1 opera: Pablo Picasso "Femme écrivant"

Buongiorno a tutti, sono Chiara Proietti, storica dell'arte e fondatrice di Visite guidate di Chiara.
Ho pensato ad un progetto per questi giorni che stiamo vivendo - ciascuno di noi dovrà trascorrere il suo tempo nella propria abitazione - e ho deciso di chiamarlo "Stare a casa è un'arte": due volte a settimana pubblicherò sul mio Gruppo Facebook Visite Guidate di Chiara e sul mio profilo instagram opere d'arte attinenti a questo particolare momento storico che ci vede coinvolti, coadiuvate da una citazione e una mia breve spiegazione.

Suggerimenti su come occupare il nostro tempo a casa percepito dai Maestri delle Storia dell'Arte.

Spero possa essere un momento di riflessione, di compagnia e di immaginazione, il miglior farmaco per la nostra mente.
Attendo dunque le Vostre domande e commenti, sarò felice di interagire con ciascuno di Voi!

"Ho capito il vero significato della pittura: non è un processo estetico, è una forma di magia che si interpone tra noi e l'universo ostile ,
un mezzo per afferrare la forza imponendo una forma ai nostri terrori e ai nostri desideri"
Pablo Picasso

L'opera che ho scelto per dare inizio al mio progetto "Stare a casa è un'arte" è un dipinto molto intimo di Pablo Picasso, intitolato "Femme écrivant" del 1934.
La donna ritratta è Marie Térèse Walter, modella francese e amante dell'artista per otto anni. Il loro primo incontro avvenne all'uscita delle Galeries Lafayette: sorpreso dalla bellezza della giovane donna, Pablo l'aveva seguita nascondendosi dietro un giornale nel quale aveva fatto un buco per osservarla meglio.
la raggiunge, la prende per un braccio e le grida: Mademoiselle, Vi aspetterò qui tutti i giorni, alle sei del pomeriggio. Devo assolutamente rivedervi, insieme faremo grandi cose!
E così Marie divenne la sua musa.
Una relazione clandestina la loro: il Maestro era sposato con Olga Khokhlova (dalla quale divorzierà solo nel 1955, anno della morte di lei) e aveva un figlio, Paulo.
Marie Térèse aveva solo 17 anni quando lo incontra, lui 45. Insieme avranno una bimba, Maya.
La giovane donna è ritratta mentre scrive all'uomo amato: non possono condividere lo stesso tetto, sono costretti alla lontananza per settimane (Pablo acquisterà il Castello di Boisgeloup che diverrà il luogo dei loro appuntamenti segreti) e la corrispondenza epistolare sarà fondamentale nel loro legame.
Picasso la immagina concentrata, solare e luminosa, erotica nei seni nudi dipinti in primo piano dai toni diversi: come il loro amore, intenso e mutevole.

Gruppo Facebook Visite Guidate di Chiara
instagram.com/chiaraproiettiarte/
#unitiadistanza
#stiamoisolatimanonsoli

Evento principale, vedi dettagli:


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma