Un quartiere popolare ricco di storia e oggi molto frequentato per la movida

Sabato 21 novembre, ore 16.00

Collocato tra la Stazione Termini e la Stazione Tiburtina, il quartiere San Lorenzo è oggi uno dei luoghi più frequentati dai giovani per la movida notturna. Esso ha tuttavia alle sue spalle una travagliata quanto interessante storia che lo ha visto diventare nel tempo una delle zone più importanti della città. Nato tra il 1884 e il 1888, questo quartiere fu protagonista sin da subito di una veloce urbanizzazione avvenuta con la costruzione di edifici terminati in modo approssimativo o lasciati incompiuti, caratteristica questa che lo rese sin dalla nascita un quartiere popolare. Abitato perlopiù da ferrovieri, artigiani ed operai, il quartiere San Lorenzo si distinse in particolar modo per la sua opposizione all'avanzata dell'armata fascista.

L'assetto urbanistico fu radicalmente sconvolto a seguito dell'imponente bombardamento degli alleati all'alba del 19 luglio del 1943, che distrusse numerosi stabili di fabbriche storiche nate agli inizi del XX secolo, come il Pastificio Cerere, lo stabilimento della birra Wuhrer (ex Paszkowsky) e le Vetrerie Sciarra, tutti edifici che oggi godono di una rinnovata vita grazie ad un sapiente riutilizzo architettonico. San Lorenzo è oggi un quartiere che si distingue da molte altre zone per la sua attitudine "ribelle" rimasta ancora viva e attiva nella memoria di chi lo abita.

L'Associazione Culturale Esperide è lieta di raccontarvi la sua storia e di accompagnarvi per le strade di questo pittoresco quanto bohémien quartiere romano con i suoi edifici storici, i locali e i luoghi di incontro che lo hanno reso tale nel tempo.

Per ulteriori informazioni visita il sito.

La prenotazione è obbligatoria.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma