Le due chiese di Santa Prassede e Santa Pudenziana

Nelle immediate adiacenze di Santa Maria Maggiore esistono, entrambe alquanto nascoste,  due vetuste basiliche edificate nel primo medioevo (tra V e inizio IX secolo), titolate a due sorelle martiri, Prassede e Pudenziana, che recano alcune delle più importanti testimonianze  dell'arte del mosaico in quel periodo storico. In particolare, Santa Prassede offre una vastissima esposizione musiva che s'estende non solo nell'abside ma anche nell'arco absidale e infine nell'arco trionfale che chiude il presbiterio. Al trionfo dorato dei mosaici dell'altare s'aggiungono poi quelli davvero strabilianti della celebre cappella carolingia di San Zenone. La visita proseguirà nella chiesa di Santa Pudenziana (a circa duecento metri da Santa Prassede) dove si potrà ammirare il più antico mosaico absidale di Roma, con la prima rappresentazione del Cristo Pantocratore, oltre alla magnifica cupola affrescata dal Pomarancio.

Il costo della visita (circa un'ora e mezza) condotta dalla guida turistica Paola è: adulti 10 euro, 7-18 anni 5 euro, 1-6 anni gratuito. 

L'appuntamento è all'ingresso della basilica di Santa Prassede in via Santa Prassede 9/a, nei seguenti giorni ed orari: sabato 19 alle ore 16.30; domenica 20 ore 10.00 ed ore 16.30.

Si raccomanda prenotazione ai numeri 3202251654 o 3280022029.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma