Visita guidata organizzata dall'Associazione Roma e Lazio x te

I colori del tramonto dipingono d'oro e d'argento i tetti rossi delle case del Pincio che dominano dall'alto la città di Roma. In quest'area a nord del Campo Marzio Lucullo, Cesare, Sallustio e Messalina avevano i loro horti, resi celebri dalle loro scorribande. Abbandonato nei secoli bui del Medioevo, il Pincio tornò a nuova vita negli anni del Rinascimento quando i Medici e poi i Borghese scelsero di edificare le loro ville dell'ozio fra le vigne di questa collina.
Ci soffermeremo ad ammirare Palazzo Zuccari, meglio conosciuto come "la casa dei Mostri", il convento e la chiesa francese della Trinità dei Monti affacciate sulla scalinata più famosa del Mondo che scende verso la Barcaccia aprendosi come una farfalla su Piazza di Spagna, polo d'attrazione dell'intera città, ospitò filosofi e artisti di ogni tempo e generazione, tanto da essere scelta come dimora da Keats, De Chirico, Guttuso e il sarto Valentino. Seguendo i rintocchi del campanile Borrominiano di Sant'Andrea delle Fratte raggiungeremo Villa Medici e i giardini di Cesare che dominano dall'alto l'invenzione neoclassica del Valadier: Piazza del Popolo, mai così suggestiva come nelle ore del tramonto.

Quanto sei bella Roma a prima sera

*Visita guidata del colle del Pincio, dall'affaccio su Piazza del Popolo alla casa dei Mostri a Trinità dei Monti, passando per i Giardini di Cesare, Villa Medici e la Casina Valadier

La visita sarà condotta da: Catherine Velly, storica dell'arte in possesso dell'abilitazione di guida turistica della Provincia di Roma.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma