Una visita ad una tra le più fantasiose ed inusuali costruzioni della città

Una visita ad una tra le più fantasiose ed inusuali costruzioni della città, la Casina delle Civette, i deata nel 1840 da Giuseppe Jappelli su commissione del principe Alessandro Torlonia. Così chiamata per la vetrata ideata ed eseguita da Duilio Cambellotti nel 1914, fu residenza fino al 1938 del principe Giovanni Torlonia jr. Le ultime significative modifiche vennero apportate nel 1917 dall'architetto Vincenzo Fasolo, che elaborò elementi in stile Liberty. Oggi ospita una rara e preziosa collezione di vetrate Liberty.



Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma