Storia e curiosità del Rinascimento romano

Il Rione Ponte è forse il più ricco di memorie storiche tra gli antichi borghi romani. I suoi monumenti, le sue chiese e soprattutto i suoi edifici sono le più interessanti testimonianze del Rinascimento e del Barocco a Roma. Sorto nel cuore dell’antico Campo Marzio meridionale, questo rione si sviluppò sul finire del XV secolo, quando il pontefice Sisto IV, in occasione del Giubileo del 1475, inaugurò una stagione di forte espansione e di riqualifica urbanistica di Roma. L’importanza di questo antico rione era dovuta inoltre allo stanziarsi in zona di grandi confraternite che a loro spese dedicavano al proprio santo protettore chiese di grande splendore e ricchezza.
Esperide è lieta di accompagnarvi in una passeggiata tra le vecchie strade del Rione Ponte ripercorrendone la storia e svelandone curiosità e particolari, muovendosi dall’ambiente dei Fiorentini attorno a via Giulia a quello dei banchi, dalle vie mercantili e bancarie fino alla composita zona che si estende verso Tor di Nona.



Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma