SETTEMBRE

Domenica 1, ore 17.00 (Dott. B. Mazzotta)
I FORI IMPERIALI. In occasione della parziale chiusura di via dei Fori Imperiali, faremo un affascinante itinerario tra i resti monumentali della più grande zona archeologica del mondo. L’evoluzione di questa fondamentale area di Roma: dai Fori degli Imperatori, alla distruzione della Velia per l’apertura di via dell’Impero, fino ai recenti progetti di pedonalizzazione. Il Foro di Cesare, di Augusto, della Pace, di Nerva, di Traiano.
App. in piazza Madonna di Loreto, sotto la Colonna di Traiano. Contributo € 6,50.

Sabato 7, ore 17.00 (Dott. G. Marone)
LE STATUE PARLANTI. Passeggiata alla scoperta di antiche statue romane “reinventate” dalla fantasia popolare in personaggi parlanti che esprimevano la vena satirica e gioiosa della Roma papalina (Marforio, Madama Lucrezia, Pasquino, il Bottaio, l’Abate Luigi).
App. in piazza del Campidoglio, sotto la statua del Marc’Aurelio. Contributo € 6,50.

Domenica 8, ore 10.30 (Dott. B. Mazzotta)
OSTIA ANTICA: I MITREI. Un inedito itinerario ci permetterà di ricostruire alcuni aspetti della vita quotidiana di Ostia, anche attraverso l’analisi dei principali luoghi di culto del dio Mitra. I mitrei dei Serpenti, delle Sette Sfere, di Fruttuoso, delle Pareti Dipinte, delle Sette Porte, di Felicissimo etc.
App. davanti alla biglietteria degli scavi.
Biglietto € 6,50 (gratis sopra i 65 e sotto i 18 anni) + Contributo € 6,50.

Sabato 14, ore 09.45 (Dott. B. Mazzotta)
LE ARCATE SEVERIANE E LO STADIO. Due “nuove” aree del Palatino finalmente accessibili Dopo decenni di chiusura, avremo modo di scoprire imponenti architetture di carattere funzionale testimoni della perizia ingegneristica dei costruttori romani. Dalla sommità del complesso architettonico è possibile godere di un panorama straordinario sulla Roma antica e moderna. Il suggestivo e grandioso Stadio voluto da Domiziano, che occupa tutto il lato orientale della Domus Augustana, all’interno del grandioso Palazzo sede degli Imperatori.
App, in via di S. Gregorio 30. Ingresso € 12,00 (gratis sopra i 65 e sotto i 18 anni) + Contributo € 6,50.

Domenica 15, ore 10.30 (Dott. G. Marone)
LE MURA SERVIANE A TERMINI. Nella piazza antistante la stazione ferroviaria è visibile uno dei tratti meglio conservati delle mura della Roma repubblicana. Nei corridoi sotterranei si conservano i resti dell’Aggere, una collinetta artificiale creata per una maggiore difesa delle mura e un fossato antistante.
App. in via Marsala, angolo via Solferino. Contributo € 6,50.

Sabato 21, ore 16.30 (Dott.ssa L. Falconi)
L’ORATORIO DI S. SILVESTRO. Nell’antico monastero dei SS. Quattro Coronati esiste un oratorio, vero gioiello duecentesco, rivestito da uno splendido ciclo di pittura, vero manifesto politico della lotta tra papa Innocenzo IV e Federico II. Passando nello spazio ancora riservato alla clausura si può fare un viaggio nel tempo alla riscoperta di questo eccezionale ciclo medievale. La chiesa col suggestivo e nascosto chiostro.
App. in via dei SS Quattro 20, davanti alla chiesa. Contributo € 6,50 + Offerta € 1,50.

Domenica 22, ore 10.30 (Dott. G. Marone)
LA VIA APPIA ANTICA (tra I e II miglio). Passeggiata tra le rovine di imponenti monumenti funerari pagani e cimiteri cristiani: il primo miliario della via Appia, la necropoli repubblicana, il ponte sul fiume Almone, la c.d. Tomba di Geta, il Mausoleo di Priscilla e la chiesa del Quo Vadis. Luoghi resi suggestivi da antiche leggende popolari.
App. in via di Porta S. Sebastiano, sotto Porta S. Sebastiano. Contributo € 6,50.

Domenica 22, ore 16.30 (Dott.ssa L. Falconi)
COLA DI RIENZO TRA STORIA E LEGGENDA. Rievocheremo le tappe principali della straordinaria vicenda umana e politica di una delle figure più note del Medioevo, ripercorrendo i luoghi simboli del rivoluzionario notaio romano che tentò, senza successo, di sottrarre Roma al Papa e ai Baroni. La casa dei Crescenzi, le pendici e la piazza del Campidoglio.
App. in piazza Bocca della Verità, davanti alla chiesa di S. Maria in Cosmedin. Contributo € 6,50.

Sabato 28, ore 10.30 (Dott.ssa S. Di Lascio)
IL CONVENTO E LA CHIESA DI TRINITÀ DEI MONTI. Viaggio all’interno delle preziose sale del convento, (abitualmente di difficile accesso) che conservano pitture anamorfiche, l’astrolabio che segna le ore di tutti i paesi del mondo, nella stanza del “Tempio diruto” e il solenne refettorio affrescato da P. Pozzo. La scenografica chiesa del ‘500 che conserva importanti opere pittoriche.
App. in piazza Trinità dei Monti, presso l’obelisco. Contributo € 6,50 + Offerta € 2,50.

Domenica 29, ore 10.30 (Dott. G. Marone)
IL MUSEO NAZIONALE D’ARTE ORIENTALE. Nel Palazzo Brancaccio sono ospitate le collezioni di arte che vanno dall’epoca preistorica ai tempi moderni provenienti sia dal Vicino che dall’Estremo Oriente. Attraverso oggetti di diversa fattura quali ceramica, porcellane, metalli, vetri, pietre preziose, tessuti è possibile ripercorrere le antiche civiltà che si sono affacciate in Siria, Libano, Iran, Afghanistan, Thailandia, Pakistan, India, Tibet, Nepal, Cina, Giappone. Tra le collezioni più interessanti i materiali provenienti dagli scavi di Ebla le sculture del Gandhara con le raffigurazioni degli eventi della vita del Buddha.
App. in via Merulana 248.
Ingresso gratuito per le Giornate Europee del Patrimonio. Contributo € 6,50.

Domenica 29, ore 17.00 (Dott.ssa A. Angelelli)
PALAZZO ALTEMPS. Edificio rinascimentale, capolavoro di A. da Sangallo il vecchio e B. Peruzzi, deve il nome alla famiglia Altemps. L’edificio, ricco di affreschi e che ospita l’antico teatro privato e la chiesa di S. Aniceto, è oggi una delle sedi del Museo Nazionale Romano e custodisce importanti collezioni di sculture greche e romane appartenute a nobili famiglie romane. Della collezione Boncompagni Ludovisi sono il prezioso Trono Ludovisi, uno splendido sarcofago monumentale e la notissima statua del Galata suicida.
App. in Piazza di Sant’Apollinare, 46.
Ingresso gratuito per le Giornate Europee del Patrimonio. Contributo € 6,50.

OTTOBRE

Sabato 5, ore 10.30 (Dott.ssa A. Angelelli)
LE STANZE DI S. LUIGI GONZAGA NELLA CHIESA DI S. IGNAZIO. Eccezionalmente visibili le stanze dove S. Luigi Gonzaga visse tra il 1587-90. Completamente trasformate ed arricchite nel Settecento, conservano opere di vari artisti dell’epoca, tra cui il Sassoferraio, oltre una ricchissima serie di cimeli e reliquie. Visiteremo la splendida chiesa, capolavoro di Andrea Pozzo.
App. in piazza S. Ignazio, davanti alla chiesa. Contributo € 6,50 + Ingresso € 2,50.

Sabato 5, ore 16.30 (Dott. G. Marone)
IL PARCO DEGLI ACQUEDOTTI. Passeggiata archeologica in uno stupendo ed suggestivo tratto di Campagna Romana. Tra il IV ed il V miglio della via Latina gli imponenti resti di acquedotti, tombe, ville suburbane e la medievale Tor Fiscale.
App. in piazza Aruleno Cello Sabino, davanti alla chiesa di S. Policarpo. Contributo € 6,50.

Domenica 6 (Dott.ssa Di Lascio)
SUBIACO: I MONASTERI DI S. SCOLASTICA E DI S. BENEDETTO. In una spettacolare posizione panoramica sorgono due gioielli monastici del Lazio: il Monastero di S. Scolastica con i suoi tre incantevoli chiostri dal XII al XVI secolo e la chiesa gotica con campanile romanico, trasformata nel 1771-1776 in forme neoclassiche. Il Monastero di S. Benedetto o del Sacro Speco, la “Cappella Sistina” del Medioevo: labirinto di ambienti, chiesette, cappelle, a volte ricavate nella roccia, è ricoperto da una preziosa decorazione ad affresco di varie epoche, dalle prime opere bizantine (VIII secolo) al prezioso ritratto di S. Francesco (1223), prima fedele raffigurazione mai realizzata del Santo.
Gita con pullman privato.
App. ore 07.15 in piazzale Appio, angolo via Magna Grecia (accanto Magazzini COIN). Rientro verso le 14.00.
Contributo € 35,00 (€ 30,00 al raggiungimento di 25 partecipanti). prenotazione entro il 3 ottobre

Domenica 6, ore 16.30 (Dott.ssa A. Angelelli)
S. SALVATORE ALLE COPPELLE. La suggestiva chiesa fondata nel XII secolo e sede, da allora, di importanti confraternite ed istituzioni religiose quali la Romana Fraternitas. Passeggiata nelle strade e vicoli adiacenti in un contesto di alto valore storico e ambientale (via degli Spagnoli, vicolo della Vaccarella, via della Stelletta, via delle Coppelle etc.)
App. in via della Maddalena, angolo via delle Coppelle. Contributo € 6,50 + Offerta € 1,00.

Venerdi 11, ore 16.15 (Arch. M. Eichberg)
IL VILLINO HÜFFER. Affacciato sulla prima grande arteria di Roma capitale, il villino, ora sede di uffici della Banca d’Italia, ha conservato il fascino e il gusto di dimora signorile di fine 800. Visita ad un luogo inusuale e poco noto.
App. in via Nazionale, angolo via Milano (lato traforo). Contributo € 6,50.
Lasciare dati anagrafici ed estremi documento entro il 1 ottobre.

Sabato 12, ore 10.00 (Dott.ssa S. Di Lascio)
VILLA ASTALLI. La villa, tra le più caratteristiche ed originali di Roma, fu costruita per il cardinale Camillo Astalli alla metà del ‘600. Le sale conservano fregi, busti e interessanti soffitti a cassettoni. Visita ad uno dei luoghi poco conosciuti della città.
App. in via Emanuele Filiberto, angolo via S. Quintino. Contributo € 6,50.

Domenica 13, ore 10.30 (Dott.ssa L. Falconi)
IL BESTIARIO MEDIEVALE, LA CABALA E L’ALCHIMIA. Una passeggiata alla scoperta del significato occulto degli animali nella tradizione iconografica orientale ed occidentale. Un itinerario attraverso sculture su fontane e facciate di chiese e palazzi della Roma barocca.
App. in piazza Navona, davanti alla chiesa di S. Agnese. Contributo € 6,50.

Domenica 13, ore 16.30 (Arch. M. Eichberg)
LE GALLERIE SCIARRA E COLONNA. La Galleria Colonna inaugurata nel 1922 è oggi dedicata ad Alberto Sordi; conserva sontuose decorazioni ed eleganti modanature delle pareti interne, raffinate vetrate sul velario di copertura e raffinate decorazioni in marmo “pavonazzetto” della parte centrale. La Galleria Sciarra, esempio di committenza privata nella Roma postunitaria, presenta un passaggio coperto progettato dal De Angelis e decorato dal Cellini alla fine dell’800 e si inserisce nel progetto più ampio di aggiornare, su modelli europei, l’”isola” degli Sciarra al Corso.
App. in via del Corso, angolo via dei Sabini. Contributo € 6,50.

Venerdi 18, ore 10.30 (Arch. M. Eichberg)
IL PALAZZETTO DI SISTO V. Rara opportunità di visitare l’edificio cinquecentesco della famiglia Peretti, oggi sede del Pio Sodalizio dei Piceni, che presenta un cortile con portichetto e terrazza pensile con affreschi di Paul Brill; all’interno loggetta affrescata dal Cavalier D’Arpino e F. Zuccari. Le sale più rappresentative conservano dipinti di Antoniazzo Romano, F. Barocci e F. Podesti.
App. in via di Parione 7 (max 14 Soci). Contributo € 6,50.

Sabato 19, ore 09.45 (personale interno)
PALAZZO CHIGI. Eccezionale occasione per visitare il palazzo costruito per Pietro Aldobrandini, ampliato nel XVII secolo dai Chigi ed oggi sede del Consiglio dei Ministri. All’interno sale con affreschi di Maratta, Allegrini e del Cavalier d’Arpino. Il Salone del Consiglio dei Ministri ed il Salone d’Oro con il soffitto decorato dal Baciccia.
App. in piazza Colonna 370, sotto la colonna. Contributo € 6,50.
Lasciare dati anagrafici ed estremi documento entro il 9 ottobre.

Domenica 20, ore 10.30 (Dott. B. Mazzotta)
LA VILLA DI LIVIA a Prima Porta. Dopo recenti scavi e restauri, una eccezionale visita agli ambienti della sontuosa villa della consorte dell'imperatore Augusto che ci hanno restituito, tra l’altro, le celebri e splendide pitture di III stile. Visiteremo il nuovo antiquarium e la moderna ricostruzione delle pitture del triclinio.
App. in piazza Saxa Rubra, angolo via della Villa di Livia. (autobus 200 da piazza Mancini, 204 dalla stazione Tiburtina, treno da piazzale Flaminio). Contributo € 6,50.

Domenica 20, ore 16.45 (Dott.ssa S. Di Lascio)
Le Grandi Mostre: CEZANNE E GLI ARTISTI DEL XX SECOLO. Paul Cezanne, il grande innovatore della ricerca artistica a cavallo tra 800 e 900, è al centro della mostra presentata negli spazi del Complesso del Vittoriano. L’esposizione mira a sottolineare la rivoluzione pittorica del maestro, definito “il padre di tutti noi” da artisti del calibro di Matisse e Picasso, proponendo anche un interessante confronto tra le opere del Maestro e quelle dei più importanti artisti italiani del XX secolo, da Boccioni a Morandi, fino ad arrivare agli astrattisti del secondo dopoguerra.
App. in via S. Pietro in Carcere. Ingresso + visita + auricolare € 17,00.
Prenotazione (max 24 Soci) entro il 9 ottobre.

Sabato 26, ore 16.00 (Dott. G. Marone)
L’ISEO CAMPENSE. Passeggiata all’interno dei vicoli del rione Pigna per ritrovare le numerose tracce dell’antico luogo di culto, dedicato alla dea Iside e al suo consorte Serapide, divinità importate a Roma dall’Egitto all’inizio dell’Impero. Frammenti di statue e vari obelischi sparsi nella zona sono la testimonianza della sua presenza nel Campo Marzio. Frammenti della Forma Urbis ci permettono di definire esattamente la pianta del santuario e la sua collocazione.
App. in piazza del Collegio Romano, angolo via Piè di Marmo. Contributo € 6,50.

Domenica 27, ore 10.00 (Dott. B. Mazzotta)
MONTE DEL GRANO. I resti del più imponente mausoleo della città, dopo quello di Adriano e di Augusto, sorto su un Monte originato da un intervento divino lungo il percorso della via Tuscolana. La suggestiva cella interna.
App. in piazza dei Tribuni, angolo via Monte del Grano. Ingresso € 4,00 (gratis sopra i 65 e sotto i 18 anni) + Contributo € 6,50.

Domenica 27, ore 16.30 (Dott. B. Mazzotta)
Le Grandi Mostre: AUGUSTO. In occasione del bimillenario della morte del primo Imperatore Romano, la mostra presenta le tappe della folgorante storia personale di Augusto che, ponendo fine alle guerre civili, riuscì ad inaugurare una nuova stagione politica: l’Impero. La mostra attraverso una selezione di opere di assoluto pregio artistico tra statue, ritratti, arredi domestici in bronzo, argento e vetro, gioielli in oro e pietre preziose, propone un percorso capace di intrecciare la vita e la carriera del princeps con il formarsi di una nuova cultura e di un nuovo linguaggio artistico, tutt’ora alla base della civiltà occidentale.
App. in via XXIV maggio 16. Ingresso + prevendita + visita € 15,00 (max 24 Soci)

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Le attività dell’Associazione sono rivolte esclusivamente ai Soci. Per divenire Soci è necessario tesserarsi versando un contributo annuale di € 10,00 (€ 15,00 per i Soci Sostenitori); il versamento può avvenire, prima di qualsiasi visita, direttamente sul luogo dell’appuntamento.
Per partecipare alle attività in programma è necessario prenotare secondo le seguenti modalità:
a) telefonicamente allo 0627800785
b) via e-mail a info@itinera.biz
Le prenotazioni devono necessariamente effettuarsi a partire dal lunedì che precede il giorno della visita. Se, invece di un operatore, è in funzione la segreteria telefonica, lasciate pure il vostro nome e telefono: tale prenotazione sarà automaticamente considerata valida senza necessità, da parte dell’Associazione, di ulteriore conferma. I Soci verranno contattati solo in caso di annullamento della visita o esaurimento dei posti disponibili. Tutte le prenotazioni arrivate prima della mattina del lunedì non verranno accettate.

Informazioni, orari e prezzi

itinera - Associazione Culturale
Tel./Fax 0627800785
sito web: www.itinera.biz
e-mail: [email]info@itinera.biz[/email

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Visite guidate