Emozioni, storia e ricordi...

Attraverso la presentazione di molte ed emozionanti testimonianze di chi è rimasto, la visita al Mausoleo delle Fosse Ardeatine riscostruisce il momento storico in cui il massacro si compì e quello che significò per la città di Roma, ma soprattutto per chi quei momenti li visse, da figlio, da madre o da moglie. Incontri casuali tra personaggi famosi, come quello in carcere tra il tenore Nicola Stame e Claudio Villa, sopravvivenze fortuite alla strage, come quella narrata da Alberto Sordi, ipotetici miracoli, come quello raccontato da un graduato austriaco che raccontò di essersi salvato grazie alla benedizione impartita ai morituri da don Pappagallo, confluiscono in una narrazione continua che dai giorni precedenti la strage, arriva al momento in cui pietosamente i corpi riesumati per volontà delle famiglie e l'impegno del prof. Attilio Ascarelli che s'impegnò, insieme a un apposito gruppo di lavoro, nel difficile lavoro di identificazione di esse.
La visita termina con un breve percorso all'interno del museo annesso al Mausoleo dove sono conservati alcuni interessanti documenti non solo relativi all'eccidio.

Il Mausoleo delle Fosse Ardeatine: emozioni, storia e ricordi

La visita sarà condotta da: Ornella Massa, storica dell'arte, esperta di urbanistica moderna e contemporanea, in possesso dell'abilitazione di guida turistica della Provincia di Roma.

Durata: circa 2 ore.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma