Nel 2014, a 70 anni dal rastrellamento del Quadraro, avvenuto il 17 aprile 1944, per non dimenticare l'episodio che segna profondamente il quartiere e porsi all'attenzione di quelli che vorrebbero ignorare, viene realizzato il M.U.RO (Museo Urban Roma), una grande superficie muraria, che ospita la sfida di "altissima qualità" di street artists italiani e stranieri tra i quali vale la pena ricordare Lucamaleonte, Ron English e Beau Stanton. Un passaggio oscuro ed arcano posto al confine fra il Quadraro "Nuovo" e quello "Vecchio" ci trasporterà verso un mondo parallelo, ignoto, intimo e privato dove si celano dolori inconfessati legati al passato e speranze future. Ma il Quadraro nasconde altre preziose memorie: pare che sia qui conservata la più antica pianta di quercia della città.

La visita al Quadraro fa parte di un ciclo di visite intitolato "Roma da vivere" che ci porterà alla scoperta di quartieri "vissuti", non più solo dormitori, ma cuore vero e pulsante della nostra città, spesso nati al di fuori dei piani regolatori per ospitare le classi meno agiate, molti di questi vennero descritti con occhio poetico da Pier Paolo Pasolini e altri artisti del secondo dopoguerra. Tornati alla ribalta contemporanea grazie al genio visionario degli street artist che li stanno trasformando in musei a cielo aperto, piacevoli da vivere e visitare perché a "dimensione d'uomo".

Roma da vivere
Il Quadraro: un M.U.RO per ricordare dolori passati e celebrare traguardi presenti

La visita sarà condotta da: Ornella Massa, storica dell'arte esperta di urbanistica moderna e contemporanea in possesso dell'abilitazione di guida turistica della Provincia di Roma.

FANNO PARTE DI QUESTO CLICLO:
- Testaccio rione dal cuore popolare cantato da poeti e artisti di ieri come di oggi
- Pigneto lì dove improvvisamente, tra i ricordi di Pasolini, street art e movida, è spuntato un lago
- Il "Dio Mandrione" di Pasolini e Gabriella Ferri
- La Garbatella, viaggio alla scoperta di uno dei quartieri più caratteristici di Roma
- Il Quadraro: un MURO x ricordare dolori passati e celebrare traguardi presenti
- Il quartiere Ostiense ieri, oggi e domani
- Torpignattara, laboratorio artistico dal cuore "Multietnico"
- San Saba: lì dove la vita è ancora a misura d'uomo
- Montesacro, laddove la frenesia moderna si ferma
- "Big City Life" I murales di Tor Marancia un progetto corale di arte urbana partecipata
- Trastevere e la magia dei suoi vicoli al tramonto
- Rione Ponte: un labirinto di stretti vicoli e anfratti segreti dal fascino riservato

Informazioni, orari e prezzi

h 11.00

Accoglienza e registrazioni: da 30 minuti prima, Via Tuscolana 798 (all'angolo con Via dei Fulvi, fermata Metro A "Porta Furba/Quadraro", davanti alla "Compass")

Contributo associativo per partecipare alla visita guidata:
€10 nuovi iscritti
€9 soci
€5 (14-17 anni)
€2 (6-13 anni)
gratis (0-5 anni)

Nel caso in cui i gruppi superassero i 15 iscritti, sarà nostra cura prenotare per voi l'utilizzo di un auricolare per rendere l'ascolto della nostra guida piacevole e rilassante. Il costo dell'auricolare è di 2 euro

Sito: http://romaelazioperte.blogspot.it

Prenotazioni (consigliate entro il giorno prima): romaelazioxte@gmail.com o inviando un sms al
nostro coordinatore Simona 3332456364, indicando data e titolo della visita, nome e cognome di chi effettua la prenotazione, numero dei partecipanti (specificando l'età di eventuali bambini), numero di cellulare e indirizzo mail

La prenotazione è indispensabile per ricevere conferma e per essere ricontattati in caso di variazioni

Informazioni:
3383435907
3315632913
3494687967
la Segreteria è aperta dalle 10.00 alle 19.00

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Visite guidate