Film, trame, sale


Locandina: Café Society

Café Society

A Los Angeles per diventare un agente cinematografico


Regia di Woody Allen. Con Jeannie Berlin, Steve Carell, Jesse Eisenberg, Blake Lively, Parker Posey, Kristen Stewart, Corey Stoll, Ken Stott, Anna Camp, Stephen Kunken, Sari Lennick, Paul Schneider.
Genere Commedia - USA, 2016. Durata 96 minuti circa.
New York, anni Trenta. Bobby Dorfman lascia la bottega del padre e la East Coast per la California, dove lo zio gestisce un'agenzia artistica e i capricci dei divi hollywoodiani. Seccato dall'irruzione del nipote e convinto della sua inettitudine, dopo averlo a lungo rinviato, lo riceve e lo assume come fattorino. Bobby, perduto a Beverly Hills e con la testa a New York, la ritrova davanti al sorriso di Vonnie, segretaria (e amante) dello zio. Per lui è subito amore, per lei no ma il tempo e il destino danno ragione al sentimento di Bobby che le propone di sposarlo e di traslocare con lui a New York. Ma il vento fa (di nuovo) il suo giro e Vonnie decide altrimenti.

Locandina: Al posto tuo

Al posto tuo

Una commedia che racconta lo scambio di vite fra due personaggi radicalmente diversi.


Regia di Max Croci. Con Luca Argentero, Stefano Fresi, Ambra Angiolini, Grazia Schiavo, Carolina Poccioni, Marco Todisco, Giulietta Rebeggiani, Gualtiero Burzi, Pia Lanciotti, Giulia Greco, Nicola Stravalaci, Roberta Mengozzi, Angela Melillo, Fioretta Mari, Serena Rossi.
Genere Commedia - Italia, 2017. Durata 90 minuti circa.
Luca e Rocco sono i direttori creativi di due aziende che producono sanitari, ma quando verrà completata l'imminente fusione delle loro ditte ci sarà posto solo per uno dei due. La dirigenza, nella persona di una tedesca sadica che ama divertirsi con i destini dei suoi sottoposti, decide che Luca e Rocco, per salvare il proprio lavoro, debbano sottoporsi ad un gioco di ruolo: per una settimana si scambieranno vite, famiglie, case e abitudini di vita perché, essendo l'uno l'opposto dell'altro, il management pensa che il direttore creativo ideale debba riassumere in sé le virtù di entrambi. Luca è un architetto bello, atletico, vegano, single, sciupafemmine e allergico ai bambini che vive in un appartamento asettico nel centro di Roma, mentre Rocco è un geometra sovrappeso sempre a dieta, sposato con tre figli, che vive in provincia in una villa sovraffollata. Riusciranno a sopravvivere una settimana nei panni dell'altro?

Locandina: Se permetti non parlarmi di bambini!

Se permetti non parlarmi di bambini!

Un film sull'allergia ai bambini per illuminarne, in chiave di commedia, la sensibilità e l'intraprendenza.


Regia di Ariel Winograd. Con Diego Peretti, Maribel Verdú, Guadalupe Manent, Martín Piroyansky, Horacio Fontova, Marina Bellati, Guillermo Arengo, Pablo Rago, Jorgelina Aruzzi, Erika de Sautu Riestra, Lucía Maciel, Esteban Menis, Carla Pandolfi, Iair Said.
Genere Commedia - Argentina, Spagna, 2015. Durata 100 minuti circa.
Da quando si è separato Gabriel non ha fatto altro che pensare a sua figlia Sofia e a trascorrere del tempo con lei. Le altre donne non sembrano interessargli nemmeno. Poi però si ripresenta al suo negozio di musica l'ex compagna di liceo Vicky, da sempre ammirata, oggi più affascinante che mai. Per lei, Gabriel è disposto a tutto, persino a mentire su quanto ha di più caro. Così, quando Vicky gli fa capire chepotrebbe essere sua per sempre, a patto che non ci siano bambini di mezzo, Gabriel non ha il coraggio di dirle la verità su Sofia e nega la sua esistenza.

Locandina: I magnifici sette

I magnifici sette

Ispirato a I sette samurai di Akira Kurosawa


Regia di Antoine Fuqua. Con Denzel Washington, Chris Pratt, Ethan Hawke, Vincent D'Onofrio, Lee Byung-Hun, Manuel Garcia-Rulfo, Martin Sensmeier, Haley Bennett, Matt Bomer, Peter Sarsgaard, Luke Grimes, Wagner Moura, Billy Slaughter, Jonathan Joss, Carrie Lazar.
Genere Azione - USA, 2016. Durata 132 minuti circa.
La piccola città di Rose Creek ha un problema: si trova in una valle che si rivela essere un consistente bacino minerario. Il magnate Bartholomew Bogue ha deciso di appropriarsene senza porsi alcun tipo di scrupolo, lasciando alla popolazione tre settimane per decidere se accettare un risarcimento da fame per i terreni espropriati o farsi uccidere. Emma Cullen, che si è vista uccidere dagli uomini di Bogue il marito, lascia Rose Creek con un proposito ben preciso: trovare qualcuno che accetti, dietro compenso, di difendere i suoi concittadini. Lo trova in Sam Chisolm, un funzionario statale il cui compito è rintracciare e mettere in condizione dinon nuocere pericolosi criminali ricercati. Una volta accettata la proposta Chisolm progressivamente convincerà altri uomini ad unirsi a lui. Bogue è però pronto a scatenargli contro un volume di fuoco davvero imponente.

Locandina: Café Society

Café Society

A Los Angeles per diventare un agente cinematografico


Regia di Woody Allen. Con Jeannie Berlin, Steve Carell, Jesse Eisenberg, Blake Lively, Parker Posey, Kristen Stewart, Corey Stoll, Ken Stott, Anna Camp, Stephen Kunken, Sari Lennick, Paul Schneider.
Genere Commedia - USA, 2016. Durata 96 minuti circa.
New York, anni Trenta. Bobby Dorfman lascia la bottega del padre e la East Coast per la California, dove lo zio gestisce un'agenzia artistica e i capricci dei divi hollywoodiani. Seccato dall'irruzione del nipote e convinto della sua inettitudine, dopo averlo a lungo rinviato, lo riceve e lo assume come fattorino. Bobby, perduto a Beverly Hills e con la testa a New York, la ritrova davanti al sorriso di Vonnie, segretaria (e amante) dello zio. Per lui è subito amore, per lei no ma il tempo e il destino danno ragione al sentimento di Bobby che le propone di sposarlo e di traslocare con lui a New York. Ma il vento fa (di nuovo) il suo giro e Vonnie decide altrimenti.

Locandina: Ben-Hur

Ben-Hur

Un remake di cui sfuggono scopo e necessità, destinato a far rimpiangere i predecessori


Regia di Timur Bekmambetov. Con Jack Huston, Toby Kebbell, Morgan Freeman, Rodrigo Santoro, Nazanin Boniadi, Ayelet Zurer, Sofia Black-D'Elia, Haluk Bilginer, Pilou Asbæk, Marwan Kenzari, Moises Arias, Yasen Atour, David Walmsley, James Cosmo.
Genere Drammatico - USA, 2016. Durata 125 minuti circa.
Nella provincia di Giudea, sotto il governo dell'imperatore Tiberio, il principe Giuda Ben-Hur cerca di mantenere la propria autonomia da Roma dissociandosi al contempo dai turbolenti ribelli Zeloti. Quando il fratello adottivo Messala, romano anziché giudeo, torna a Gerusalemme dalla famiglia che lo ospitò, chiede a Giuda un aiuto nel fermare gli attentatori alla vita del governatore Ponzio Pilato. Ma per una sfortunata coincidenza Ben-Hur viene accusato di cospirazione e Messala non farà nulla per salvarlo: la famiglia del principe è condannata a morte e Ben-Hur viene spedito in una galea a remare in catene, al ritmo dei tamburi dei suoi aguzzini. Solo il desiderio di vendetta alimenta la sua voglia di vivere.

Locandina: Bridget Jones's Baby

Bridget Jones's Baby

Una formula perfetta non si corregge, si replica. Ecco perché quello di Bridget Jones è un vero ritorno.


Regia di Sharon Maguire. Con Renée Zellweger, Colin Firth, Patrick Dempsey, Jim Broadbent, Gemma Jones, Emma Thompson, Celia Imrie, James Callis, Ed Sheeran, Lasco Atkins, Daniel Stisen, Enzo Cilenti, Sally Phillips, Brooke Dimmock, Joelle Koissi.
Genere Commedia - Gran Bretagna, 2016. Durata 125 minuti circa.
Bridget è più magra, più professionale, più sicura di sé e soprattutto più vecchia, quando spegne in pigiama, sola in casa, la candelina del suo quarantatreesimo compleanno. L'amica Miranda la trascina allora in un weekend di musica, alcool e programmatico sesso occasionale, dove Bridget s'imbatte, in maniera a suo modo romantica, nell'aitante Jack. Il weekend dopo, invece, è la volta di Mark Darcy, mai dimenticato, e ora incrociato sulla via di un altro divorzio, pronto al ritorno di fiamma. È così che Bridget Jones si ritrova felicemente incinta, senza certezze rispetto a chi possa essere il padre: Jack o Mark? Ognuno a proprio modo, i due uomini accompagnano la pasticciona verso il termine della gravidanza e il misterioso responso.

Locandina: Al posto tuo

Al posto tuo

Una commedia che racconta lo scambio di vite fra due personaggi radicalmente diversi.


Regia di Max Croci. Con Luca Argentero, Stefano Fresi, Ambra Angiolini, Grazia Schiavo, Carolina Poccioni, Marco Todisco, Giulietta Rebeggiani, Gualtiero Burzi, Pia Lanciotti, Giulia Greco, Nicola Stravalaci, Roberta Mengozzi, Angela Melillo, Fioretta Mari, Serena Rossi.
Genere Commedia - Italia, 2017. Durata 90 minuti circa.
Luca e Rocco sono i direttori creativi di due aziende che producono sanitari, ma quando verrà completata l'imminente fusione delle loro ditte ci sarà posto solo per uno dei due. La dirigenza, nella persona di una tedesca sadica che ama divertirsi con i destini dei suoi sottoposti, decide che Luca e Rocco, per salvare il proprio lavoro, debbano sottoporsi ad un gioco di ruolo: per una settimana si scambieranno vite, famiglie, case e abitudini di vita perché, essendo l'uno l'opposto dell'altro, il management pensa che il direttore creativo ideale debba riassumere in sé le virtù di entrambi. Luca è un architetto bello, atletico, vegano, single, sciupafemmine e allergico ai bambini che vive in un appartamento asettico nel centro di Roma, mentre Rocco è un geometra sovrappeso sempre a dieta, sposato con tre figli, che vive in provincia in una villa sovraffollata. Riusciranno a sopravvivere una settimana nei panni dell'altro?

Locandina: Abel - Il figlio del vento

Abel - Il figlio del vento

Un film per 'famiglie' che integra alla perfezione immagini documentaristiche e vicenda narrata


Regia di Gerardo Olivares. Con Jean Reno, Tobias Moretti, Manuel Camacho, Eva Kuen.
Genere Avventura - Austria, 2015. Durata 98 minuti circa.
In un nido di aquile il primo nato scaccia il secondo facendolo precipitare. A trovare l'aquilotto è un bambino, Lukas, che ha un difficile rapporto con il padre cacciatore. Lukas gli tiene nascosta la presenza del rapace mentre cerca di farlo crescere anche con l'aiuto di Danzer, un guardaboschi. Giungerà anche il momento di insegnare ad Abel (così è stato battezzato pensando al fratello Caino che voleva la sua morte) a volare rischiando così una separazione.

Locandina: Indivisibili

Indivisibili

Una storia a tinte forti su due gemelle siamesi


Regia di Edoardo De Angelis. Con Marianna Fontana, Angela Fontana, Antonia Truppo, Massimiliano Rossi, Toni Laudadio, Marco Mario De Notaris, Gaetano Bruno, Gianfranco Gallo, Peppe Servillo, Antonio Pennarella.
Genere Drammatico - Italia, 2016. Durata 100 minuti circa.
Due gemelle siamesi cantanti, grazie alle loro esibizioni, danno da vivere a tutta la famiglia. Le cose vanno bene fino a quando non scoprono di potersi dividere... Angela e Marianna Fontana, sono le due giovani sorelle gemelle, esordienti assolute, scelte da De Angelis per questo difficile ruolo: per mesi le due ragazze si sono allenate a camminare, correre e perfino nuotare, legate l'una all'altra, come un unico corpo. Per renderle "veramente" siamesi nel film sono stati chiamati gli uomini di Makinarium (già autori degli effetti speciali di Il Racconto dei racconti) che hanno creato l'effetto artigianalmente e non digitalmente.

Locandina: La vita possibile

La vita possibile

Ivano De Matteo torna a raccontare una famiglia italiana di oggi in una storia di riscatto e di rivalsa


Regia di Ivano De Matteo. Con Margherita Buy, Valeria Golino, Andrea Pittorino, Caterina Shulha, Bruno Todeschini.
Genere Drammatico - Italia, 2016. Durata 100 minuti circa.
Anna abbandona la sua abitazione romana insieme al figlio tredicenne Valerio per sfuggire a un marito violento che la tormenta, e che le denunce e le diffide non sono riuscite a tenere a bada. La donna si rifugia a Torino nel microscopico appartamento soppalcato di Carla, attrice teatrale squattrinata ma ricca di entusiasmo, assai generosa nell'accogliere a braccia aperte l'amica in difficoltà. A Torino Anna cerca lavoro e una vita sicura per sé e per suo figlio, ma Valerio patisce la lontananza dal padre e dagli amici romani e cerca di alleviare la propria solitudine accompagnandosi a due stranieri (come lui): una prostituta dell'est che potrebbe essere sua sorella maggiore e un ristoratore francese ex calciatore e, dicono, ex carcerato.

Locandina: Frantz

Frantz

Ozon cambia pelle e genere insistendo sulla vertigine intellettuale che provoca la dialettica realtà-finzione


Regia di François Ozon. Con Pierre Niney, Paula Beer, Ernst Stötzner, Marie Gruber, Johann von Bülow, Anton von Lucke, Cyrielle Clair, Alice de Lencquesaing.
Genere Drammatico - Francia, 2016. Durata 113 minuti circa.
Germania, 1919. Una giovane donna si raccoglie ogni giorno sulla tomba del fidanzato caduto al fronte. La sua routine è rotta dall'incontro con Adrien, soldato francese sopravvissuto all'orrore delle trincee. La presenza silenziosa e commossa del ragazzo colpisce Anna che lo accoglie e solleva di nuovo il suo sguardo sul mondo. Adrien si rivela vecchio amico di Frantz, conosciuto a Parigi e frequentato tra musei e Café. Entrato in seno alla famiglia dell'uomo, diventa proiezione e conforto per i suoi genitori che assecondano la simpatia di Anna per Adrien. Ma il mondo fuori non ha guarito le ferite e si oppone a quel sentimento insorgente. Adrien, schiacciato dal rancore collettivo e da un rimorso che cova nel profondo, si confessa con Anna e rientra in Francia. Spetta a lei decidere cosa fare di quella rivelazione.

Locandina: Se permetti non parlarmi di bambini!

Se permetti non parlarmi di bambini!

Un film sull'allergia ai bambini per illuminarne, in chiave di commedia, la sensibilità e l'intraprendenza.


Regia di Ariel Winograd. Con Diego Peretti, Maribel Verdú, Guadalupe Manent, Martín Piroyansky, Horacio Fontova, Marina Bellati, Guillermo Arengo, Pablo Rago, Jorgelina Aruzzi, Erika de Sautu Riestra, Lucía Maciel, Esteban Menis, Carla Pandolfi, Iair Said.
Genere Commedia - Argentina, Spagna, 2015. Durata 100 minuti circa.
Da quando si è separato Gabriel non ha fatto altro che pensare a sua figlia Sofia e a trascorrere del tempo con lei. Le altre donne non sembrano interessargli nemmeno. Poi però si ripresenta al suo negozio di musica l'ex compagna di liceo Vicky, da sempre ammirata, oggi più affascinante che mai. Per lei, Gabriel è disposto a tutto, persino a mentire su quanto ha di più caro. Così, quando Vicky gli fa capire chepotrebbe essere sua per sempre, a patto che non ci siano bambini di mezzo, Gabriel non ha il coraggio di dirle la verità su Sofia e nega la sua esistenza.

Locandina: Alla ricerca di Dory

Alla ricerca di Dory

Sorgente inesauribile di gag, Dory e la sua amnesia diventano il centro di una favola sulla disabilità e la maniera di convivere coi limiti che impone


Regia di Andrew Stanton, Angus MacLane. Con Ellen DeGeneres, Albert Brooks, Diane Keaton, Eugene Levy, Ty Burrell, Willem Dafoe, Dominic West, Idris Elba, Kaitlin Olson, Vicki Lewis, Jerome Ranft.
Genere Animazione - USA, 2016. Durata 103 minuti circa.
L'atteso sequel di Alla ricerca di Nemo si svolge dopo un anno dalla storia del primo film e presenta ancora una volta gli amati personaggi di Marlin, Nemo e la Gang dell'Acquario. Ambientato in parte vicino alla costa californiana, la storia presenta però anche una schiera di nuovi personaggi, alcuni dei quali si riveleranno molto importanti nella vita di Dory.

Locandina: Bridget Jones's Baby

Bridget Jones's Baby

Una formula perfetta non si corregge, si replica. Ecco perché quello di Bridget Jones è un vero ritorno.


Regia di Sharon Maguire. Con Renée Zellweger, Colin Firth, Patrick Dempsey, Jim Broadbent, Gemma Jones, Emma Thompson, Celia Imrie, James Callis, Ed Sheeran, Lasco Atkins, Daniel Stisen, Enzo Cilenti, Sally Phillips, Brooke Dimmock, Joelle Koissi.
Genere Commedia - Gran Bretagna, 2016. Durata 125 minuti circa.
Bridget è più magra, più professionale, più sicura di sé e soprattutto più vecchia, quando spegne in pigiama, sola in casa, la candelina del suo quarantatreesimo compleanno. L'amica Miranda la trascina allora in un weekend di musica, alcool e programmatico sesso occasionale, dove Bridget s'imbatte, in maniera a suo modo romantica, nell'aitante Jack. Il weekend dopo, invece, è la volta di Mark Darcy, mai dimenticato, e ora incrociato sulla via di un altro divorzio, pronto al ritorno di fiamma. È così che Bridget Jones si ritrova felicemente incinta, senza certezze rispetto a chi possa essere il padre: Jack o Mark? Ognuno a proprio modo, i due uomini accompagnano la pasticciona verso il termine della gravidanza e il misterioso responso.

Locandina: I magnifici sette

I magnifici sette

Ispirato a I sette samurai di Akira Kurosawa


Regia di Antoine Fuqua. Con Denzel Washington, Chris Pratt, Ethan Hawke, Vincent D'Onofrio, Lee Byung-Hun, Manuel Garcia-Rulfo, Martin Sensmeier, Haley Bennett, Matt Bomer, Peter Sarsgaard, Luke Grimes, Wagner Moura, Billy Slaughter, Jonathan Joss, Carrie Lazar.
Genere Azione - USA, 2016. Durata 132 minuti circa.
La piccola città di Rose Creek ha un problema: si trova in una valle che si rivela essere un consistente bacino minerario. Il magnate Bartholomew Bogue ha deciso di appropriarsene senza porsi alcun tipo di scrupolo, lasciando alla popolazione tre settimane per decidere se accettare un risarcimento da fame per i terreni espropriati o farsi uccidere. Emma Cullen, che si è vista uccidere dagli uomini di Bogue il marito, lascia Rose Creek con un proposito ben preciso: trovare qualcuno che accetti, dietro compenso, di difendere i suoi concittadini. Lo trova in Sam Chisolm, un funzionario statale il cui compito è rintracciare e mettere in condizione dinon nuocere pericolosi criminali ricercati. Una volta accettata la proposta Chisolm progressivamente convincerà altri uomini ad unirsi a lui. Bogue è però pronto a scatenargli contro un volume di fuoco davvero imponente.

Locandina: L'estate addosso

L'estate addosso

Due diciottenni in viaggio


Regia di Gabriele Muccino. Con Brando Pacitto, Matilda Anna Ingrid Lutz, Taylor Frey, Joseph Haro, Guglielmo Poggi, Jessica Rothe, Scott Bakula, Ludovico Tersigni.
Genere Commedia - Italia, 2016. Durata 103 minuti circa.
Estate dei 18 anni. Marco parte per gli Stati Uniti ma l'amico che gli ha trovato ospitalità a San Francisco offre la stessa opportunità anche a Maria, una sorta di suora laica diciottenne che Marco vede come un tremendo accollo. A San Francisco li aspettano Matt e Paul: una coppia gay, per lo sconcerto della bacchettona Maria. Nonostante le premesse, fra i quattro ragazzi si instaurerà un sodalizio che avrà i colori caldi dell'estate e il sapore di eternità di certe vacanze giovanili apparentemente infinite.

Locandina: Independence Day - Rigenerazione

Independence Day - Rigenerazione

Il sequel di Independece Day, il film che ha ridefinito il genere della fantascienza


Regia di Roland Emmerich. Con Bill Pullman, Jeff Goldblum, Liam Hemsworth, Jessie Usher, Charlotte Gainsbourg, Vivica A. Fox, Travis Tope, Brent Spiner, Joey King, Judd Hirsch, Maika Monroe, Sela Ward, Deobia Oparei, Mckenna Grace, Chin Han, Gbenga Akinnagbe, William Fichtner, Angela Baby, Grace Huang, Ryan Cartwright, Garrett Wareing, Patrick St. Esprit.
Genere Fantascienza - USA, 2016. Durata 129 minuti circa.
Vent'anni dopo l'attacco massivo e distruttivo che ha falciato tre miliardi di persone sulla terra, David Levinson, specialista in telecomunicazioni ieri, direttore del settore Ricerca e Sviluppo oggi, scopre la minaccia di una prossima invasione aliena. Non ha bisogno invece di strumenti sofisticati per avvertire il nemico alieno, Thomas J. Whitmore, ex presidente degli States rimpiazzato dal presidente Lanford, una donna strategicamente incapace che si affida ai suoi generali. È Whitmore ad avvisare le nazioni in diretta mondiale e a gettarle nel più totale sconforto. Ma 'i nostri' non mancheranno di arrivare coalizzati e muniti di tecnologia extraterrestre, recuperata nella precedente invasione. Contro la monumentale forza dell'avversario si schierano due piloti rivali e un ex presidente eroico, disposto a tutto pur di preservare il suo pianeta e proteggere sua figlia.

Locandina: Trafficanti

Trafficanti

I personaggi di Todd Phillips hanno idee che superano di gran lunga l'opportunità della loro messa in pratica


Regia di Todd Phillips. Con Jonah Hill, Miles Teller, Ana de Armas, Kevin Pollak, Bradley Cooper, Barry Livingston, Shaun Toub, JB Blanc, Ashley Spillers, Barbra Roylance, Brenda Koo, Ashli Haynes, Roman Mitichyan, Mehdi Merali, Julian Sergi, Jasmine Golden, Lucas Di Medio.
Genere Commedia - USA, 2016. Durata 149 minuti circa.
David Packouz sbarca il lunario facendo il massaggiatore, a Miami, dopo che gli sono andati male una serie di affari. Efraim Diveroli, invece, il suo migliore amico degli anni di scuola, ha un conto in banca a sei zeri. Quando la moglie rimane incinta, David accetta l'offera dell'amico di diventare suo socio, niente meno che nella vendita internazionale di armi. È l'era di George W. Bush e il governo, per rispondere alle accuse di favorire pochi soliti clienti, apre le porte delle aste sui contratti militari anche ai piccoli commercianti. Efraim e David sono piccoli ma spregiudicati quanto basta e cominciano ad accapararrarsi un contratto dietro l'altro. Almeno fino a quando non tentano il passo più lungo della gamba.

Locandina: Blair Witch

Blair Witch

Un sequel che ci invita a guardare senza sapere cosa mostrarci


Regia di Adam Wingard. Con James Allen McCune, Valorie Curry, Callie Hernandez, Brandon Scott, Wes Robinson, Corbin Reid.
Genere Horror - USA, 2016. Durata 89 minuti circa.
Oltre un decennio più tardi la scomparsa nel Maryland della sorella Heather, avvenuta in circostanze misteriose nell'ottobre del '94, James Donahue e altri cinque compagni di viaggio fanno ritorno nella foresta di Burkittsville (già Blair) muniti di telecamere nella speranza di trovarla viva e documentare il tutto. Si misureranno anche loro con l'ombra di una leggendaria strega omicida vissuta due secoli prima. Non si può entrare due volte nello stesso bosco, avrebbe detto il filosofo, a meno di non rassegnarsi ad essere in due posti che il passare del tempo ha reso diversi.

Locandina: Independence Day - Rigenerazione

Independence Day - Rigenerazione

Il sequel di Independece Day, il film che ha ridefinito il genere della fantascienza


Regia di Roland Emmerich. Con Bill Pullman, Jeff Goldblum, Liam Hemsworth, Jessie Usher, Charlotte Gainsbourg, Vivica A. Fox, Travis Tope, Brent Spiner, Joey King, Judd Hirsch, Maika Monroe, Sela Ward, Deobia Oparei, Mckenna Grace, Chin Han, Gbenga Akinnagbe, William Fichtner, Angela Baby, Grace Huang, Ryan Cartwright, Garrett Wareing, Patrick St. Esprit.
Genere Fantascienza - USA, 2016. Durata 129 minuti circa.
Vent'anni dopo l'attacco massivo e distruttivo che ha falciato tre miliardi di persone sulla terra, David Levinson, specialista in telecomunicazioni ieri, direttore del settore Ricerca e Sviluppo oggi, scopre la minaccia di una prossima invasione aliena. Non ha bisogno invece di strumenti sofisticati per avvertire il nemico alieno, Thomas J. Whitmore, ex presidente degli States rimpiazzato dal presidente Lanford, una donna strategicamente incapace che si affida ai suoi generali. È Whitmore ad avvisare le nazioni in diretta mondiale e a gettarle nel più totale sconforto. Ma 'i nostri' non mancheranno di arrivare coalizzati e muniti di tecnologia extraterrestre, recuperata nella precedente invasione. Contro la monumentale forza dell'avversario si schierano due piloti rivali e un ex presidente eroico, disposto a tutto pur di preservare il suo pianeta e proteggere sua figlia.

Locandina: L'estate addosso

L'estate addosso

Due diciottenni in viaggio


Regia di Gabriele Muccino. Con Brando Pacitto, Matilda Anna Ingrid Lutz, Taylor Frey, Joseph Haro, Guglielmo Poggi, Jessica Rothe, Scott Bakula, Ludovico Tersigni.
Genere Commedia - Italia, 2016. Durata 103 minuti circa.
Estate dei 18 anni. Marco parte per gli Stati Uniti ma l'amico che gli ha trovato ospitalità a San Francisco offre la stessa opportunità anche a Maria, una sorta di suora laica diciottenne che Marco vede come un tremendo accollo. A San Francisco li aspettano Matt e Paul: una coppia gay, per lo sconcerto della bacchettona Maria. Nonostante le premesse, fra i quattro ragazzi si instaurerà un sodalizio che avrà i colori caldi dell'estate e il sapore di eternità di certe vacanze giovanili apparentemente infinite.

Locandina: Frantz

Frantz

Ozon cambia pelle e genere insistendo sulla vertigine intellettuale che provoca la dialettica realtà-finzione


Regia di François Ozon. Con Pierre Niney, Paula Beer, Ernst Stötzner, Marie Gruber, Johann von Bülow, Anton von Lucke, Cyrielle Clair, Alice de Lencquesaing.
Genere Drammatico - Francia, 2016. Durata 113 minuti circa.
Germania, 1919. Una giovane donna si raccoglie ogni giorno sulla tomba del fidanzato caduto al fronte. La sua routine è rotta dall'incontro con Adrien, soldato francese sopravvissuto all'orrore delle trincee. La presenza silenziosa e commossa del ragazzo colpisce Anna che lo accoglie e solleva di nuovo il suo sguardo sul mondo. Adrien si rivela vecchio amico di Frantz, conosciuto a Parigi e frequentato tra musei e Café. Entrato in seno alla famiglia dell'uomo, diventa proiezione e conforto per i suoi genitori che assecondano la simpatia di Anna per Adrien. Ma il mondo fuori non ha guarito le ferite e si oppone a quel sentimento insorgente. Adrien, schiacciato dal rancore collettivo e da un rimorso che cova nel profondo, si confessa con Anna e rientra in Francia. Spetta a lei decidere cosa fare di quella rivelazione.

Locandina: Prima di lunedì

Prima di lunedì

Invia Recensione » » Chiudi Cast Scrivi Trailer primo piano Commedia corale che ha nelle prove attoriali di Vincenzo Salemme e Sandra Milo il maggiore punto di forza


Regia di Massimo Cappelli. Con Vincenzo Salemme, Fabio Troiano, Andrea Di Maria, Martina Stella, Sandra Milo, Sergio Muniz, Antonio Guerriero.
Genere Commedia - Italia, 2016. Durata 90 minuti circa.
Una Volvo e una 500 si scontrano in piena Torino. Contrariamente alle aspettative, alla guida della Volvo c'è un aspirante attore squattrinato, Marco, insieme al suo migliore amico Andrea, mentre a bordo della 500 c'è un miliardario malavitoso, Carlito Brigante (il nome del protagonista del Carlito's Way di Brian De Palma). Carlito fa a Marco una proposta che non potrà rifiutare: invece di pagare i danni causati dalla Volvo alla 500, Marco dovrà portare un gigantesco uovo pasquale (con sorpresa) da Torino a Torre del Greco, facendosi accompagnare dall'amico e dalla sorella di Andrea, Penelope, ex fidanzata di Marco in procinto di sposarsi con un altro. Si unirà a loro Chanel, l'ottantenne francese che il trentenne Andrea ha conosciuto su Internet e di cui si è invaghito credendola un'avvenente coetanea.

Locandina: La vita possibile

La vita possibile

Ivano De Matteo torna a raccontare una famiglia italiana di oggi in una storia di riscatto e di rivalsa


Regia di Ivano De Matteo. Con Margherita Buy, Valeria Golino, Andrea Pittorino, Caterina Shulha, Bruno Todeschini.
Genere Drammatico - Italia, 2016. Durata 100 minuti circa.
Anna abbandona la sua abitazione romana insieme al figlio tredicenne Valerio per sfuggire a un marito violento che la tormenta, e che le denunce e le diffide non sono riuscite a tenere a bada. La donna si rifugia a Torino nel microscopico appartamento soppalcato di Carla, attrice teatrale squattrinata ma ricca di entusiasmo, assai generosa nell'accogliere a braccia aperte l'amica in difficoltà. A Torino Anna cerca lavoro e una vita sicura per sé e per suo figlio, ma Valerio patisce la lontananza dal padre e dagli amici romani e cerca di alleviare la propria solitudine accompagnandosi a due stranieri (come lui): una prostituta dell'est che potrebbe essere sua sorella maggiore e un ristoratore francese ex calciatore e, dicono, ex carcerato.

Locandina: Questi giorni

Questi giorni

Un viaggio per mettersi in discussione


Regia di Giuseppe Piccioni. Con Margherita Buy, Maria Roveran, Marta Gastini, Caterina Le Caselle, Laura Adriani, Filippo Timi, Alessandro Averone, Mina Djukic, Sergio Rubini.
Genere Drammatico - Italia, 2016. Durata 120 minuti circa.
Una città di provincia. Tra le vecchie mura, nelle scorribande notturne sul lungomare, nell'incanto di un temporaneo sconfinamento nella natura, si consumano i riti quotidiani e le aspettative di quattro ragazze la cui amicizia non nasce da passioni travolgenti, interessi comuni o grandi ideali. Ad unirle non sono le affinità ma le abitudini, gli entusiasmi occasionali, i contrasti inoffensivi, i sentimenti coltivati in segreto. Il loro legame è tuttavia unico e irripetibile come possono essere unici e irripetibili i pochi giorni del viaggio che compiono insieme per accompagnare una di loro a Belgrado, dove l'attendono una misteriosa amica e un'improbabile occasione di lavoro.

Locandina: The Assassin

The Assassin

Un film in cui i gesti di un istante si estendono all'eternità


Regia di Hou Hsiao-Hsien. Con Qi Shu, Chen Chang, Satoshi Tsumabuki, Shao-Huai Chang, Zhou Yun, Nikki Hsin-Ying Hsieh, Ethan Juan, Fang Mei, Dahong Ni, Fang-yi Sheu, Chun Shih, Mei Yong.
Genere Azione - Taiwan, Cina, Hong Kong, Francia, 2015. Durata 120 minuti circa.
Cina, IX secolo. Sotto la dinastia Tang il Paese vive e prospera. A minacciare la sua età d'oro si adoperano gli ambiziosi e corrotti governatori della provincia. L'"ordine degli assassini" è incaricato di eliminarli. Nelle sue fila serve e combatte Nie Yinniang, abile con la spada e sotto la chioma nera di inchiostro lucente. Rientrata nella sua città e nella sua provincia, dopo l'apprendistato marziale e un esilio lungo tredici anni, Nie Yinniang deve uccidere Tian Ji'an, governatore dissidente della provincia di Weibo. Cugino e sposo a cui fu promessa e poi negata, Tian Ji'an è l'oggetto del suo desiderio. Amato e mai dimenticato, Nie Yinniang lo avvicina e lo sfida senza riuscire ad affondare il fendente. Ostinata a seguire le ragioni del cuore e a vincere quelle della spada, Nie Yinniang abdicherà al suo mandato, congedandosi dall'ordine.

Locandina: Le ultime cose

Le ultime cose

Alla ricerca del proprio riscatto


Regia di Irene Dionisio. Con Fabrizio Falco, Roberto De Francesco, Christina Rosamilia, Alfonso Santagata, Salvatore Cantalupo, Anna Ferruzzo, Nicole De Leo, Maria Eugenia D'Aquino, Margherita Coldesina, Matteo Polidoro.
Genere Drammatico - Italia, Francia, Svizzera, 2016. Durata 85 minuti circa.
Stefano, un giovane perito, viene assunto dal banco dei pegni per attribuire un prezzo ai beni che la gente non può più permettersi. Il suo capo, Sergio, è un cinico burocrate che gestisce il traffico delle aste attraverso le quali vengono rivenduti gli oggetti impegnati che i proprietari non hanno più potuto riscattare. Michele è un anziano pensionato che non arriva a fine mese e che, per aiutare la famiglia, accetta di dare una mano ad Angelo, uno dei tanti loschi figuri che si aggirano intorno al banco dei pegni per lucrare sulle sventure altrui, dando vita (si fa per dire) a quel mercato nero e a quel sottobosco di malaffare creato dal bisogno. Sandra è una trans costretta ad impegnare una pelliccia per sopravvivere in un mondo che rifiuta la sua nuova identità.

  • +
Locandina: L'era glaciale: In rotta di collisione

L'era glaciale: In rotta di collisione

Il ritorno di Manny, Sid e Diego... insieme a Scrat


Regia di Mike Thurmeier, Galen T. Chu. Con John Leguizamo, Denis Leary, Keke Palmer, Queen Latifah, Ray Romano, Roshon Fegan, Wanda Sykes, Jay Leno, Felix Kjellberg, Chris Wedge, Aimée Castle, Adam Young, Keith Silverstein.
Genere Animazione - USA, 2016. Durata 99 minuti circa.
Nell'epico e perpetuo inseguimento dell'inafferrabile ghianda, Scrat si ritrova catapultato nello spazio profondo dove procede accidentalmente alla disposizione dei pianeti del sistema solare e provoca suo malgrado un'enorme minaccia alla Terra. Un asteroide gigantesco è diretto sul pianeta e niente sembra arrestare la sua corsa. Contro il pericolo cosmico e fatale, Sid, Diego e Manny cercano una soluzione e ritrovano Buck, furetto intrepido ed eccentrico che sa come evitare l'imminente apocalisse. Alle prese con problemi familiari altrettanto esplosivi, i tre storici compagni risolveranno i loro conflitti in terra come in cielo, garantendo ancora una volta una vita serena ai loro cari, a prede e a predatori.

Locandina: Io prima di te

Io prima di te

La vita è sempre degna di essere vissuta


Regia di Thea Sharrock. Con Emilia Clarke, Sam Claflin, Charles Dance, Jenna Coleman, Matthew Lewis, Vanessa Kirby, Stephen Peacocke, Brendan Coyle, Janet McTeer, Ben Lloyd-Hughes, Lily Travers, Muzz Khan, Tony Paul West, Eileen Dunwoodie, Pablo Raybould, Gabrielle Downey, Henri Charles, Samantha Spiro.
Genere Drammatico - USA, 2016. Durata 110 minuti circa.
L'amore arriva sempre quando meno te lo aspetti. E qualche volta ti porta dove non penseresti mai di andare...Louisa "Lou" Clark vive in una tipica cittadina della campagna inglese. Non sa bene cosa fare della sua vita, ha 26 anni e passa da un lavoro all'altro per aiutare la sua famiglia. Il suo inattaccabile buonumore viene pero' messo a dura prova quando si ritrova ad affrontare una nuova sfida lavorativa. Trova infatti lavoro come assistente di Will Traynor, un giovane e ricco banchiere finito sulla sedia a rotelle per un incidente e la cui vita e' cambiata radicalmente in un attimo. Lou gli dimostrera' che la vita vale ancora la pena di essere vissuta.

Locandina: L'era glaciale: In rotta di collisione

L'era glaciale: In rotta di collisione

Il ritorno di Manny, Sid e Diego... insieme a Scrat


Regia di Mike Thurmeier, Galen T. Chu. Con John Leguizamo, Denis Leary, Keke Palmer, Queen Latifah, Ray Romano, Roshon Fegan, Wanda Sykes, Jay Leno, Felix Kjellberg, Chris Wedge, Aimée Castle, Adam Young, Keith Silverstein.
Genere Animazione - USA, 2016. Durata 99 minuti circa.
Nell'epico e perpetuo inseguimento dell'inafferrabile ghianda, Scrat si ritrova catapultato nello spazio profondo dove procede accidentalmente alla disposizione dei pianeti del sistema solare e provoca suo malgrado un'enorme minaccia alla Terra. Un asteroide gigantesco è diretto sul pianeta e niente sembra arrestare la sua corsa. Contro il pericolo cosmico e fatale, Sid, Diego e Manny cercano una soluzione e ritrovano Buck, furetto intrepido ed eccentrico che sa come evitare l'imminente apocalisse. Alle prese con problemi familiari altrettanto esplosivi, i tre storici compagni risolveranno i loro conflitti in terra come in cielo, garantendo ancora una volta una vita serena ai loro cari, a prede e a predatori.

Locandina: Escobar

Escobar

Dopo Che Guevara, Del Toro indossa un'altra icona latinoamericana di segno diametralmente opposto


Regia di Andrea Di Stefano. Con Benicio Del Toro, Josh Hutcherson, Brady Corbet, Claudia Traisac, Carlos Bardem, Ana Girardot, Laura Londoño, Lauren Ziemski, Henry Bravo, Aaron Zebede, Micke Moreno, Elmis Castillo, Tenoch Huerta, Frank Spano.
Genere Thriller - Francia, Spagna, Belgio, 2014. Durata 120 minuti circa.
Esordio alla regia del romano Andrea Di Stefano, il film racconta la vera storia di Nick, giovane surfista che decide di far visita al fratello in Colombia. S'innamorerà perdutamente di una ragazza del posto, Maria. Ma la loro storia d'amore prenderà una piega pericolosa quando il giovane scoprirà che la ragazza è la nipote del noto trafficante di droga Pablo Escobar. Il film è stato girato a Panama con un budget di circa 25 milioni di dollari.

Locandina: Un padre, una figlia

Un padre, una figlia

Dove può arrivare l'amore di un padre?


Regia di Cristian Mungiu. Con Adrian Titieni, Maria-Victoria Dragus, Lia Bugnar, Malina Manovici, Vlad Ivanov, Gelu Colceag, Rares Andrici, Ioachim Ciobanu, Gheorghe Ifrim, Emanuel Parvu, Valeriu Andriuta, Claudia Susanu, Adrian Vancica, Liliana Mocanu, Tudor Smoleanu, Andrei Morariu, Constantin Cojocaru, Robert Emanuel, Petronela Grigorescu, Claudiu Dumitru, Lucian Ifrim, Orsolya Moldován, Eniko Benczo, Mihai Coroianu, Alexandra Davidescu, Mihai Giuritan, David Hodorog.
Genere Drammatico - Romania, Francia, Belgio, 2016. Durata 128 minuti circa.
Romeo Aldea è medico d'ospedale una cittadina della Romania. Per sua figlia Eliza, che adora, farebbe qualsiasi cosa. Per lei, per non ferirla, lui e la moglie sono rimasti insieme per anni, senza quasi parlarsi. Ora Eliza è a un passo dal diploma e dallo spiccare il volo verso un'università inglese. È un'alunna modello, dovrebbe passare gli esami senza problemi e ottenere la media che le serve, ma, la mattina prima degli scritti, viene aggredita brutalmente nei pressi della scuola e rimane profondamente scossa. Perché non perda l'opportunità della vita, Romeo rimette in discussione i suoi principi e tutto quello che ha insegnato alla figlia, e domanda una raccomandazione, offrendo a sua volta un favore professionale.

Locandina: Tommaso

Tommaso

Il secondo film di Rossi Stuart da regista


Regia di Kim Rossi Stuart. Con Jasmine Trinca, Camilla Diana, Cristiana Capotondi, Kim Rossi Stuart, Dagmar Lassander, Serra Yilmaz, Edoardo Pesce, Renato Scarpa, Melissa Bartolini, Alessandro Genovesi, Gabriella Infelise, Giovanna Monaci, Valentina Reggio.
Genere Drammatico - Italia, 2016. Durata 97 minuti circa.
Dopo una lunga relazione, Tommaso riesce a farsi lasciare da Chiara, la sua compagna. Ora ad attenderlo pensa ci sia una sconfinata libertà e innumerevoli avventure. E' un attore giovane, bello, gentile e romantico ma oscilla perennemente tra slanci e resistenze e presto si rende conto di essere libero solo di ripetere sempre lo stesso copione: insomma è una "bomba innescata" sulla strada delle donne che incontra. Le sue relazioni finiscono dolorosamente sempre nello stesso modo, tra inconfessabili pensieri e paure paralizzanti. Questa sua coazione a ripetere un giorno finalmente s'interrompe e intorno a sé si genera un vuoto assoluto. Tommaso ora è solo e non ha più scampo: deve affrontare quel momento del suo passato in cui tutto si è fermato.

Locandina: The Beatles - Eight Days a Week

The Beatles - Eight Days a Week

L'avventura live dei Fab Four: un viaggio che approda sul tetto di casa passando dal tetto del mondo.


Regia di Ron Howard. Con Paul McCartney, Ringo Starr, John Lennon, George Harrison.
Genere Biografico - USA, 2016. Durata 99 minuti circa.
Tra il 1962, anno in cui ancora suonavano quasi solo tra Liverpool e Amburgo, e il 1966, quando si guardarono in faccia e si dissero basta, basta con i tour, basta con quella follia ormai fuori controllo, passarono solo quattro anni, eppure tanto (poco) fu sufficiente per i Beatles per dar vita ad un fenomeno sociale senza precedenti, che radunò in ogni parte del mondo folle di dimensioni mai viste.

Locandina: Questi giorni

Questi giorni

Un viaggio per mettersi in discussione


Regia di Giuseppe Piccioni. Con Margherita Buy, Maria Roveran, Marta Gastini, Caterina Le Caselle, Laura Adriani, Filippo Timi, Alessandro Averone, Mina Djukic, Sergio Rubini.
Genere Drammatico - Italia, 2016. Durata 120 minuti circa.
Una città di provincia. Tra le vecchie mura, nelle scorribande notturne sul lungomare, nell'incanto di un temporaneo sconfinamento nella natura, si consumano i riti quotidiani e le aspettative di quattro ragazze la cui amicizia non nasce da passioni travolgenti, interessi comuni o grandi ideali. Ad unirle non sono le affinità ma le abitudini, gli entusiasmi occasionali, i contrasti inoffensivi, i sentimenti coltivati in segreto. Il loro legame è tuttavia unico e irripetibile come possono essere unici e irripetibili i pochi giorni del viaggio che compiono insieme per accompagnare una di loro a Belgrado, dove l'attendono una misteriosa amica e un'improbabile occasione di lavoro.

Locandina: Un padre, una figlia

Un padre, una figlia

Dove può arrivare l'amore di un padre?


Regia di Cristian Mungiu. Con Adrian Titieni, Maria-Victoria Dragus, Lia Bugnar, Malina Manovici, Vlad Ivanov, Gelu Colceag, Rares Andrici, Ioachim Ciobanu, Gheorghe Ifrim, Emanuel Parvu, Valeriu Andriuta, Claudia Susanu, Adrian Vancica, Liliana Mocanu, Tudor Smoleanu, Andrei Morariu, Constantin Cojocaru, Robert Emanuel, Petronela Grigorescu, Claudiu Dumitru, Lucian Ifrim, Orsolya Moldován, Eniko Benczo, Mihai Coroianu, Alexandra Davidescu, Mihai Giuritan, David Hodorog.
Genere Drammatico - Romania, Francia, Belgio, 2016. Durata 128 minuti circa.
Romeo Aldea è medico d'ospedale una cittadina della Romania. Per sua figlia Eliza, che adora, farebbe qualsiasi cosa. Per lei, per non ferirla, lui e la moglie sono rimasti insieme per anni, senza quasi parlarsi. Ora Eliza è a un passo dal diploma e dallo spiccare il volo verso un'università inglese. È un'alunna modello, dovrebbe passare gli esami senza problemi e ottenere la media che le serve, ma, la mattina prima degli scritti, viene aggredita brutalmente nei pressi della scuola e rimane profondamente scossa. Perché non perda l'opportunità della vita, Romeo rimette in discussione i suoi principi e tutto quello che ha insegnato alla figlia, e domanda una raccomandazione, offrendo a sua volta un favore professionale.

Locandina: Escobar

Escobar

Dopo Che Guevara, Del Toro indossa un'altra icona latinoamericana di segno diametralmente opposto


Regia di Andrea Di Stefano. Con Benicio Del Toro, Josh Hutcherson, Brady Corbet, Claudia Traisac, Carlos Bardem, Ana Girardot, Laura Londoño, Lauren Ziemski, Henry Bravo, Aaron Zebede, Micke Moreno, Elmis Castillo, Tenoch Huerta, Frank Spano.
Genere Thriller - Francia, Spagna, Belgio, 2014. Durata 120 minuti circa.
Esordio alla regia del romano Andrea Di Stefano, il film racconta la vera storia di Nick, giovane surfista che decide di far visita al fratello in Colombia. S'innamorerà perdutamente di una ragazza del posto, Maria. Ma la loro storia d'amore prenderà una piega pericolosa quando il giovane scoprirà che la ragazza è la nipote del noto trafficante di droga Pablo Escobar. Il film è stato girato a Panama con un budget di circa 25 milioni di dollari.

Locandina: Jason Bourne

Jason Bourne

Bourne incontra Parsons, ma sono entrambi in pericolo


Regia di Paul Greengrass. Con Matt Damon, Alicia Vikander, Julia Stiles, Vincent Cassel, Tommy Lee Jones, Ato Essandoh, Scott Shepherd, Neve Gachev, Riz Ahmed, Bill Camp, Vinzenz Kiefer, Stephen Kunken.
Genere Azione - USA, 2016. Durata 123 minuti circa.
Nicky Parsons, ex-agente della CIA, si infiltra in un ritrovo di hacker a Reykjavik per penetrare nei segreti dell'intelligence statunitense. Così facendo recupera quello che forse è il tassello mancante nella ricostruzione delle origini di Jason Bourne, uomo trasformato in una sorta di macchina omicida in seguito a un esperimento della CIA. Nicky riesce a contattare Bourne, datosi alla macchia, e l'incontro tra i due attira subito le attenzioni dei vertici di Langley, determinati a eliminare entrambi.

Locandina: Torno da mia madre

Torno da mia madre

Chi è veramente mia madre?


Regia di Eric Lavaine. Con Alexandra Lamy, Josiane Balasko, Mathilde Seigner, Philippe Lefebvre, Jérôme Commandeur, Cécile Rebboah, Didier Flamand.
Genere Commedia - Francia, 2016. Durata 91 minuti circa.
Stéphanie aveva un matrimonio e un lavoro ma li ha persi entrambi ed è costretta a tornare a vivere con la madre in una casa in cui fa troppo caldo, non si può bere direttamente dalla bottiglia né splamare il burro col primo coltello che capita, e quando vengono a cena il fratello e la sorella non può che finire male. Mentre è chiusa in casa per cercare di mettere ordine nella propria vita, Stéphanie si ritrova ad osservare la madre mettere in atto strani comportamenti e subito pensa che si tratti di un principio di demenza senile, ma la verità è un'altra.

Locandina: Elvis & Nixon

Elvis & Nixon

Testa a testa comico e crepuscolare tra un presidente e una rock star, il film si fa meditazione sulla decadenza di un idolo e insieme farsa sul potere


Regia di Liza Johnson. Con Michael Shannon, Kevin Spacey, Alex Pettyfer, Johnny Knoxville, Colin Hanks, Evan Peters, Sky Ferreira, Tracy Letts, Tate Donovan, Ashley Benson, Justin Lebrun, Joey Sagal, Hanala Sagal, Patrick Kearns, Geraldine Singer, Jeff Caperton, Anthony Marble, Gerard 'Jerry' Lewis, Bob Hartnack.
Genere Commedia - USA, 2016. Durata 86 minuti circa.
Elvis Presley ha un sogno: essere nominato agente federale dal presidente Richard Nixon. Agli inizi degli anni Settanta l'America è in ambasce. Manifestazioni contro la guerra in Vietnam, rivendicazioni delle Black Panthers, debutto del movimento Hippie e degrado dei costumi richiedono un intervento immediato ed eroico. Deciso a essere lui il local hero che mette ordine nel disordine sociale, Elvis chiede udienza alla Casa Bianca. Ma il presidente Nixon snobba la rock star, che lascerebbe volentieri alla porta senza l'intervento della figlia, fan accanita di Presley, e dei suoi consiglieri che ritengono quell'incontro provvidenziale alla luce delle pro ssime elezioni. Ricevuto nello studio ovale, Elvis ottiene l'investitura in cambio di un autografo e di una fotografia che immortala il celebre incontro.

Locandina: The Beatles - Eight Days a Week

The Beatles - Eight Days a Week

L'avventura live dei Fab Four: un viaggio che approda sul tetto di casa passando dal tetto del mondo.


Regia di Ron Howard. Con Paul McCartney, Ringo Starr, John Lennon, George Harrison.
Genere Biografico - USA, 2016. Durata 99 minuti circa.
Tra il 1962, anno in cui ancora suonavano quasi solo tra Liverpool e Amburgo, e il 1966, quando si guardarono in faccia e si dissero basta, basta con i tour, basta con quella follia ormai fuori controllo, passarono solo quattro anni, eppure tanto (poco) fu sufficiente per i Beatles per dar vita ad un fenomeno sociale senza precedenti, che radunò in ogni parte del mondo folle di dimensioni mai viste.

Locandina: La pazza gioia

La pazza gioia

Un'imprevedibile amicizia tra due pazienti psichiatriche


Regia di Paolo Virzì. Con Valeria Bruni Tedeschi, Micaela Ramazzotti, Valentina Carnelutti, Tommaso Ragno, Bob Messini, Sergio Albelli, Anna Galiena, Marisa Borini, Marco Messeri, Bobo Rondelli.
Genere Commedia drammatica - Italia, 2016. Durata 118 minuti circa.
Beatrice Morandini Valdirana ha tutti i tratti della mitomane dalla loquela inarrestabile. Donatella Morelli è una giovane madre tatuata e psicologicamente fragile a cui è stato tolto il figlio per darlo in adozione. Sono entrambe pazienti della Villa Biondi, un istituto terapeutico per donne che sono state oggetto di sentenza da parte di un tribunale e che debbono sottostare a una terapia di recupero. E qui che si incontrano e fanno amicizia nonostante l'estrema diversità die loro caratteri. Fino a quando un giorno, approfittando di una falla nell'organizzazione, decidono di prendersi una vacanza e di darsi alla pazza gioia.

Locandina: Man in the Dark

Man in the Dark

Un thriller che si trasforma rapidamente in un horror claustrofobico


Regia di Fede Alvarez. Con Jane Levy, Dylan Minnette, Stephen Lang, Daniel Zovatto, Jane May Graves, Sergej Onopko, Katia Bokor, Jon Donahue, Brak Little, Christian Zagia, Emma Bercovici, Michael Haase, Dara Iruka, Nickolai Stoilov.
Genere Thriller - USA, 2016. Durata 88 minuti circa.
Rocky vive una situazione familiare insopportabile ed è pronta a tutto pur di abbandonare Detroit per il sole della California. Per amore, il fidanzato sbruffone, Money, e il timido Alex la aiutano a svaligiare appartamenti. Money crede di aver individuato il colpo grosso nel villino di un veterano della guerra del Golfo, rimasto cieco in seguito a una ferita, che ha incassato un risarcimento a molti zeri dopo il tragico incidente in cui ha perso l'unica figlia. I dubbi etici su un furto ai danni di una persona così vulnerabile svaniscono di fronte alla somma agognata, ma i tre scopriranno che il solitario abitante della casa è tutt'altro che indifeso di fronte a un'intrusione.

Locandina: Il drago invisibile

Il drago invisibile

La storia del bambino cresciuto con un drago


Regia di David Lowery. Con Bryce Dallas Howard, Karl Urban, Robert Redford, Wes Bentley, Isiah Whitlock jr., Craig Hall, Oakes Fegley, Oona Laurence, Gareth Reeves, Phil Grieve.
Genere Avventura - USA, 2016. Durata 102 minuti circa.
Alla morte dei genitori il piccolo Pete viene "adottato" da un enorme drago verde, che il bambino chiama Elliott in omaggio al cagnolino protagonista del suo libro di fiabe preferito. Da quel momento Pete ed Elliott si aggireranno insieme per le foreste del nordovest americano, nascondendosi agli occhi degli abitanti di una comunità di boscaioli grazie alla capacità di rendersi invisibili, che nel caso di Elliott non è solo metaforica. Ma la guardia forestale Grace, orfana di madre e figlia di un intagliatore che da decenni racconta ai bimbi del paese il suo incontro con un drago volante, si accorgerà di Pete e cercherà di portarlo verso la (cosiddetta) civiltà anche grazie all'intermediazione di Natalie, figlia dell'uomo che Grace non si decide a sposare.

Locandina: La famiglia Fang

La famiglia Fang

Una storia di necessaria e impossibile fuga da casa


Regia di Jason Bateman. Con Nicole Kidman, Jason Bateman, Christopher Walken, Marin Ireland, Jason Butler Harner, Josh Pais, Michael Chernus, Mackenzie Brooke Smith, Linda Emond.
Genere Drammatico - USA, 2015. Durata 107 minuti circa.
Tutti si ricordano di A e B, i figli di Caleb e Camille Fang, radicale coppia di performer che ha movimentato per anni la scena artistica americana. Da adulti, però, Annie Baxter non se la cavano affatto bene: lei ha provato la carriera d'attrice nel cinema commerciale, infilando un errore dietro l'altro sul set e fuori, lui ha scritto un solo romanzo, torturandosi il resto del tempo. Quando Caleb e Camille scompaiono misteriosamente, e tutto lascia a pensare che siano finiti vittima di un killer seriale, Annie e Baxter si mettono sulle loro tracce, convinti che non si tratti di altro che di un'ultima opera d'arte, e pronti a regolare i conti col passato.

  • +

      - Sala Buonarroti (Civitavecchia) (17:00 - 19:10 - 21:30)
Locandina: Angry Birds - Il Film

Angry Birds - Il Film

Uccelli arrabbiati che non sanno volare


Regia di Clay Kaytis, Fergal Reilly. Con Jason Sudeikis, Josh Gad, Danny McBride, Maya Rudolph, Bill Hader, Peter Dinklage, Marcello Macchia, Alessandro Cattelan, Chiara Francini, Ike Barinholtz, Danielle Brooks, Keegan Michael Key, Jillian Bell, Tony Hale, Kate McKinnon, Hannibal Buress, Cristela Alonzo, Anthony Padilla, Ian Hecox.
Genere Animazione - USA, 2016. Durata 97 minuti circa.
Nell'isola degli uccellini sono tutti felici e contenti, distribuiscono abbracci e adorano stare in gruppo e fare festa, convinti che non esista altro mondo al di là dei confini della loro terra. Tutti tutti? Non proprio. Le eccezioni alla norma rispondono al nome di Terence, un gigante apparentemente muto, Bomb, dal piumaggio nero ed esplosivo, Chuck, giallo e velocissimo, e soprattutto Red, l'uccellino rosso di rabbia.

  • +

      - Lucciola (Ladispoli) (17:30 - 19:30)
Locandina: Ave, Cesare!

Ave, Cesare!

L'agente cinematografico "aggiusta-tutto": l'immagine delle star è salva


Regia di Ethan Coen, Joel Coen. Con Josh Brolin, George Clooney, Alden Ehrenreich, Ralph Fiennes, Scarlett Johansson, Tilda Swinton, Frances McDormand, Channing Tatum, Jonah Hill, Veronica Osorio, Heather Goldenhersh, Alison Pill, Max Baker.
Genere Commedia nera - USA, 2016. Durata 106 minuti circa.
Mentre sull'atollo di Bikini gli Stati Uniti sono impegnati con gli esperimenti sulla bomba H, a Hollywood Eddie Mannix si deve occupare di trovare una soluzione ad un altro tipo di problemi. Eddie è un fixer, cioè colui che deve tenere lontani dagli scandali in cui si vanno a ficcare le star che stanno lavorando ai film d un grande Studio. Deve quindi far sparire foto osé e cercare di camuffare gravidanze fuori dal matrimonio. Quando poi accade che scompaia il protagonista di un film su Gesù, nei panni di un centurione romano, la situazione si complica. Anche perché costui è stato rapito da un gruppo di ferventi comunisti.

  • +

      - Moderno Multisala (Anzio) (16:15 - 18:15 - 20:15)
Locandina: Suicide Squad

Suicide Squad

Super criminali all'assalto


Regia di David Ayer. Con Jared Leto, Ben Affleck, Will Smith, Margot Robbie, Joel Kinnaman, Jai Courtney, Adam Beach, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Jay Hernandez, Karen Fukuhara, Scott Eastwood, Cara Delevingne, Viola Davis, Common, Jim Parrack, Ike Barinholtz, Corina Calderon.
Genere Azione - USA, 2016. Durata 130 minuti circa.
E se domani Superman decidesse di rapire il Presidente degli Stati Uniti? Spaventati dal non saper rispondere a questa domanda i più alti ufficiali del governo americano accettano il folle piano di un agente dell'intelligence: costituire una squadra di metaumani, cioè umani con poteri, da tenere sotto il loro giogo e utilizzare per l'ordine interno ed estero. I prescelti sono necessariamente criminali, pericolosissimi ma anche manipolabili, soggetti a cui poter promettere qualcosa e da poter ricattare senza remore. L'evento di prova è l'inatteso (ma non immotivato) arrivo di un'antica e inarrestabile divinità sulla Terra. Con poco allenamento, nessun piano, vaghe promesse in caso di vittoria e una capsula esplosiva in corpo che li convince a non disertare, la squadra che si autodefinisce suicida è così mandata sul campo.

Locandina: Lo chiamavano Jeeg Robot

Lo chiamavano Jeeg Robot

Un pregiudicato di borgata diventa un 'supereroe'


Regia di Gabriele Mainetti. Con Claudio Santamaria, Luca Marinelli, Ilenia Pastorelli, Stefano Ambrogi, Maurizio Tesei, Francesco Formichetti, Daniele Trombetti, Antonia Truppo, Salvo Esposito, Gianluca Di Gennaro.
Genere Azione - Italia, 2015. Durata 112 minuti circa.
Enzo Ceccotti non è nessuno, vive a Tor Bella Monaca e sbarca il lunario con piccoli furti sperando di non essere preso. Un giorno, proprio mentre scappa dalla polizia, si tuffa nel Tevere per nascondersi e cade per errore in un barile di materiale radioattivo. Ne uscirà completamente ricoperto di non si sa cosa, barcollante e mezzo morto. In compenso il giorno dopo però si risveglia dotato di forza e resistenza sovraumane. Mentre Enzo scopre cosa gli è successo e cerca di usare i poteri per fare soldi, a Roma c'è una vera lotta per il comando, alcuni clan provenienti da fuori stanno terrorizzando la città con attentati bombaroli e un piccolo pesce intenzionato a farsi strada minaccia la vicina di casa di Enzo, figlia di un suo amico morto da poco. La ragazza ora si è aggrappata a lui ed è così fissata con la serie animata Jeeg Robot da pensare che esista davvero. Tutto sta per esplodere, tutti hanno bisogno di un eroe.

Locandina: Fiore

Fiore

Vietato l'amore in carcere


Regia di Claudio Giovannesi. Con Daphne Scoccia, Josciua Algeri, Laura Vasiliu, Aniello Arena, Gessica Giulianelli, Klea Marku, Francesca Riso, Valerio Mastandrea.
Genere Drammatico - Italia, Francia, 2016. Durata 110 minuti circa.
Carcere minorile. Daphne, detenuta per rapina, si innamora di Josh, anche lui giovane rapinatore. In carcere i maschi e le femmine non si possono incontrare e l'amore è vietato: la relazione di Daphne e Josh vive solo di sguardi da una cella all'altra, brevi conversazioni attraverso le sbarre e lettere clandestine. Il carcere non è più solo privazione della libertà ma diventa anche mancanza d'amore. FIORE è il racconto del desiderio d'amore di una ragazza adolescente e della forza di un sentimento che infrange ogni legge.

Locandina: Nella casa

Nella casa

Ozon firma un dramma borghese incentrato sul rapporto tra insegnante e allievo


Regia di François Ozon. Con Fabrice Luchini, Ernst Umhauer, Kristin Scott Thomas, Emmanuelle Seigner, Denis Menochet, Bastien Ughetto, Jean-François Balmer, Yolande Moreau, Catherine Davenier, Fabrice Colson, Stéphanie Campion, Diana Stewart.
Genere Drammatico - Francia, 2012. Durata 105 minuti circa.
Claude è uno studente di sedici anni con il dono della scrittura. Il suo professore di letteratura, Germain, lo incoraggia ad affinare questo talento fuori dal comune. Nel frattempo il ragazzo stringe amicizia con il compagno di classe Rapha e incomincia a frequentare la sua casa, entrando in contatto con i genitori, borghesi frustrati. Claude userà queste esperienze di vita per condire i suoi racconti, creando scompiglio nelle relazioni di chi gli sta intorno.

  • +

    • Cinema Alphaville d'estate al Pigneto (21:00)
Locandina: Pelé

Pelé

Il film-omaggio sul calciatore Pelè.


Regia di Michael Zimbalist, Jeff Zimbalist. Con Leonardo Lima Carvalho, Kevin de Paula, Diego Boneta, Rodrigo Santoro, Vincent D'Onofrio, Colm Meaney, Seu Jorge, Milton Goncalves, Marcus-Vinicius DeFaria, Thelmo Fernandes, Mariana Nunes, Julio Levy, Felipe Simas, Roger Haag, André Mattos, Tonya Cornelisse, Sven Holmberg, Adriano Aragon, Vivi Devereaux.
Genere Biografico - USA, 2016. Durata 107 minuti circa.
È il 1950 e il Brasile intero ha la radio all'orecchio o gli occhi puntati al piccolo schermo: è una questione di orgoglio nazionale. La sconfitta in casa, per mano dell'Uruguay, nell'ultima partita dei Mondiali di Rio, getta il paese in uno stato di prostrazione collettivo e devastante. Attraverso la messa in discussione della pratica della ginga, espressione di un calcio felice e spettacolare, i brasiliani mettono in discussione la loro stessa identità e la loro visione del mondo. Ma non il piccolo Dico, 9 anni, folletto del calcio giocato senza scarpe tra i vicoli di Bauru. Colpito dalla tristezza sul volto del padre, Dico gli promette che un giorno porterà il Brasile alla vittoria, e dodici anni dopo, in Svezia, onorerà quel primo voto e si farà conoscere dal mondo intero col nome di Pelé.

  • +

      - Lucciola (Ladispoli) (21:30)
Locandina: Il labirinto del silenzio

Il labirinto del silenzio

Un giovane procuratore alla ricerca della verità nella Francoforte del 1958


Regia di Giulio Ricciarelli. Con Alexander Fehling, Andre´ Szymanski, Friederike Becht, Johannes Krisch, Hansi Jochmann, Johann von Bülow, Robert Hunger-Bühler, Lukas Miko, Gert Voss.
Genere Drammatico - Germania, 2014. Durata 124 minuti circa.
Francoforte, 1958. Johann Radmann è un giovane procuratore deciso a fare sempre 'quello che è giusto'. Un principio, il suo, autografato sulla foto del genitore, scomparso alla fine della Seconda Guerra Mondiale e di cui conserva un ricordo eroico. Ma i padri della nazione, quella precipitata all'inferno da Hitler, a guardarli bene sono più mostri che eroi e Johann dovrà presto affrontarli. Avvicinato da Thomas Gnielka, giornalista anarchico e combattivo, conosce Simon, artista ebreo sopravvissuto ad Auschwitz e a due figlie gemelle, sottoposte a test crudeli dal dottor Josef Mengele. Simon ha riconosciuto in un insegnante di una scuola elementare uno degli aguzzini del campo di concentramento. Come lui, molti altri 'carcerieri' e ufficiali sono tornati alle loro vite rimuovendo colpe orribili. Colpito dal dolore di Simon e dall'ostinazione di Thomas, Johann decide di occuparsi del caso. Schiacciato tra il silenzio di chi vorrebbe dimenticare e di chi non potrà mai dimenticare, il procuratore chiede consiglio e aiuto a Fritz Bauer, procuratore generale, che gli darà carta bianca e il coraggio di perseverare. Testimonianza dopo testimonianza, Johann Radmann prende coscienza dell'orrore, ricostruisce il passato prossimo della Germania e avvia il 'secondo processo di Auschwitz'.

Locandina: L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo

L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo

L'incredibile storia dello sceneggiatore che vinse due Oscar... sotto falso nome


Regia di Jay Roach. Con Bryan Cranston, Diane Lane, Helen Mirren, Louis C.K., Elle Fanning, John Goodman, Michael Stuhlbarg, Alan Tudyk, Adewale Akinnuoye-Agbaje, Dean O'Gorman, Roger Bart, David James Elliott, Dan Bakkedahl, Laura Flannery.
Genere Biografico - USA, 2015. Durata 124 minuti circa.
Dalton Trumbo sbarcò dal Colorado a Los Angeles, cominciò come lettore per la Warner Bros e divenne, negli anni Quaranta, uno degli sceneggiatori più ricercati d'America. Lavorò per la Columbia, la MGM, la RKO ed era una presenza fissa nella scena sociale hollywoodiana. Era anche comunista, schierato con i sindacati e in favore dei diritti civili. Nel 1947, finì, come mezza Hollywood, di fronte al Comitato per le Attività Antiamericane, ma, a differenza della maggior parte dei colleghi, rifiutò di rispondere alle domande. Andò in prigione, perse la casa, il lavoro, il palcoscenico sociale, eppure non si arrese: continuò a scrivere sceneggiature sotto falso nome e a battersi fino al successo per lo smantellamento della lista nera.

  • +

    • Cinema Arena di Villa Lazzaroni (21:15)
Locandina: La canzone del mare

La canzone del mare

Quando la musica fa superare le paure più profonde


Regia di Tomm Moore. Con David Rawle, Brendan Gleeson, Fionnula Flanagan, Lisa Hannigan, Lucy O'Connell, Jon Kenny, Pat Shortt.
Genere Animazione - Irlanda, Danimarca, Belgio, Lussemburgo, Francia, 2014. Durata 93 minuti circa.
Il film ambientato nel 1987 e racconta la storia di Saoirse, l'ultima Selkie, e di suo fratello Ben. Quando la madre scompare vengono mandati a vivere nella città con la nonna, ma durante la notte di Halloween decidono di sgattaiolare e di tornare a casa nel faro vicino al mare. Durante il loro viaggio incontrano creature dimenticate di una tradizione che sta scomparendo, e scoprono che le canzoni di Saoirse sono la chiave per la loro sopravvivenza. Ma Saoirse non può cantare e nemmeno parlare senza il suo cappotto Selkie, che suo padre le ha tolto per paura di perderla come sua madre. Inizia così una corsa contro il tempo per farla riunire con il suo cappotto e salvare le creature della tradizione popolare.

Locandina: Loro chi?

Loro chi?

Truffatori si diventa!


Regia di Francesco Miccichè, Fabio Bonifacci. Con Marco Giallini, Edoardo Leo, Catrinel Marlon, Lisa Bor, Ivano Marescotti, Vincenzo Paci, Antonio Catania, Maurizio Casagrande, Susy Laude, Patrizia Loreti, Pippo Lorusso, Vito Facciolla.
Genere Commedia - Italia, 2015. Durata 95 minuti circa.
David, 36 anni, cresciuto in provincia, ha un'unica ambizione: guadagnare la stima del presidente dell'azienda in cui lavora, ottenere un aumento di stipendio e la promozione da dirigente. Finalmente la sua occasione sembra arrivata: dovrà presentare un brevetto rivoluzionario capace di garantirgli importanti riconoscimenti. Marcello è un abile imbroglione che aiutato da due avvenenti socie inganna le sue vittime facendogli credere di potere realizzare i loro sogni. L'incontro con Marcello manda a rotoli la tranquilla vita di Davide ma ad un certo punto la strana coppia, tra bisticci e complicità, si troverà a vivere avventure imprevedibili.

  • +

    • Cinema Sotto le Stelle (Velletri) (21:30)
Locandina: Un paese quasi perfetto

Un paese quasi perfetto

Remake del film francocanadese del 2003 La grande seduzione


Regia di Massimo Gaudioso. Con Fabio Volo, Silvio Orlando, Carlo Buccirosso, Nando Paone, Miriam Leone, Francesco De Vito, Gea Martire, Antonio Petrocelli, Maria Paiato.
Genere Commedia - Italia, 2015. Durata 92 minuti circa.
Pietramezzana, piccolo paese sperduto nelle Dolomiti lucane, rischia di scomparire. I giovani lo stanno abbandonando e ipochi abitanti rimasti, per lo più ex minatori, vivono con una cassa integrazione che minaccia di trasformarsi presto in disoccupazione permanente. Ci sarebbe di che scoraggiarsi. E invece no. I suoi abitanti, trascinati dal vulcanico Domenico (Silvio Orlando) non demordono e, non appena intravedono nell'apertura di una fabbrica la soluzione a tutti i loro guai, si attivano affinché il progetto vada a buon fine. La prima cosa da fare è trovare un medico -senza il medico non può essercinessuna fabbrica - e fortuna vuole che si imbattano in Gianluca Terragni (Fabio Volo), rampante chirurgo estetico milanese. La seconda cosa, ben più complicata, sarà convincerlo a restare! E per non fargli sentire la mancanza del wi-fi, del sushi o della musica jazz, le proveranno tutte, arrivando perfino a mettere in piedi una poco probabile squadra di cricket. Basterà questo o le altre mille attenzioni a farlo restare? Basterà la bellissima Anna (Miriam Leone)?

  • +

      - Teatro Claudio (Tolfa) (18:00 - 21:15)
Locandina: Amore, furti e altri guai

Amore, furti e altri guai

Il furto sbagliato al momento sbagliato


Regia di Muayad Alayan. Con Sami Metwasi, Maya Abu Alhayyat, Ramzi Maqdisi, Riyad Sliman, Kamel El Basha, Hussein Nakhleh, Valantina Abu Osqa, Mustafa Abu Hanood, Mohammad Othman, Nicola Zreineh.
Genere Commedia drammatica - Palestina, 2015. Durata 93 minuti circa.
Mousa, ladro di auto palestinese, si trova in difficolta' quando ruba la macchina sbagliata. Quella che pensava fosse un'auto israeliana ed un modo semplice per fare soldi nel suo campo profughi impoverito risulta essere un carico di sfortuna quando scopre nel bagagliaio un soldato israeliano rapito da militanti palestinesi. Mousa tenta, inoltre, di riavvicinarsi alla donna amata e, nel frattempo, sogna di emigrare in Italia per giocare nella Fiorentina e trova un procuratore palestinese che gli promette di realizzare questo sogno.

  • +

    • Cinema Arena di Villa Lazzaroni (23:30)
Locandina: Perfetti sconosciuti

Perfetti sconosciuti

Una brillante commedia sull'amicizia, sull'amore e sul tradimento


Regia di Paolo Genovese. Con Giuseppe Battiston, Anna Foglietta, Marco Giallini, Edoardo Leo, Valerio Mastandrea, Alba Rohrwacher, Kasia Smutniak.
Genere Commedia - Italia, 2016. Durata 97 minuti circa.
Quante coppie si sfascerebbero se uno dei due guardasse nel cellulare dell'altro? È questa la premessa narrativa dietro la storia di un gruppo di amici di lunga data che si incontrano per una cena destinata a trasformarsi in un gioco al massacro. E la parola gioco è forse la più importante di tutte, perché è proprio l'utilizzo "ludico" dei nuovi "facilitatori di comunicazione" - chat, whatsapp, mail, sms, selfie, app, t9, skype, social - a svelarne la natura più pericolosa: la superficialità con cui (quasi) tutti affidano i propri segreti a quella scatola nera che è il proprio smartphone (o tablet, o pc) credendosi moderni e pensando di non andare incontro a conseguenze, o peggio ancora, flirtando con quelle conseguenze per rendere tutto più eccitante. I "perfetti sconosciuti" di Genovese in realtà si conoscono da una vita, si reggono il gioco a vicenda e fanno fin da piccoli il gioco della verità, ben sapendo che di divertente in certi esperimenti c'è ben poco. E si ostinano a non capire che è la protezione dell'altro, anche da tutto questo, a riempire la vita di senso.

  • +

      - Arena Lucciola (Santa Marinella) (21:30)
Locandina: The Eichmann Show

The Eichmann Show

Il dietro le quinte del processo del secolo ad Adolf Eichmann


Regia di Paul Andrew Williams. Con Martin Freeman, Anthony LaPaglia, Rebecca Front, Zora Bishop, Andy Nyman, Nicholas Woodeson, Ben Lloyd-Hughes, Ben Addis, Dylan Edwards, Caroline Bartleet, Ed Birch, Nathaniel Gleed, Vaidotas Martinaitis, Nell Mooney, Solomon Mousley, Anna-Louise Plowman.
Genere Drammatico - USA, 2015. Durata 90 minuti circa.
L'SS-Obersturmbannführer Adolf Eichmann, responsabile del traffico ferroviario che trasportava gli ebrei nei campi di concentramento, viene catturato dal Mossad in Argentina l'11 maggio 1960. L'11 aprile 1961 ha inizio a Gerusalemme il processo a suo carico. Il produttore televisivo Milton Fruchtman riesce, non senza fatica, a convincere le autorità israeliane e i giudici della necessità di riprendere le varie fasi del dibattimento. Altrettanta fatica deve sopportare per convincere i responsabili della televisione ad assumere come regista Leo Hurwitz rimasto per dieci anni nella lista nera della commissione McCarthy impegnata nella caccia alle streghe 'comuniste'. Si tratta della prima occasione per il mondo intero di assistere alle testimonianze sconvolgenti dei sopravvissuti e quindi prendere direttamente coscienza delle dimensioni dell'Olocausto.

  • +

    • Cinema Arena di Villa Lazzaroni (19:30)
Locandina: My Bakery in Brooklyn - Un pasticcio in cucina

My Bakery in Brooklyn - Un pasticcio in cucina

Una commedia al femminile che parla di differenze e capacità di dialogo


Regia di Gustavo Ron. Con Aimee Teegarden, Linda Lavin, Ernie Sabella, Blanca Suárez, Josh Pais, Griffin Newman, Ward Horton, Krysta Rodriguez, Anthony Chisholm, Enrique Arce, Franklin Ojeda Smith, Gerry Vichi.
Genere Commedia - Spagna, USA, 2016. Durata 100 minuti circa.
Vivien e Chloe, due cugine,ereditano la pasticceria dalla zia Isabelle a Brooklyn.Chloe vorrebbe rinnovare la pasticceria dandole un nuovo look e creando una diversa selezione di prodotti, mentre Vivien vuole essere certa che tutto rimanga esattamente com'è. Lo scontro d'idee le porta a una soluzione molto particolare: decidono di dividere il negozio a metà in modo che ognuna delle due possa gestire il suo lato come meglio crede. Tutto ciò mentre incombe l'ombra di una banca che ha concesso loro solo un breve periodo di tempo prima di espropriarle a causa dei debiti che Isabelle ha lasciato.

Locandina: Swimming Pool

Swimming Pool

La piscina dell'abitazione e' il punto focale attorno a cui nascono tensioni.


Regia di François Ozon. Con Charlotte Rampling, Ludivine Sagnier, Charles Dance, Marc Fayolle, Jean Marie Lamour, Mireille Mossé, Michel Fau.
Genere Commedia - Francia, 2003. Durata 102 minuti circa.
Una scrittrice di romanzi polizieschi di successo si sente offrire dal suo editore la propria casa di campagna in cui trascorrere un periodo di relax per cominciare a pensare al nuovo libro. La donna accetta ma dopo poco tempo la sua quiete viene turbata dall'arrivo di Julie, la giovane figlia dlel'editore. La ragazza, con la sua spudoratezza, turba la donna che inizia a spiarla e, in qualche modo, a invidiarla traendo spunto dalla sua vitalità per il romanzo che sta iniziando ad elaborare. La piscina dell'abitazione è il punto focale attornoa cui nascono tensioni cariche di un erotismo esibito per la ragazza e compresso da parte della donna.

Locandina: La sposa turca

La sposa turca

Fatih Akin descrive gli immigrati


Regia di Fatih Akin. Con Birol Ünel, Sibel Kekrilli, Catrin Striebeck, Cem Akin, Hermann Lause, Meltem Cumbul, Stefan Gebelhoff, Francesco Fiannaca, Sibel Kekilli, Mona Mur, Ralph Misske, Philipp Baltus, Karin Niwiger, Demir Gökgöl, Aysel Iscan.
Genere Drammatico - Germania, 2004. Durata 123 minuti circa.
Dopo un tentativo di suicidio Cahit incontra Sibel. Sono entrambi di origine turca ma vivono da molti anni in Germania. Sibel vuole uscire dalla sua famiglia in cui gli uomini comandano e propone a Cahit di sposarla. Lei avrà così una copertura per vivere una vita libera anche sul piano sessuale. Ma il ruvido Cahit pian piano se ne innamora. Un bel film tedesco che descrive gli immigrati senza retorica cercando di trovare la verità nela confusione dei sentimenti che sembra essere diffusa tra tutti gli strati della popolazione ma che trova ulteriori ostacoli quando le tradizioni impongono le loro regole assurde e prevaricatrici.

Locandina: Volevo solo vivere

Volevo solo vivere

Un'operazione indispensabile per recuperare la memoria collettiva


Regia di Mimmo Calopresti.
Genere Documentario - Italia, 2006. Durata 75 minuti circa.
Mimmo Calopresti torna al documentario e lo fa nel senso più stretto del termine, realizzando cioè un documento puro e semplice. Il che non è affatto un limite di Volevo solo vivere, ma è anzi il motivo della sua straordinaria importanza. Nove sopravvissuti ai campi di sterminio nazisti raccontano la loro prigionia, vittime della più devastante e folle malvagità dei tempi moderni, se non dell'intera Storia dell'umanità (termine, quest'ultimo, adatto come appellativo, ma raramente come attributo). Non manca, in apertura, il filmato d'archivio in cui Mussolini annunciava il varo delle leggi antisemite sulla scorta di una supposta "superiorità razziale", quanto mai opportuno per ricordare ai sempre più numerosi difensori della tesi "italiani brava gente" le precise responsabilità italiane nello sterminio di milioni di esseri umani.

Locandina: Soffio

Soffio

L'irrazionale diventa possibile nelle suggestive e iperrealistiche immagini di Kim Ki-Duk


Regia di Kim Ki-Duk. Con Chen Chang, Park Ji-a, Ha Jung-woo, Hang In-Hyung, Kim Ki-duk, Lee Joo-Seok.
Genere Drammatico - Corea del sud, 2007. Durata 84 minuti circa.
Una giovane madre in crisi coniugale (il marito la tradisce) si innamora di un detenuto condannato a morte che ha tentato di suicidarsi. Riesce a incontrarlo nel parlatorio sconvolgendo i suoi sentimenti e suscitando reazioni nei suoi compagni di cella uno dei ne quali ne è geloso. Il marito scopre quanto sta accadendo e cerca di recuperare il rapporto.

Locandina: Pranzo di ferragosto

Pranzo di ferragosto

Una commedia sulla terza età, scanzonata e verace, che offre diversi spunti di riflessione


Regia di Gianni Di Gregorio. Con Gianni Di Gregorio, Valeria de Franciscis, Marina Cacciotti, Maria Cali, Grazia Cesarini Sforza, Alfonso Santagata, Luigi Marchetti, Marcello Ottolenghi, Petre Rosu, Biagio Ursitti.
Genere Commedia - Italia, 2008. Durata 75 minuti circa.
Gianni ha un lavoro: occuparsi dell'anziana madre, una nobildonna decaduta, capricciosa e un tantino opprimente. Madre e figlio vivono soli in un fatiscente appartamento nel centro di Roma e faticano a tirare avanti, ricoperti di debiti come sono. Nel bel mezzo dell'afa estiva Alfonso, l'amministratore, si presenta alla loro porta per riscuotere quanto gli è dovuto, ma propone a Gianni l'estinzione di tutte le spese condominiali in cambio di un favore: ospitare la madre per la notte e il successivo pranzo di ferragosto in modo che lui possa partire per le terme. L'accordo non prevede però l'arrivo di una seconda signora, la zia di Alfonso, una simpatica anziana con qualche problema di memoria, ma l'amministratore lo convince a tenerla offrendogli del denaro. Gianni è costretto, suo malgrado, a dare asilo anche a una terza "mamma abbandonata" quando l'amico dottore, giunto per fargli una visita di controllo in seguito a un malore, gli chiede di potergliela affidare per non lasciarla sola durante il turno di notte.

Locandina: The Assassin

The Assassin

Un film in cui i gesti di un istante si estendono all'eternità


Regia di Hou Hsiao-Hsien. Con Qi Shu, Chen Chang, Satoshi Tsumabuki, Shao-Huai Chang, Zhou Yun, Nikki Hsin-Ying Hsieh, Ethan Juan, Fang Mei, Dahong Ni, Fang-yi Sheu, Chun Shih, Mei Yong.
Genere Azione - Taiwan, Cina, Hong Kong, Francia, 2015. Durata 120 minuti circa.
Cina, IX secolo. Sotto la dinastia Tang il Paese vive e prospera. A minacciare la sua età d'oro si adoperano gli ambiziosi e corrotti governatori della provincia. L'"ordine degli assassini" è incaricato di eliminarli. Nelle sue fila serve e combatte Nie Yinniang, abile con la spada e sotto la chioma nera di inchiostro lucente. Rientrata nella sua città e nella sua provincia, dopo l'apprendistato marziale e un esilio lungo tredici anni, Nie Yinniang deve uccidere Tian Ji'an, governatore dissidente della provincia di Weibo. Cugino e sposo a cui fu promessa e poi negata, Tian Ji'an è l'oggetto del suo desiderio. Amato e mai dimenticato, Nie Yinniang lo avvicina e lo sfida senza riuscire ad affondare il fendente. Ostinata a seguire le ragioni del cuore e a vincere quelle della spada, Nie Yinniang abdicherà al suo mandato, congedandosi dall'ordine.

Locandina: Ben-Hur

Ben-Hur

Un remake di cui sfuggono scopo e necessità, destinato a far rimpiangere i predecessori


Regia di Timur Bekmambetov. Con Jack Huston, Toby Kebbell, Morgan Freeman, Rodrigo Santoro, Nazanin Boniadi, Ayelet Zurer, Sofia Black-D'Elia, Haluk Bilginer, Pilou Asbæk, Marwan Kenzari, Moises Arias, Yasen Atour, David Walmsley, James Cosmo.
Genere Drammatico - USA, 2016. Durata 125 minuti circa.
Nella provincia di Giudea, sotto il governo dell'imperatore Tiberio, il principe Giuda Ben-Hur cerca di mantenere la propria autonomia da Roma dissociandosi al contempo dai turbolenti ribelli Zeloti. Quando il fratello adottivo Messala, romano anziché giudeo, torna a Gerusalemme dalla famiglia che lo ospitò, chiede a Giuda un aiuto nel fermare gli attentatori alla vita del governatore Ponzio Pilato. Ma per una sfortunata coincidenza Ben-Hur viene accusato di cospirazione e Messala non farà nulla per salvarlo: la famiglia del principe è condannata a morte e Ben-Hur viene spedito in una galea a remare in catene, al ritmo dei tamburi dei suoi aguzzini. Solo il desiderio di vendetta alimenta la sua voglia di vivere.

Locandina: Abel - Il figlio del vento

Abel - Il figlio del vento

Un film per 'famiglie' che integra alla perfezione immagini documentaristiche e vicenda narrata


Regia di Gerardo Olivares. Con Jean Reno, Tobias Moretti, Manuel Camacho, Eva Kuen.
Genere Avventura - Austria, 2015. Durata 98 minuti circa.
In un nido di aquile il primo nato scaccia il secondo facendolo precipitare. A trovare l'aquilotto è un bambino, Lukas, che ha un difficile rapporto con il padre cacciatore. Lukas gli tiene nascosta la presenza del rapace mentre cerca di farlo crescere anche con l'aiuto di Danzer, un guardaboschi. Giungerà anche il momento di insegnare ad Abel (così è stato battezzato pensando al fratello Caino che voleva la sua morte) a volare rischiando così una separazione.

Locandina: Lo chiamavano Jeeg Robot

Lo chiamavano Jeeg Robot

Un pregiudicato di borgata diventa un 'supereroe'


Regia di Gabriele Mainetti. Con Claudio Santamaria, Luca Marinelli, Ilenia Pastorelli, Stefano Ambrogi, Maurizio Tesei, Francesco Formichetti, Daniele Trombetti, Antonia Truppo, Salvo Esposito, Gianluca Di Gennaro.
Genere Azione - Italia, 2015. Durata 112 minuti circa.
Enzo Ceccotti non è nessuno, vive a Tor Bella Monaca e sbarca il lunario con piccoli furti sperando di non essere preso. Un giorno, proprio mentre scappa dalla polizia, si tuffa nel Tevere per nascondersi e cade per errore in un barile di materiale radioattivo. Ne uscirà completamente ricoperto di non si sa cosa, barcollante e mezzo morto. In compenso il giorno dopo però si risveglia dotato di forza e resistenza sovraumane. Mentre Enzo scopre cosa gli è successo e cerca di usare i poteri per fare soldi, a Roma c'è una vera lotta per il comando, alcuni clan provenienti da fuori stanno terrorizzando la città con attentati bombaroli e un piccolo pesce intenzionato a farsi strada minaccia la vicina di casa di Enzo, figlia di un suo amico morto da poco. La ragazza ora si è aggrappata a lui ed è così fissata con la serie animata Jeeg Robot da pensare che esista davvero. Tutto sta per esplodere, tutti hanno bisogno di un eroe.

  • +

    • Cinema Arena Lumiere (20:00)
Locandina: Le ultime cose

Le ultime cose

Alla ricerca del proprio riscatto


Regia di Irene Dionisio. Con Fabrizio Falco, Roberto De Francesco, Christina Rosamilia, Alfonso Santagata, Salvatore Cantalupo, Anna Ferruzzo, Nicole De Leo, Maria Eugenia D'Aquino, Margherita Coldesina, Matteo Polidoro.
Genere Drammatico - Italia, Francia, Svizzera, 2016. Durata 85 minuti circa.
Stefano, un giovane perito, viene assunto dal banco dei pegni per attribuire un prezzo ai beni che la gente non può più permettersi. Il suo capo, Sergio, è un cinico burocrate che gestisce il traffico delle aste attraverso le quali vengono rivenduti gli oggetti impegnati che i proprietari non hanno più potuto riscattare. Michele è un anziano pensionato che non arriva a fine mese e che, per aiutare la famiglia, accetta di dare una mano ad Angelo, uno dei tanti loschi figuri che si aggirano intorno al banco dei pegni per lucrare sulle sventure altrui, dando vita (si fa per dire) a quel mercato nero e a quel sottobosco di malaffare creato dal bisogno. Sandra è una trans costretta ad impegnare una pelliccia per sopravvivere in un mondo che rifiuta la sua nuova identità.

Locandina: S Is for Stanley

S Is for Stanley

L'uomo dietro Stanley Kubrick


Regia di Alex Infascelli. Con Alex Infascelli, Emilio D'Alessandro, Janette Woolmore.
Genere Documentario - Italia, 2015. Durata 78 minuti circa.
Nel 2008 il regista Alex Infascelli incontra Christiane Kubrick, moglie del celeberrimo Stanley, per un'intervista legata a uno speciale televisivo. In quell'occasione apprende da lei che per tre decenni il factotum del marito è stato Emilio D'Alessandro, un italiano emigrato a Londra nel 1960, a 18 anni, e tornato definitivamente nella natìa Cassino solo nel '99, anno della morte dell'autore di Shining. Infascelli approfondisce la ricerca attraverso Stanley Kubrick e me (Il Saggiatore, 2012, in seguito anche blog), il libro scritto dallo stesso D'Alessandro insieme a Filippo Ulivieri, fiero conservatore dell'opera kubrickiana e co-sceneggiatore del documentario. E da ammiratore del genio del regista, imbastisce un film-intervista in cui Emilio mette a disposizione le innumerevoli tracce di una collaborazione prestigiosa e ammantata di mistero: foto, biglietti personali, oggetti di scena. La sorpresa, nell'avvicinarsi così tanto a tali frammenti di immaginario, è che il dato tecnico passa in secondo piano, o meglio si mette a servizio di quello umano.

  • +

    • Cinema Apollo 11 (19:30 - 21:00)
Locandina: Indivisibili

Indivisibili

Una storia a tinte forti su due gemelle siamesi


Regia di Edoardo De Angelis. Con Marianna Fontana, Angela Fontana, Antonia Truppo, Massimiliano Rossi, Toni Laudadio, Marco Mario De Notaris, Gaetano Bruno, Gianfranco Gallo, Peppe Servillo, Antonio Pennarella.
Genere Drammatico - Italia, 2016. Durata 100 minuti circa.
Due gemelle siamesi cantanti, grazie alle loro esibizioni, danno da vivere a tutta la famiglia. Le cose vanno bene fino a quando non scoprono di potersi dividere... Angela e Marianna Fontana, sono le due giovani sorelle gemelle, esordienti assolute, scelte da De Angelis per questo difficile ruolo: per mesi le due ragazze si sono allenate a camminare, correre e perfino nuotare, legate l'una all'altra, come un unico corpo. Per renderle "veramente" siamesi nel film sono stati chiamati gli uomini di Makinarium (già autori degli effetti speciali di Il Racconto dei racconti) che hanno creato l'effetto artigianalmente e non digitalmente.

Locandina: Liberami

Liberami

Un film sul ritorno dell'esorcismo nel mondo contemporaneo


Regia di Federica Di Giacomo.
Genere Documentario - Italia, 2016. Durata 90 minuti circa.
Padre Cataldo è un veterano, tra gli esorcisti più ricercati in Sicilia e non solo, celebre per il carattere combattivo ed instancabile. Ogni martedì Gloria, Enrico, Anna e Giulia seguono, insieme a tantissimi altri, la messa di liberazione di padre Cataldo e cercano la cura ad un disagio che non trova altrove rimedio.