Visita guidata alla mostra fotografica

Una visita guidata speciale, condotta direttamente dalla curatrice della mostra, per scoprire il patrimonio culturale della Siria bizantina, uno straordinario territorio oggi purtroppo in parte devastato da anni di conflitti.
Attraverso una serie di pannelli, l´esposizione documenta i siti monumentali della Siria bizantina, molti dei quali dichiarati patrimonio dell´Umanità dall'UNESCO, ma spesso lasciati in ombra dalle più celebri testimonianze dell'età classica e dell'età islamica. Dall'antica capitale Antiochia, oggi in Turchia, il percorso si allarga alla Siria settentrionale, con le città di Aleppo e Apamea, ai villaggi e ai complessi monastici del massiccio calcareo; attraversa poi il deserto con i siti di Qasr ibn Wardan, Resafa e Palmira, spingendosi  fino all'Eufrate; tocca più a sud l'odierna capitale Damasco, per concludersi nella celebre città romana di Bosra, al confine con la Giordania. Alcuni filmati realizzati dalla corrispondente Rai Lucia Goracci e dall´operatore Miki Stojicic documentano le vicende di Palmira, Aleppo e Raqqa durante la guerra.
Le fotografie, selezionate e presentate qui per la prima volta, sono frutto di viaggi e missioni condotte in Siria dal 1936 al 1992 dal celebre archeologo tedesco Friedrich Wilhelm Deichmann e dai docenti e studiosi di Storia dell'arte bizantina della Sapienza e delle Università di Padova e Urbino.
La mostra, curata dalle storiche dell'arte Eva Staurenghi e Alessandra Guiglia, si svolge al Museo dell'Arte Classica della Facoltà di Lettere e Filosofia della Sapienza Università di Roma dal 30 novembre 2018 al 31 gennaio 2019.



Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma