Una visita guidata organizzata dall'Associazione Esperide

La basilica di San Martino ai Monti sorge nel rione Monti, sul Colle Oppio, in una zona interessata in epoca romana dalla costruzione di importanti edifici come le terme di Traiano, la Domus Aurea e, dalla parte del clivus Suburanus (attuale via in Selci), il portico di Livia. Si rimane sorpresi dalla bellezza dell'interno della chiesa, frutto delle trasformazioni architettoniche eseguite nel XVII secolo da Filippo Gagliardi, famoso soprattutto per l'attività di pittore di prospettive, come ci testimoniano le finte architetture dipinte lungo le pareti della navata centrale. Nelle navate laterali è, inoltre, possibile ammirare: un capolavoro del Seicento del paesaggista Gaspard Dughet con gli affreschi sulle storie di Elia, e rappresentazioni delle basiliche di San Giovanni in Laterano e San Pietro in Vaticano nel loro aspetto medievale, prima delle trasformazioni seicentesche. L'attuale chiesa, tuttavia, è stata costruita nel IX secolo al di sopra e accanto a una serie di edifici risalenti al III secolo, collocati a circa 9 m di profondità, ai quali è possibile accedervi passando per la cripta. Il nostro tour continuerà scendendo proprio in queste incredibili strutture, oggi sotterranee, un tempo adibite ad usi commerciali e in parte trasformate nel  IV secolo nel titulus Equitii, un oratorio dedicato a tutti i martiri. Nel VI secolo venne ricostruita la chiesa sopra l'antico oratorio e venne dedicata a San Martino da Tour, per poi essere ristrutturata completamente nel IX secolo. Esperide è lieta di guidarvi in questo interessante viaggio nel passato, tra la storia dell'antica Roma e il Medioevo, fino al trionfo dell'arte barocca. 


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma