“Legami e corrispondenze tra Arte e Letteratura”

L’esposizione ha come tema le corrispondenze tra Arte e Letteratura nel ‘900 e si articola in sei sezioni, ognuna delle quali dedicata ad un autore che a Roma, dalla fine dell’Ottocento agli anni Sessanta del Novecento, soggiornò e lavorò in uno stretto intreccio di relazioni con gli artisti del tempo e in un continuo scambio di suggestioni.

I momenti salienti di questo complesso rapporto sono esemplificati da quei sodalizi intellettuali e relazioni che, sciogliendosi e ricomponendosi, hanno fortemente connotato intere stagioni dell’arte e della letteratura. La mostra vuole proporre al pubblico diversi spunti per una rilettura di quell’intenso periodo, suggerendo percorsi di facile lettura raccontati attraverso materiali iconografici di pitture e sculture, ma anche libri illustrati, riviste e testi poetici.

Gli autori di riferimento sono:

Gabriele D’Annunzio tra Simbolismo e Decadentismo,

Filippo Tommaso Marinetti e il Futurismo,

Massimo Bontempelli e il Realismo Magico nella dimensione più fantastica e onirica della realtà,

Luigi Pirandello e il teatro della realtà,

Giuseppe Ungaretti e la Scuola Romana - la lingua rinnovata - l’immagine di Roma tra sacralità e decadenza,

Alberto Moravia, dagli anni Trenta alla Contestazione.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma