Passeggiata nella storia di Roma

Porta del Popolo è lì dove la Via Flaminia arriva a Roma, e la Via Flaminia è da sempre, dai più antichi tempi dell'umanità, quando ancora non si chiamava Via Flaminia, la strada che dal nord dell'Italia e dell'Europa, percorreva chi voleva arrivare a sud.
Da quando poi Roma diviene il centro della cultura e della storia europea, e l'imprescindibile luogo dove bisogna recarsi almeno una volta nella vita, la Via Flaminia sarà percorsa da viaggiatori di ogni tipo che giungeranno a Roma e che spesso nei pressi della Porta del Popolo si fermeranno ad abitare.
In ordine sparso arriveranno Erasmo da Rotterdam e Cristina di Svezia, Goethe e Canova, Stendhal e molti altri.
Ma la piazza è anche, per ovvie ragioni, luogo d'incontro e di spettacolo. Qui si incontravano ad esempio i pittori amici che diedero vita ad un gruppo che verrà chiamato la "Scuola di Piazza del Popolo", qui prendeva inizio il famosissimo Carnevale Romano con la "mossa dei berberi", uno spettacolo a cui nemmeno i Romanov volevano rinunciare.
Nel corso della passeggiata queste e molte altre storie saranno raccontate.

Storie di uomini e donne tra Piazza del Popolo ed il Tridente
Passeggiata nella storia di Roma

La visita sarà condotta da: Ornella Massa, storica dell'arte esperta di urbanistica moderna e contemporanea in possesso dell'abilitazione di guida turistica della Provincia di Roma.

Durata: 2 ore circa.

NOTE DA LEGGERE! Per partecipare alle nostre attività è necessario essere socio oppure diventarlo, nel rispetto del nostro Regolamento (pubblicato sul nostro sito: http://romaelazioperte.blogspot.it/) e delle normative vigenti in materia di associazionismo (L. 383/2000 e Art. 14-42 Codice Civile).

La quota sociale (inclusa nel contributo di partecipazione, di cui sopra) è prevista dalle normative che in Italia disciplinano l'associazionismo (L. 383/2000 e Art. 14-42 Codice Civile). Quota sociale, contributi di partecipazione e donazioni, sono i principali strumenti di sostentamento per un'associazione no-profit: questi servono a coprire le spese annuali organizzative, amministrative e di gestione ordinaria e a mantenere in vita il progetto sociale e culturale portato avanti dal direttivo, consentendo di organizzare e promuovere sempre nuove attività per tutti i soci."


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma