Roma nel Medioevo era molto più piccola di quella che siamo abituati a vivere oggi; eppure si contavano fino a trecento torri che, insieme ai campanili e alle torri delle mura Aureliane, donavano alla città un aspetto verticalizzato.
Nel XII secolo in una guida medioevale per pellegrini, Mastro Gregorio paragona queste torri alle spighe di grano. Solo nel XV secolo le torri andarono scomparendo, sostituite dai palazzi. Oggi sono rimaste solo una cinquantina di torri, alcune molto visibili e famose, altre sconosciute perché inglobate e mimetizzate in edifici storicamente posteriori. Tra il XIX e il XX secolo l'archeologia era alla ricerca della Roma imperiale e contribuì alla cancellazione dell'edilizia medievale, ecco perché non siamo abituati a vedere una Roma medievale, ma il Medioevo è stato vissuto anche dal popolo romano.

Informazioni, orari e prezzi

Appuntamento in Largo Magnanapoli ore 17.45

Div. Abili: assenza di barriere architettoniche 

Adatta agli amici a 4 zampe!

Quota di partecipazione: Contributo libero, l'importo lo decidi tu!

Prenotazione obbligatoria su: 
associazioneculturalecalipso@yahoo.com o telefonando a 3401964054

Tutte le altre informazioni su: 
https://associazioneculturalecalipso.com/2017/05/28/le-torri-medioevali-di-roma/

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Visite guidate