Una selezione di opere cinematografiche realizzate tra il 2005 e il 2014 dall'artista greco

La mostra, a cura di Daphne Vitali, presenta una selezione di opere cinematografiche realizzate tra il 2005 e il 2014 dall'artista greco George Drivas, che quest'anno rappresenta la Grecia alla 57esima Biennale di Venezia.

La sua indagine di questo decennio coinvolge sperimentazioni sull'immagine ferma o in movimento, narrativa o non narrativa, e ricerca una lingua astratta sia nel contenuto sia nella forma. I suoi film potrebbero essere ambientati in qualsiasi momento e ovunque, nel futuro o nel passato, trasmettendo contemporaneamente un aspetto futuristico e retrò.

Le immagini della fredda architettura modernista catturata dalla sua videocamera o macchina fotografica proiettano un'atmosfera di malinconia e di alienazione, mentre il paesaggio urbano mette in scena temi cruciali come questioni esistenziali, relazioni umane, mancanza di comunicazione, desideri sessuali insoddisfatti sullo sfondo di una società della sorveglianza.


Hai partecipato? Commenta ()

Banner La Taverna dei Corsari