Il passaggio dal rito dell'incinerazione a quello dell'inumazione nei riti romani

Domenica 19 giugno ore 11.00 "Necropoli Ostiense. Apertura Straordinaria" Via Ostiense 190 (Tettoia compresa tra via Ostiense e via delle Sette Chiese, di lato alla Basilica di S. Paolo)

In occasione dell'Apertura Straordinaria - luoghi solitamente chiusi al pubblico e visibili SOLO su appuntamento - entreremo nella NECROPOLI della Via Ostiense, sito di grande importanza in quanto testimonianza del graduale passaggio dal rito dell'incinerazione a quello dell'inumazione, avvenuto tra il II e III secolo. Osserveremo le varie tipologie di strutture sepolcrali databili tra il II e il IV secolo: i colombari costituiti da numerose nicchie per la deposizione delle ceneri del defunto entro appositi contenitori, tombe in opera quadrata di blocchi di tufo con accesso di travertino, scholae adibite a luogo di riunione della famiglia o di un collegio funerario.
Ammireremo decorazioni ed affreschi dedicati al mito di Alcesti, cornici floreali e pilastri con uccelli tra racemi fioriti, Prometeo che plasma l'uomo davanti ad Atena, edicole dipinte con immagini di leonesse e antilopi.
Vedremo la struttura della Necropoli svillupata su tre ripiani e capiremo l'antico tracciato della Via Ostiensis e la sua funzione.

Costo: Euro 15 (ingresso, guida e cuffie)
Euro 13 (cittadini inferiori anni 18, studenti e docenti facoltà artistiche, giornalisti, portatori handicap)
Appuntamento a Via Ostiense, 190 (accanto al Parco Schuster troverete una grande tettoia con all'interno degli scavi)
Prenotazione obbligatoria


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma