Una visita guidata organizzata dall'Associazione Esperide

La basilica di San Clemente sorge nella valle tra l'Esquilino e il Celio, sulla direttrice che unisce il Colosseo al Laterano. L'esterno tardo barocco cela dietro di sé un complesso monumentale di età medievale, sorto su una serie di edifici sovrapposti e interrati per due livelli di profondità, il più antico dei quali risale al I sec. d.C. Questa stratificazione è dovuta a particolari eventi storici, come l'incendio neroniano del 64 d.C. e il sacco dei normanni di Roberto il Guiscardo nel 1084. La visita guidata darà modo ai soci partecipanti di osservare da vicino la stratificazione storica di questo caratteristico complesso. Si partirà dai sotterranei dell'attuale basilica, con la visita al mitreo, piccolo tempio dedicato al culto del dio Mitra. Si proseguirà con il sopralluogo nell'antica basilica, inizialmente una domus e successivamente oggetto di varie modifiche, fino a raggiungere la forma di una vera e propria basilica cristiana a tre navate. Questo monumento sotterraneo conserva un importante ciclo di affreschi sui miracoli di san Clemente; tra le varie scene spicca la leggenda miracolosa del prefetto Sisinnio, in cui i personaggi sono accompagnati da frasi in volgare e in latino, quasi come un moderno fumetto. La visita infine proseguirà nella chiesa attuale, costruita nel XII secolo sulle fondamenta della basilica antica, quest'ultima demolita nella parte superiore e interrata per 4 m ca. 



Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma