VI edizione del festival internazionale d'arte

Indagare, attraverso immagini, suoni e parole, quel momento misterioso e incredibile del pensiero umano che è la creatività. È questo il tema di fondo della VI edizione del festival internazionale d'arte Per Appiam, che prenderà il via venerdì 8 settembre nell'ormai consueta location dell'Ex Cartiera Latina, all'interno del Parco Regionale dell'Appia Antica.
L'evento, organizzato dall'associazione Ipazia Immaginepensiero Onlus, curato dall'artista Roberta Pugno e patrocinato dall'Assessorato alla crescita culturale del Comune di Roma, coinvolgerà pittori, scultori, musicisti e fotografi, protagonisti di un articolato programma di eventi, tra cui un omaggio al maestro Fulvio Masciangioli e un ricco "buffet" di concerti: musica antica, classica, d'autore, etnica e jazz.
"Il tema scelto per questa edizione, 'Profondissima quiete', deriva da due parole de 'L'infinito' di Leopardi e vuole rappresentare un approfondimento del discorso affrontato l'anno scorso sull'utopia, intesa come cuore pulsante dell'arte - sottolinea il presidente dell'associazione, Antonio Di Micco -. Ora la proposta è di esplorare il processo creativo dell'essere umano, quell'enigmatico percorso che porta a fare di ciò che non è ciò che è, rendendo visibile l'invisibile e trasformando un'idea, un'immagine o un sentire in materia percepibile".
Ad esporre le proprie opere nella Sala Nagasawa dell'Ex Cartiera Latina saranno Francesco Filincieri, con due grandi quadri di forte espressività e poesia; Franco Onali, con quattro tele che presentano forme figurative; Stefania Panelli, con il suo vibrante informale; Armando Pelliccioni, che dopo la personale all'Università eCampus di Roma prosegue la sua indagine sul rapporto tra arte e scienza; Roberta Pugno, con la sua sfida "impossibile" a dare materia e colore alle realtà umane invisibili; Emilano Serafini, che propone gli ultimi lavori a olio sulla linea e le sue infinite possibilità, e infine Laura Testa, con le sue colorate ceramiche, espressione del suo ricco sentire.
Ad essi si affiancheranno gli scultori Paolo Camiz, artista multiforme e immaginifico; Maurizio Gaudenzi, con la sua ricerca sulla linea e sul tormento dialettico del rapporto uomo-donna; Roberto Marino, che espone alcune sculture in ferro sia all'interno che all'aperto, e Antonio Taschini, con due arditi personaggi in ceramica e altre sculture a terra.
In mostra saranno presenti inoltre le fotografie di Francesco Gentile, che presenta alcuni scatti realizzati durante la visita degli ospiti di un centro di salute mentale a uno studio di scultura, e Stefano Giorgi, con le sue elaborazioni di immagini femminili tra luce e ombra.
Al centro del festival un omaggio al maestro Fulvio Masciangioli, con alcune grandi tele del periodo 1983-1993. Pittore fecondo e poliedrico, Masciangioli ha unito alla carriera artistica un'intensa attività di insegnamento. Riconosciuto e premiato in Italia e all'estero per la sua interpretazione personale delle più recenti correnti artistiche, viene ospitato da Per Appiam con proposte espressive legate ai temi leopardiani del mare come infinito.
Anche quest'anno saranno esposti oggetti in mosaico e vetro prodotti dagli ospiti del laboratorio Aletheia del Centro Diurno Arvalia di Roma.
In conclusione del festival, sabato 23 settembre, sarà dedicata un'intera giornata all'opera e al pensiero di Giacomo Leopardi.
Calendario Eventi Per Appiam 2017
sabato 9 settembre, ore 17.30
FRAU MUSIKA
ENSEMBLE "GLI OTIOSI"
Alessandra Castellano flauto, Christine Streubühr contralto, Silvia Trovatelli clavicembalo,
Musiche di Johann Sebastian Bach
domenica 10 settembre, ore 11.30
CONCERTO DI MUSICA CURDA PRE-ISLAMICA E PERSIANA
Siamak Guran voce, tanbur, setar, tar e daf
domenica 10 settembre ore, 17.30
"LA VITA O SI VIVE O SI SCRIVE…"
Due novelle di Luigi Pirandello interpretate da Emma Marconcini. Musiche di e con Andrea Mancini
giovedì 14 settembre ore 18.30
"COGLIERE L'IMMAGINE INVISIBILE E TROVARE PAROLE NUOVE"
Roberta Pugno, pittrice e direttore artistico di Ipazia, incontra Simona Maggiorelli, direttore di Left e autrice di "Attacco all'arte" (L'Asino d'oro edizioni)
venerdì 15 settembre, ore 17.30
ENERGIA DELLA MUSICA ENERGIA DELLA VITA
MARCO SMILES
Marco Lopomo musiche e sax tenore, Giulio Martino sax tenore e soprano, Rocco Zaccagnini fisarmonica, Marco De Tilla contrabbasso, Leonardo De Lorenzo batteria
sabato 16 settembre, ore 17.30
"E LE GENTI CHE PASSERANNO"
"QuadraCoro", il coro del Quadraro diretto da Francesco Giannelli
Musiche di J. Hoffenbach, G. Puccini, E. Sciorilli, A.Trovajoli, P. Conte e canti tradizionali di anonimi
domenica 17 settembre, ore 11.30
CANTI E DANZE DELLA TRADIZIONE ITALIANA E NON SOLO
Orchestra di musica popolare EtnoMuSa, coordinata da Letizia Aprile
Ballate narrative, serenate, variazioni di tarantelle
domenica 17 settembre, ore 17.30
SOTTILI LINEE D'ARIA
OTHER COLORS TRIO
Andrea Mancini musiche originali e sassofoni, Andrea Passini contrabbasso, Daniele Sechi batteria
martedì19 settembre, ore 11.00
TRA LE IMMAGINI
Incontro con gli ospiti dei centri di salute mentale
giovedì 21 settembre, ore 18.30
GLI ARTISTI RACCONTANO LE LORO OPERE
a cura di Gabriella Gentile. Interventi alla chitarra di Carlo Zaghi
sabato 23 settembre, ore 17.00 (SALA CONFERENZE*)
PSICHE E ARTE IV
"Profondissima quiete" di Giacomo Leopardi
"Il silenzio della nascita umana" di Massimo Fagioli
Un poeta e uno psichiatra
Introduce e coordina Antonio Di Micco, presidente associazione Ipazia
Intervengono Sonia Marzetti, storica; Maria Sneider, psichiatra e psicoterapeuta; Francesco S. Calabresi, presidente associazione Amore e Psiche; Fernando Panzera, psichiatra e psicoterapeuta, socio fondatore di Netforpp
* partecipazione su prenotazione, fino esaurimento posti: www.ipaziaimmaginepensiero.org/prenotazioni
domenica 24 settembre, ore 11.30
ATTRAVERSANDO IL TEMPO: DA PACHELBEL A SCOTT JOPLIN
Quartetto d'archi MuSa
Daniele Gorla Giulia Liberatoscioli violini, Antonio Casablanca viola, Lelia Lepore violoncello
Musiche di J. Pachelbel, L. Boccherini, F. J. Haydn, F. Schubert, P. Mascagni, J. Strauss, S. Joplin
domenica 24 settembre, ore 17.30
"DAL SILENZIO AL SUONO"
Giorgio Panzera musiche, testi, voce e chitarra, Andrea Mancini sax, Matteo Montaldi fisarmonica, Andrea Passini contrabbasso, Toni Avenoso batteria

Evento principale, vedi dettagli:


Parteciperai? Commenta ()

Banner La Taverna dei Corsari