Visita guidata alla chiesa e al mastrpiece del Bernini

Una chiesa ad un incrocio, uno snodo importante del traffico romano. Ci passi e neanche la noti. Entri e resti abbagliato. Un trionfo di Barocco. Capolavori, uno dopo l'altro. Il culmine, nel transetto. Due pezzi unici. Uno è creatività, l'altro ispirazione.
Roma, città dalle mille chiese che custodiscono capolavori unici, irripetibili. Santa Maria della Vittoria è custode di uno assoluto, all'apice della perfezione: l'Estasi di Santa Teresa. Gian Lorenzo Bernini ha infatti riversato in esso tutta la sua maestria, la sua passione, il suo sentire. Questo è il suo capolavoro ineguagliabile e ineguagliato anche dalle sue stesse mani.
Tutta la chiesa è un trionfo del Barocco che contiene tanti - e a tanti occhi nascosti - capolavori unici. A Santa Maria della Vittoria l'arte raggiunge proprio l'estasi: è la sindrome di Stendhal


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma