Esposizione dedicata all'indimenticabile icona del Cinema

I beni di Marilyn Monroe vengono messi all'asta soltanto nel 1999. Rimaste intatte per decenni, come in una capsula del tempo, le casse immagazzinate furono aperte dopo quasi 37 anni ed il loro contenuto fu catalogato. La maggior parte degli oggetti fu venduta nell'ottobre del 1999, suscitando un enorme interesse internazionale, anche tra le celebrità. Grazie al successo dell'asta altri oggetti furono venduti successivamente da Christie's e Julien's e gli effetti personali di Marilyn furono acquistati da collezionisti di tutto il mondo.
Nell'esposizione realizzata a Palazzo degli Esami, trova spazio con oltre 200 pezzi, la più ampia collezione al mondo di effetti appartenuti alla diva. Sono esposti anche oggetti di grande importanza storica e artistica, contestuali alla vita di Marilyn.
La mostra si inserisce nel quadro delle più pregevoli esposizioni internazionali che illustrano la vita e il periodo storico di personaggi e personalità di primo piano che hanno fatto la storia della nostra cultura recente. Con la mostra su Marilyn si toccano, oltre il mito e la carriera dell'attrice, anche i periodi di florida affermazione delle produzioni cinematografiche di Hollywood. particolarmente importante proprio per il nostro cinema. Com'è noto, importanti connessioni si stabilirono proprio all'indomani della seconda Guerra Mondiale tra le produzioni cinematografiche italiane del neorealismo e gli Stati Uniti, dove, lo stile asciutto, semplice, vero, dei film italiani e dei nostri protagonisti, conquistò il pubblico con suggestioni poetiche e profondamente umane.
La mostra su Marilyn Monroe rappresenta uno strumento utile anche al ricordo di questo importante ponte storico e culturale. Emblematico è il momento della consegna del premio del David di Donatello (la Targa d'Oro) consegnata nel 1959 proprio dalla nostra grande e emozionatissima Anna Magnani alla diva americana nella sede dell'Istituto di Cultura Italiano a New York, momenti questi sottolineati dal commento di un vibrante Ruggero Orlando nelle immagini custodite dall'Istituto Luce. Il prestigioso premio è stato riacquistato da BVULGARI ed è stato concesso alla mostra IMPERDIBILE MARILYN per tutta la durata dell'esposizione.


Parteciperai? Commenta ()

Banner La Taverna dei Corsari