già tesserati.

PER PRENOTARE:
info@esperide.it
3384682333-3331125444- 3498926716
I NUMERI SONO ATTIVI TUTTI I GIORNI DALLE 10:30 ALLE 20:30

COME ARRIVARE: Metro A fermata Spagna, linea bus atac 52 fermata via Pinciana

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Visite guidate