La santa patrona della musica, Cecilia, nacque nel cuore di Trastevere, presso il porto di Ripa Grande, dove fu martirizzata nel 230. Nel IX secolo ella apparve in sogno a papa Pasquale I cui rivelò il luogo della sua sepoltura nelle catacombe di San Callisto. Dopo averne rinvenuto le spoglie Pasquale I le traslò là dove secondo la tradizione sorgeva la casa della santa martire, erigendovi una splendida basilica che nel corso dei secoli fu via via arricchita di capolavori d'arte ad opera di grandi maestri d'età medievale, rinascimentale e barocca. Al medioevo risale il mosaico absidale, il ciborio di Arnolfo di Cambio e l'incantevole Giudizio Universale del Cavallini, la cui arte pittorica influenzò l'opera di Giotto. Dal XVI al XVIII secolo operarono artisti del calibro di Stefano Maderno, Ferdinando Fuga (già architetto della facciata di Santa Maria Maggiore), Guido Reni, Sebastiano Conca, Vanvitelli. Le meraviglie di questa basilica non si esauriscono in superfice poiché nei suoi sotterranei sono stati rinvenuti resti archeologici risalenti al II secolo a. C., un dedalo di domus, colonne, sarcofagi istoriati che ci riconducono all'età del paganesimo.

L'appuntamento con la guida turistica Paola è sabato 15 maggio alle ore 10.45 ed alle 16. 45 e domenica 16 maggio alle ore 10.45 di fronte all'ingresso esterno della basilica in Piazza Santa Cecilia. 

Il costo della guida è: adulti 10 euro; minorenni 5 euro; fino a 6 anni gratis. 

Il biglietto d'ingresso al Giudizio Universale del Cavallini è 2,50 euro.  

Per chi lo desideri nell'ultima mezz'ora si potrà accedere al sito archeologico sotterraneo, con biglietto d'ingresso di 2,50 euro, senza costi aggiuntivi per la guida.

Si richiede prenotazione ai numeri 3280022029 oppure 3202251654.  

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Visite guidate