Film, trame, sale


Locandina: La bella gente

La bella gente

La distanza tra ciò che si è e ciò che si vorrebbe essere


Regia di Ivano De Matteo. Con Monica Guerritore, Antonio Catania, Iaia Forte, Giorgio Gobbi, Victoria Larchenko, Myriam Catania, Elio Germano.
Genere Drammatico - Italia, 2009. Durata 98 minuti circa.
Alfredo e Susanna, lui architetto e lei psicologa che si occupa di donne che hanno subito maltrattamenti, hanno una casa in campagna fuori Roma dove trascorrono alcuni weekend e parte dell'estate. Un giorno Susanna vede una giovane prostituta che subisce le angherie di un uomo ai bordi della statale e decide di aiutarla portandola inizialmente nella casa e successivamente a Roma per garantirle un futuro migliore. Seppure tra molteplici incertezze e nonostante la grettezza di una coppia di amici, tutto sembra procedere per il meglio ma un elemento inatteso provvederà a turbare la pace delle coscienze.

Locandina: A Blast

A Blast

Una donna in fuga dalla sua vita perfetta


Regia di Syllas Tzoumerkas. Con Aggeliki Papoulia, Vassilis Doganis, Maria Filini, Themis Bazaka, Giorgos Biniaris, Efthymis Papadimitriou, Eleni Karagiorgi, Christoph Berlet, Haris Attonis, Nikolas Piperas, Manoussos Gakilazos, Alkis Zoupas, Marso Fili, Konstadinos Voudouris, Vassia Bakakou, Lebo Masemola.
Genere Drammatico - Grecia, Germania, Paesi Bassi, Italia, 2014. Durata 83 minuti circa.
Maria è madre di tre bambini, avuti da un marinaio di cui è sinceramente innamorata, sorella di una donna con problemi mentali sposata ad un simpatizzante dell'estrema destra, figlia di un'anziana paraplegica e di un padre con poco polso. I problemi finanziari della famiglia, proprietaria di un'attività commerciale e di pochi immobili, vanno di pari passo con il suo crollo psicologico. Ancora meglio, potrebbero esserne la causa.

Locandina: In un posto bellissimo

In un posto bellissimo

Un racconto intimista dai toni delicati che vede in Isabella Ragonese la perfetta protagonista


Regia di Giorgia Cecere. Con Isabella Ragonese, Alessio Boni, Piera Degli Esposti, Paolo Sassanelli, Michele Griffo, Faysal Abbaoui, Tatiana Lepore, Teresa Acerbis.
Genere Drammatico - Italia, 2015. Durata 100 minuti circa.
Lucia vive nella provincia piemontese accanto al marito Andrea e al figlio Tommaso. La sua è un'esistenza (apparentemente) tranquilla: un lavoro creativo come fiorista insieme ad un'amica, una bella casa, un tran tran borghese nel quale Lucia si muove con prudenza, come attraverso il fitto manto della nebbia del nord. La donna appare per lo più inconsapevole: delle distrazioni del marito, delle frequentazioni del figlio, dei propri desideri nascosti. Dentro di lei si cela il ricordo di un evento traumatico che le viene ricordato costantemente dalla presenza nella cittadina di una donna non incattivita dal dolore ma resa malinconica dalla solitudine. Fuori dal negozio di fiori di Lucia c'è invece Feysal, un ragazzo immigrato che campa alla giornata, e con il quale la donna intraprende un dialogo che è forse l'unico autentico della sua vita programmata e prevedibile. L'altro scambio significativo è quello con Angelo, un insegnante di guida che fin dal nome si fa protettore della ricerca di indipendenza della sua alunna.

Locandina: Minions

Minions

Non una divagazione ma un terzo film a tutti gli effetti


Regia di Pierre Coffin, Kyle Balda. Con Sandra Bullock, Jon Hamm, Michael Keaton, Allison Janney, Steve Coogan, Jennifer Saunders, Geoffrey Rush, Steve Carell, Pierre Coffin, Katy Mixon, Michael Beattie, Hiroyuki Sanada, Dave Rosenbaum.
Genere Animazione - USA, 2015. Durata 91 minuti circa.
I Minion vengono da lontano. Non sono nati nel laboratorio sotterraneo di Gru: la loro è una popolazione antica, che ha conosciuto la preistoria e l'Egitto dei faraoni, perennemente mossa dalla ricerca di un super cattivo da servire. Dal T-Rex a Napoleone, da Dracula allo Yeti, i piccoletti gialli hanno visto i loro padroni ideali uscire man mano dalla Storia, al punto da ammalarsi di collettiva depressione (una scena che merita). Finché un giorno, uno di loro, il minion Kevin, ha deciso di abbandonare la grotta polare del ritiro forzato e di avventurarsi fino in California, dove i più cattivi di tutto il mondo si trovano riuniti in convention. Di qui, lui, Stuart e Bob, voleranno poi nella swingin' London, al seguito della terribile Scarlett Sterminator, per rubare niente meno che la corona d'Inghilterra.

Locandina: Mission: Impossible - Rogue Nation

Mission: Impossible - Rogue Nation

Una nuova missione impossibile per Tom Cruise


Regia di Christopher McQuarrie. Con Tom Cruise, Jeremy Renner, Simon Pegg, Rebecca Ferguson, Ving Rhames, Sean Harris, Simon McBurney, Jingchu Zhang, Tom Hollander, Jens Hultén, Alec Baldwin.
Genere Azione - USA, 2015. Durata 130 minuti circa.
La CIA ha deciso di chiudere la divisione di Ethan Hunt e compagni, giudicandone i metodi troppo caotici e i risultati dettati più dalla fortuna che della professionalità. Basta vedere il casino che hanno fatto al Cremino (M:I 4), ghigna soddisfatto il direttore (Baldwin), che non ha mai avuto l'IMF in simpatia. Hunt però non ci sta e si condanna a ricercato pur di continuare le indagini sul cosiddetto "Sindacato", un gruppo di agenti addestrati e pericolosi, per lo più dichiarati morti, e invece attivissimi in ogni settore del terrorismo contemporaneo.

Locandina: Taxi Teheran

Taxi Teheran

Un'opera destinata a rimanere quale testimonianza di un cinema che si fa militante


Regia di Jafar Panahi. Con Jafar Panahi.
Genere Drammatico - Iran, 2015. Durata 82 minuti circa.
Un taxi attraversa le strade di Teheran in un giorno qualsiasi. Passeggeri di diversa estrazione sociale salgono e scendono dalla vettura. Alla guida non c'è un conducente qualsiasi ma Jafar Panahi stesso impegnato a girare un altro film 'proibito'.

Locandina: Minions

Minions

Non una divagazione ma un terzo film a tutti gli effetti


Regia di Pierre Coffin, Kyle Balda. Con Sandra Bullock, Jon Hamm, Michael Keaton, Allison Janney, Steve Coogan, Jennifer Saunders, Geoffrey Rush, Steve Carell, Pierre Coffin, Katy Mixon, Michael Beattie, Hiroyuki Sanada, Dave Rosenbaum.
Genere Animazione - USA, 2015. Durata 91 minuti circa.
I Minion vengono da lontano. Non sono nati nel laboratorio sotterraneo di Gru: la loro è una popolazione antica, che ha conosciuto la preistoria e l'Egitto dei faraoni, perennemente mossa dalla ricerca di un super cattivo da servire. Dal T-Rex a Napoleone, da Dracula allo Yeti, i piccoletti gialli hanno visto i loro padroni ideali uscire man mano dalla Storia, al punto da ammalarsi di collettiva depressione (una scena che merita). Finché un giorno, uno di loro, il minion Kevin, ha deciso di abbandonare la grotta polare del ritiro forzato e di avventurarsi fino in California, dove i più cattivi di tutto il mondo si trovano riuniti in convention. Di qui, lui, Stuart e Bob, voleranno poi nella swingin' London, al seguito della terribile Scarlett Sterminator, per rubare niente meno che la corona d'Inghilterra.

  • +

      - Palma (Trevignano Romano) (17:30 - 19:30 - 21:30)
Locandina: Professore per amore

Professore per amore

Commedia romantica per Hugh Grant, sceneggiatore in crisi creativa


Regia di Marc Lawrence [2]. Con Hugh Grant, J. K. Simmons, Marisa Tomei, Allison Janney, Chris Elliott, Olivia Luccardi, Aja Naomi King, Bella Heathcote, Caroline Aaron, Maggie Geha, Annie Q., Jason Antoon, Andrew Keenan-Bolger, Nicole Patrick, Steven Kaplan, Karen Pittman, Frank Harts.
Genere Commedia sentimentale - USA, 2014. Durata 106 minuti circa.
Keith Michaels è stato uno sceneggiatore di successo (ha addirittura vinto un Oscar nel 1998). Ora però i suoi script vengono snobbati, ha divorziato e ha bisogno di un lavoro. Si trova così praticamente costretto ad accettarel'offerta di un corso di sceneggiatura in un'università decentrata: a Binghamton dalle parti di New York. Non ha però alcuna voglia di insegnare a scrivere perché ritiene che sia inutile e, una volta formata la classe, cerca di fare il meno possibile. Sarà però costretto dalle circostanze a impegnarsi anche grazie alla presenza di due studentesse decisamente molto diverse tra loro.

Locandina: Qualcosa di buono

Qualcosa di buono

Dal romanzo di Michelle Wildgen


Regia di George C. Wolfe. Con Hilary Swank, Emmy Rossum, Josh Duhamel, Stephanie Beatriz, Jason Ritter, Julian McMahon, Ali Larter, Andrea Savage, Gerald Downey, Mike Doyle, Loretta Devine, Ernie Hudson, Erin Chenoweth, Gareth Williams, Marcia Gay Harden, Frances Fisher.
Genere Drammatico - USA, 2014. Durata 104 minuti circa.
Quando Kate comincia ad avvertire i primi segnali che il suo corpo non obbedisce più a lei ma ad una malattia progressiva e invalidante, la vita che ha condotto fino a quel momento si sgretola con crudele rapidità. Non può più suonare il piano né cucinare, non se ne fa più nulla o quasi dell'immensa casa modernista su due piani, e presto nemmeno di un marito, Evan, che per paura di romperla ha pensato bene di smettere di avvicinarla intimamente. Ferita nell'anima, ancor prima che nel fisico, Kate insiste per assumere come badante la giovane Bec, universitaria caotica e inesperta, dotata però della carica vitale di cui lei ha disperatamente bisogno.

Locandina: The Gallows - L'esecuzione

The Gallows - L'esecuzione

Una nuova "ultima possibilità"


Regia di Chris Lofing, Travis Cluff. Con Reese Mishler, Pfeifer Brown, Ryan Shoos, Cassidy Gifford, Travis Cluff, Price T. Morgan, Theo Burkhardt, David Herrera.
Genere Horror - USA, 2015. Durata 116 minuti circa.
Gli studenti della Beatrice High School, in Nebraska, sono in fermento alla vigilia della rappresentazione scolastica dell'opera teatrale "L'esecuzione". Lo spettacolo in preparazione è lo stesso che, vent'anni prima, aveva causato la morte di Charlie, il ragazzo che interpretava il personaggio principale, impiccatosi incidentalmente durante la recita. Spinti dal desiderio di onorare l'anniversario della tragedia, alcuni giovani provano a dare a quello spettacolo un finale migliore. Ma non tutti sono convinti della buona riuscita della rappresentazione.

Locandina: In un posto bellissimo

In un posto bellissimo

Un racconto intimista dai toni delicati che vede in Isabella Ragonese la perfetta protagonista


Regia di Giorgia Cecere. Con Isabella Ragonese, Alessio Boni, Piera Degli Esposti, Paolo Sassanelli, Michele Griffo, Faysal Abbaoui, Tatiana Lepore, Teresa Acerbis.
Genere Drammatico - Italia, 2015. Durata 100 minuti circa.
Lucia vive nella provincia piemontese accanto al marito Andrea e al figlio Tommaso. La sua è un'esistenza (apparentemente) tranquilla: un lavoro creativo come fiorista insieme ad un'amica, una bella casa, un tran tran borghese nel quale Lucia si muove con prudenza, come attraverso il fitto manto della nebbia del nord. La donna appare per lo più inconsapevole: delle distrazioni del marito, delle frequentazioni del figlio, dei propri desideri nascosti. Dentro di lei si cela il ricordo di un evento traumatico che le viene ricordato costantemente dalla presenza nella cittadina di una donna non incattivita dal dolore ma resa malinconica dalla solitudine. Fuori dal negozio di fiori di Lucia c'è invece Feysal, un ragazzo immigrato che campa alla giornata, e con il quale la donna intraprende un dialogo che è forse l'unico autentico della sua vita programmata e prevedibile. L'altro scambio significativo è quello con Angelo, un insegnante di guida che fin dal nome si fa protettore della ricerca di indipendenza della sua alunna.

Locandina: La bella gente

La bella gente

La distanza tra ciò che si è e ciò che si vorrebbe essere


Regia di Ivano De Matteo. Con Monica Guerritore, Antonio Catania, Iaia Forte, Giorgio Gobbi, Victoria Larchenko, Myriam Catania, Elio Germano.
Genere Drammatico - Italia, 2009. Durata 98 minuti circa.
Alfredo e Susanna, lui architetto e lei psicologa che si occupa di donne che hanno subito maltrattamenti, hanno una casa in campagna fuori Roma dove trascorrono alcuni weekend e parte dell'estate. Un giorno Susanna vede una giovane prostituta che subisce le angherie di un uomo ai bordi della statale e decide di aiutarla portandola inizialmente nella casa e successivamente a Roma per garantirle un futuro migliore. Seppure tra molteplici incertezze e nonostante la grettezza di una coppia di amici, tutto sembra procedere per il meglio ma un elemento inatteso provvederà a turbare la pace delle coscienze.

Locandina: Ant-Man

Ant-Man

Il ridimensionamento del gigantismo marveliano


Regia di Peyton Reed. Con Paul Rudd, Michael Douglas, Evangeline Lilly, Corey Stoll, Bobby Cannavale, Michael Peña, T.I., Wood Harris, Judy Greer, David Dastmalchian, Hayley Atwell, John Slattery, Abby Ryder Fortson, Vanessa Ross, Jordi Mollà, Lyndsi LaRose.
Genere Fantascienza - USA, Gran Bretagna, 2015. Durata 117 minuti circa.
Lo scassinatore Scott Lang accetta un ultimo colpo, ma dentro la cassaforte anziché soldi trova una strana tuta. Quando la indossa attiva un meccanismo di miniaturizzazione che lo trasforma in un minuscolo guerriero. Contattato dal creatore della tuta, lo scienziato Hank Pym, Scott si troverà di fronte alla difficile decisione di diventare Ant-Man e salvare il mondo da un pericolo mortale.

Locandina: Mission: Impossible - Rogue Nation

Mission: Impossible - Rogue Nation

Una nuova missione impossibile per Tom Cruise


Regia di Christopher McQuarrie. Con Tom Cruise, Jeremy Renner, Simon Pegg, Rebecca Ferguson, Ving Rhames, Sean Harris, Simon McBurney, Jingchu Zhang, Tom Hollander, Jens Hultén, Alec Baldwin.
Genere Azione - USA, 2015. Durata 130 minuti circa.
La CIA ha deciso di chiudere la divisione di Ethan Hunt e compagni, giudicandone i metodi troppo caotici e i risultati dettati più dalla fortuna che della professionalità. Basta vedere il casino che hanno fatto al Cremino (M:I 4), ghigna soddisfatto il direttore (Baldwin), che non ha mai avuto l'IMF in simpatia. Hunt però non ci sta e si condanna a ricercato pur di continuare le indagini sul cosiddetto "Sindacato", un gruppo di agenti addestrati e pericolosi, per lo più dichiarati morti, e invece attivissimi in ogni settore del terrorismo contemporaneo.

Locandina: Come ti rovino le vacanze

Come ti rovino le vacanze

Un viaggio ispirato a National Lampoon's Vacation


Regia di John Francis Daley, Jonathan M. Goldstein. Con Ed Helms, Christina Applegate, Skyler Gisondo, Steele Stebbins, Chris Hemsworth, Leslie Mann, Chevy Chase, Beverly D'Angelo, Charlie Day, Catherine Missal, Ron Livingston, Norman Reedus, Keegan Michael Key, Regina Hall, Emyri Crutchfield.
Genere Drammatico - USA, 2015. Durata 117 minuti circa.
Rusty Griswold è un buon padre di famiglia, devoto alla moglie Debbie e ai due figli James e Kevin. Per rompere la monotonia della solita vacanza nella solita località di montagna, Rusty propone ai suoi di seguirlo in una traversata crosscountry per raggiungere da Chicago il parco dei divertimenti Walley World in California.

Locandina: Love is in the Air - Turbolenze d'amore

Love is in the Air - Turbolenze d'amore

Un lungo viaggio in aereo tra due ex amanti


Regia di Alexandre Castagnetti. Con Ludivine Sagnier, Nicolas Bedos, Jonathan Cohen, Arnaud Ducret, Brigitte Catillon, Jackie Berroyer, Clémentine Célarié, Michel Vuillermoz, Lila Salet.
Genere Commedia - Francia, 2013. Durata 96 minuti circa.
Julie e Antoine hanno avuto una storia d'amore tre anni prima. Per una strana coincidenza o per volere del destino, si ritrovano vicini di posto in aereo, su un volo intercontinentale diretto da New York a Parigi. Lei farebbe di tutto per evitarlo, lui prova a spiegarle ciò che in tre anni di silenzio non è riuscito a fare: il reale motivo della loro rottura e i suoi veri sentimenti.

Locandina: Mirafiori Lunapark

Mirafiori Lunapark

Difendere se stessi di fronte ai soprusi


Regia di Stefano Di Polito. Con Alessandro Haber, Antonio Catania, Giorgio Colangeli, Tiziana Lodato, Carlo Marrapodi, Mariella Fabbris, Mimmo Calopresti.
Genere Drammatico - Italia, 2014. Durata 75 minuti circa.
Franco, Delfino e Carlo sono amici da sempre e in pensione da troppo. Tra una passeggiata per il quartiere e le discussioni a tavola coi figli, che cercano lavoro, lo perdono o lo scansano, i tre pensionati decidono di occupare la fabbrica dove per trentacinque hanno lavorato, scioperato e lottato. Operai alla Fiat Mirafiori, che produceva la 131 e la Uno col motore Fire, Franco, Delfino e Carlo vorrebbero ridare a quella fabbrica, dismessa e dimenticata, respiro e dignità. Ma i loro antichi padroni ancora una volta metteranno in cassa integrazione le loro speranze, intimidendoli e allontanandoli dalla fabbrica.

Locandina: L'A.S.S.O. nella manica

L'A.S.S.O. nella manica

Dal romanzo 'Quanto ti ho odiato' di Kody Keplinger


Regia di Ari Sandel. Con Mae Whitman, Robbie Amell, Bella Thorne, Bianca A. Santos, Skyler Samuels, Romany Malco, Nick Eversman, Chris Wylde, Ken Jeong, Allison Janney, Rebecca Weil.
Genere Commedia - USA, 2015. Durata 100 minuti circa.
Tutto scorre liscio (più o meno) nella vita di Bianca, fino a che non scopre di essere l'A.S.S.O. nella manica di Casey e Jess, le sue due amiche più belle e desiderate di lei, ovvero l'amica più brutta che tutti usano per ottenere informazioni e conoscere le due ragazze più popolari. È il suo vicino di casa ed ex amico d'infanzia, Wesley, a rivelarglielo. Distrutta dalla scoperta Bianca decide di uscire dalla propria condizione proprio rivolgendosi all'ex amico d'infanzia e oggi popolare giocatore di football della scuola. Grazie ai suoi consigli vuole diventa re adatta alla conquista del ragazzo che brama.

Locandina: Come ti rovino le vacanze

Come ti rovino le vacanze

Un viaggio ispirato a National Lampoon's Vacation


Regia di John Francis Daley, Jonathan M. Goldstein. Con Ed Helms, Christina Applegate, Skyler Gisondo, Steele Stebbins, Chris Hemsworth, Leslie Mann, Chevy Chase, Beverly D'Angelo, Charlie Day, Catherine Missal, Ron Livingston, Norman Reedus, Keegan Michael Key, Regina Hall, Emyri Crutchfield.
Genere Drammatico - USA, 2015. Durata 117 minuti circa.
Rusty Griswold è un buon padre di famiglia, devoto alla moglie Debbie e ai due figli James e Kevin. Per rompere la monotonia della solita vacanza nella solita località di montagna, Rusty propone ai suoi di seguirlo in una traversata crosscountry per raggiungere da Chicago il parco dei divertimenti Walley World in California.

Locandina: The Gallows - L'esecuzione

The Gallows - L'esecuzione

Una nuova "ultima possibilità"


Regia di Chris Lofing, Travis Cluff. Con Reese Mishler, Pfeifer Brown, Ryan Shoos, Cassidy Gifford, Travis Cluff, Price T. Morgan, Theo Burkhardt, David Herrera.
Genere Horror - USA, 2015. Durata 116 minuti circa.
Gli studenti della Beatrice High School, in Nebraska, sono in fermento alla vigilia della rappresentazione scolastica dell'opera teatrale "L'esecuzione". Lo spettacolo in preparazione è lo stesso che, vent'anni prima, aveva causato la morte di Charlie, il ragazzo che interpretava il personaggio principale, impiccatosi incidentalmente durante la recita. Spinti dal desiderio di onorare l'anniversario della tragedia, alcuni giovani provano a dare a quello spettacolo un finale migliore. Ma non tutti sono convinti della buona riuscita della rappresentazione.

Locandina: Breaking Dance

Breaking Dance

La danza al tempo di YouTube


Regia di John Swetnam. Con Julie Warner, Jordan Rodrigues, Dominic Sandoval, Carlito Olivero, Lindsey Stirling, Jay Ellis, McCarrie McCausland, Marissa Heart, Bruna Marquezine.
Genere Drammatico - USA, 2015. Durata 90 minuti circa.
Casey fa la commessa in un negozio di elettronica ma è anche un'aspirante ballerina e coreografa di breakdance il cui sogno è sfondare su YouTube, perché lì i ballerini diventano celebrità, "e sono soldi veri". Con la sua crew multietnica Casey prepara un video che viene notato da Quinn, un manager e talent scout, il quale decide di dare alla ragazza la chance di apparire su DanceOn, il più grande web network dedicato al breakdance. Peccato che Quinn voglia solo lei e non la sua crew, composta da amici di vecchia data e da J.J., da sempre innamorato di Casey.

Locandina: Il grande quaderno

Il grande quaderno

Dal best seller di Agota Kristoff


Regia di Janos Szasz. Con László Gyémánt, András Gyémánt, Piroska Molnár, Ulrich Thomsen, Ulrich Matthes, Gyöngyvér Bognár, Filippo Tóth Nyulszaj, Sabin Tambrea, Peter Andorai, Diána Kiss, Orsolya Tóth, Eniko Borcsok, János Derzsi, Lajos Kovács, András Réthelyi, Krisztián Kovács, Gyula Kovács, Ákos Köszegi.
Genere Drammatico - Germania, Ungheria, Australia, Francia, 2013. Durata 113 minuti circa.
Verso la fine della seconda guerra mondiale, la gente nelle grandi città è in balia dei raid aerei e della carestia. Una giovane madre disperata lascia i suoi figli, due gemelli, a casa della nonna che vive in uno sperdutissimo paese, infischiandosene del fatto che questa donna sia una alcolista inumana e crudele. Gli abitanti del villaggio la chiamano "la strega" e si racconta che abbia avvelenato il marito tempo fa. Ben accolti all'inizio, con il passare dei giorni, i gemelli comprenderanno che dovranno imparare a cavarsela da soli nel nuovo ambiente. Si rendono conto che l'unico modo per affrontare il mondo degli adulti e la guerra assurda e disumana, è riuscire ad essere il più possibile insensibili e spietati. Imparando a rendersi liberi dallo stimolo della fame, dal dolore e dalle emozioni, saranno in grado di sopportare disagi futuri. Così iniziano la loro formazione: fortificare il loro spirito leggendo la Bibbia e studiando le lingue straniere.

Locandina: Partisan

Partisan

Gli insegnamenti di un padre vendicativo


Regia di Ariel Kleiman. Con Vincent Cassel, Nigel Barber, Jeremy Chabriel, Florence Mezzara, Sapidah Kian, Samuel Eydlish, Wietse Cocu, Timothy Styles, Anastasia Prystay, Katalin Hegedus, Natalia Gorbacheva, Sosina Wogayehu, Zsofia Stavropoulos, Alexander Kuzmenko, Daniel Vernikovski.
Genere Drammatico - USA, 2015. Durata 98 minuti circa.
L'undicenne Alexander vive in una sorta di comune alla periferia degradata di una città senza nome. Capo della piccola comunità composta da donne e bambini è un solo uomo adulto, Gregori, figura carismatica che governa incontrastata elargendo affetto e regole ferree, insegnando ai bambini a coltivare la terra ma anche a uccidere, sia per procurarsi il sostentamento vitale che per difendersi da un mondo esterno che Gregori descrive loro come ostile, ingiusto e crudele. Alexander però è sveglio e curioso, durante le sue missioni omicide al di fuori dalla comune raccoglie piccoli oggetti e viene in contatto con gli abitanti di quel mondo esterno, cominciando a porsi qualche domanda sulle regole imposte da Gregori e su quel padre padrone di cui ha sempre accettato la weltanschauung.

Locandina: A Blast

A Blast

Una donna in fuga dalla sua vita perfetta


Regia di Syllas Tzoumerkas. Con Aggeliki Papoulia, Vassilis Doganis, Maria Filini, Themis Bazaka, Giorgos Biniaris, Efthymis Papadimitriou, Eleni Karagiorgi, Christoph Berlet, Haris Attonis, Nikolas Piperas, Manoussos Gakilazos, Alkis Zoupas, Marso Fili, Konstadinos Voudouris, Vassia Bakakou, Lebo Masemola.
Genere Drammatico - Grecia, Germania, Paesi Bassi, Italia, 2014. Durata 83 minuti circa.
Maria è madre di tre bambini, avuti da un marinaio di cui è sinceramente innamorata, sorella di una donna con problemi mentali sposata ad un simpatizzante dell'estrema destra, figlia di un'anziana paraplegica e di un padre con poco polso. I problemi finanziari della famiglia, proprietaria di un'attività commerciale e di pochi immobili, vanno di pari passo con il suo crollo psicologico. Ancora meglio, potrebbero esserne la causa.

Locandina: Pixels

Pixels

I classici arcade games degli anni '80 sul grande schermo


Regia di Chris Columbus. Con Michelle Monaghan, Peter Dinklage, Adam Sandler, Ashley Benson, Sean Bean, Kevin James, Josh Gad, Rob Archer, Jane Krakowski, Brian Cox, Lainie Kazan.
Genere Commedia - USA, 2015. Durata 100 minuti circa.
La vita di Brenner è stata condizionata da quando, nel 1982, è arrivato secondo ai campionati mondiali di videogiochi. La registrazione di quell'evento fu mandata nello spazio come parte di un esperimento della NASA e, a quanto pare, qualcuno l'ha ricevuta. Una razza aliena ha visto i videogiochi e pensato fossero uno strumento di addestramento per la guerra, ora, dopo 33 anni sono arrivati sulla Terra con delle versioni reali di quei videogame, pronti a sfidare i terrestri e, in caso di vittoria, a distruggere il pianeta. Esercito e difesa possono poco contro qualcosa che non conoscono, l'unica speranza dell'umanità è un gruppo di ex ragazzi prodigio dei videogiochi ormai cresciuti, i migliori in quel campo.

Locandina: Qualcosa di buono

Qualcosa di buono

Dal romanzo di Michelle Wildgen


Regia di George C. Wolfe. Con Hilary Swank, Emmy Rossum, Josh Duhamel, Stephanie Beatriz, Jason Ritter, Julian McMahon, Ali Larter, Andrea Savage, Gerald Downey, Mike Doyle, Loretta Devine, Ernie Hudson, Erin Chenoweth, Gareth Williams, Marcia Gay Harden, Frances Fisher.
Genere Drammatico - USA, 2014. Durata 104 minuti circa.
Quando Kate comincia ad avvertire i primi segnali che il suo corpo non obbedisce più a lei ma ad una malattia progressiva e invalidante, la vita che ha condotto fino a quel momento si sgretola con crudele rapidità. Non può più suonare il piano né cucinare, non se ne fa più nulla o quasi dell'immensa casa modernista su due piani, e presto nemmeno di un marito, Evan, che per paura di romperla ha pensato bene di smettere di avvicinarla intimamente. Ferita nell'anima, ancor prima che nel fisico, Kate insiste per assumere come badante la giovane Bec, universitaria caotica e inesperta, dotata però della carica vitale di cui lei ha disperatamente bisogno.

Locandina: Youth - La giovinezza

Youth - La giovinezza

Le vacanze primaverili di due amici alla soglia degli ottant'anni


Regia di Paolo Sorrentino. Con Michael Caine, Harvey Keitel, Rachel Weisz, Paul Dano, Jane Fonda, Neve Gachev, Ed Stoppard, Alex MacQueen, Tom Lipinski, Madalina Ghenea, Emilia Jones, Chloe Pirrie.
Genere Drammatico - Italia, Francia, Svizzera, Gran Bretagna, 2015. Durata 118 minuti circa.
In un elegante albergo ai piedi delle Alpi Fred e Mick, due vecchi amici alla soglia degli ottant'anni, trascorrono insieme una vacanza primaverile. Fred è un compositore e direttore d'orchestra in pensione, Mick un regista ancora in attività. Sanno che il loro futuro si va velocemente esaurendo e decidono di affrontarlo insieme. Guardano con curiosità e tenerezza alla vita confusa dei propri figli, all'entusiasmo dei giovani collaboratori di Mick, agli altri ospiti dell'albergo, a quanti sembrano poter disporre di un tempo che a loro non è dato. E mentre Mick si affanna nel tentativo di concludere la sceneggiatura di quello che pensa sarà il suo ultimo e più significativo film, Fred, che da tempo ha rinunciato alla musica, non intende assolutamente tornare sui propri passi. Ma c'è chi vuole a tutti i costi vederlo dirigere ancora una volta e ascoltare le sue composizioni.

Locandina: Se Dio Vuole

Se Dio Vuole

Un cardiochirurgo e un prete, nemici-amici sui generis


Regia di Edoardo Falcone. Con Marco Giallini, Alessandro Gassman, Laura Morante, Ilaria Spada, Edoardo Pesce, Enrico Oetiker, Carlo De Ruggeri, Giuseppina Cervizzi, Alex Cendron, Fabrizio Giannini, Silvia Munguia.
Genere Commedia - Italia, 2015. Durata 87 minuti circa.
Tommaso è cardiochirurgo di fama e uomo dalle certezze assolute. È sposato con Carla, casalinga e madre dei due figli Bianca, a sua volta sposata con Gianni, e Andrea. Proprio da Andrea parte la rivoluzione in famiglia, quando il ragazzo, promettente studente di medicina, annuncia di volersi fare prete. A ispirarlo sembra sia stato un certo Don Pietro, a metà fra il sacerdote e il santone: a Tommaso non resta che avvicinarlo sperando di scoprirne gli altarini per rivelarli ad Andrea e fargli cambiare idea sul sacerdozio.

Locandina: Youth - La giovinezza

Youth - La giovinezza

Le vacanze primaverili di due amici alla soglia degli ottant'anni


Regia di Paolo Sorrentino. Con Michael Caine, Harvey Keitel, Rachel Weisz, Paul Dano, Jane Fonda, Neve Gachev, Ed Stoppard, Alex MacQueen, Tom Lipinski, Madalina Ghenea, Emilia Jones, Chloe Pirrie.
Genere Drammatico - Italia, Francia, Svizzera, Gran Bretagna, 2015. Durata 118 minuti circa.
In un elegante albergo ai piedi delle Alpi Fred e Mick, due vecchi amici alla soglia degli ottant'anni, trascorrono insieme una vacanza primaverile. Fred è un compositore e direttore d'orchestra in pensione, Mick un regista ancora in attività. Sanno che il loro futuro si va velocemente esaurendo e decidono di affrontarlo insieme. Guardano con curiosità e tenerezza alla vita confusa dei propri figli, all'entusiasmo dei giovani collaboratori di Mick, agli altri ospiti dell'albergo, a quanti sembrano poter disporre di un tempo che a loro non è dato. E mentre Mick si affanna nel tentativo di concludere la sceneggiatura di quello che pensa sarà il suo ultimo e più significativo film, Fred, che da tempo ha rinunciato alla musica, non intende assolutamente tornare sui propri passi. Ma c'è chi vuole a tutti i costi vederlo dirigere ancora una volta e ascoltare le sue composizioni.

Locandina: La famiglia Bélier

La famiglia Bélier

Una scelta difficile per un'adolescente alla ricerca di un posto nel mondo


Regia di Eric Lartigau. Con Karin Viard, François Damiens, Eric Elmosnino, Louane Emera, Roxane Duran, Ilian Bergala, Luca Gelberg, Mar Sodupe, Jérôme Kircher, Stéphan Wojtowicz, Bruno Gomila, Céline Jorrion, Clémence Lassalas, Manuel Weber.
Genere Commedia - Francia, 2014. Durata 100 minuti circa.
Paula Bélier ha sedici anni e da altrettanti è interprete e voce della sua famiglia. Perché i Bélier, agricoltori della Normandia, sono sordi. Paula, che intende e parla, è il loro ponte col mondo: il medico, il veterinario, il sindaco e i clienti che al mercato acquistano i formaggi prodotti dalla loro azienda. Paula, divisa tra lavoro e liceo, scopre a scuola di avere una voce per andare lontano. Incoraggiata dal suo professore di musica, si iscrive al concorso canoro indetto da Radio France a Parigi. Indecisa sul da farsi, restare con la sua famiglia o seguire la sua vocazione, Paula cerca in segreto un compromesso impossibile. Ma con un talento esagerato e una famiglia (ir)ragionevole niente è davvero perduto.

Locandina: Ex Machina

Ex Machina

Thriller psicologico diretto dallo sceneggiatore di molti film di Danny Boyle


Regia di Alex Garland. Con Domhnall Gleeson, Oscar Isaac, Alicia Vikander, Sonoya Mizuno, Chelsea Li, Corey Johnson, Evie Wray, Deborah Rosan, Symara A. Templeman, Elina Alminas.
Genere Drammatico - USA, Gran Bretagna, 2014. Durata 108 minuti circa.
Tra tutti gli impiegati del grande motore di ricerca per cui lavora, Caleb è stato scelto per il prestigioso invito nella residenza del mitologico fondatore della società e inventore dell'algoritmo di ricerca. Arrivato in una zona a metà tra la magione irraggiungibile (lo porta un elicottero privato che si ferma diversi chilometri prima del primo edificio) e il rifugio zen, Caleb comprende di essere stato scelto da Nathan per un importante esperimento. Da decenni infatti Nathan è al lavoro sulla costruzione di un'intelligenza artificiale e Caleb deve testarla per capire se abbia raggiunto o meno il suo obiettivo. Il modello attuale con cui Caleb si confronta si chiama Ava, ha forma umanoide, pelle e circuiti, ragiona ed è conscia del suo status. Dopo i primi giorni Caleb comprende però che c'è qualcosa che non va, le frequenti ubriacature del capo, i moltissimi luoghi della magione in cui non può entrare e alcune strane confessioni di Ava compongono un mosaico più inquietante di quel che non sembrasse all'inizio.

Locandina: Fuochi d'artificio in pieno giorno

Fuochi d'artificio in pieno giorno

Un poliziesco di Yinan Diao


Regia di Yinan Diao. Con Liao Fan, Lun Mei GWEI, Xuebing Wang, Jingchun Wang, Yu Ai Lei, Ni Jingyang.
Genere Poliziesco - Cina, 2014. Durata 106 minuti circa.
Nell'estate del 1999 un detective della polizia indaga su uno strano caso di omicidio: brandelli della vittima vengono ritrovati contemporaneamente in diverse cave di carbone. Nel corso delle indagini però un confronto a fuoco uccide i suoi colleghi e lo lascia ferito e traumatizzato. Cinque anni dopo, in inverno, la situazione è molto peggiore per lui e per il mondo in cui vive. Lo ritroviamo ubriaco al margine della strada, non è più poliziotto ma lavora come guardia privata, e lo sconosciuto che si ferma per vedere se è ancora vivo in realtà lo fa per rubargli la moto.

Locandina: Il racconto dei racconti - Tale of Tales

Il racconto dei racconti - Tale of Tales

Un grande affresco in chiave fantastica del periodo barocco


Regia di Matteo Garrone. Con Salma Hayek, John C. Reilly, Christian Lees, Jonah Lees, Alba Rohrwacher, Massimo Ceccherini, Laura Pizzirani, Franco Pistoni, Giselda Volodi, Giuseppina Cervizzi, Jessie Cave, Toby Jones, Bebe Cave, Guillaume Delaunay, Eric MacLennan, Nicola Sloane, Vincenzo Nemolato, Giulio Beranek, Davide Campagna, Vincent Cassel, Shirley Henderson, Hayley Carmichael, Stacy Martin, Kathryn Hunter, Ryan McParland, Kenneth Collard, Renato Scarpa.
Genere Fantasy - Italia, Francia, Gran Bretagna, 2015. Durata 125 minuti circa.
1600. Una regina non riesce più a sorridere, consumata dal desiderio di quel figlio che non arriva. Due anziane sorelle fanno leva su un equivoco per attirare le attenzioni di un re erotomane sempre affamato di carne fresca. Un sovrano organizza un torneo per dare in sposa la figlia contando sul fatto che nessuno dei pretendenti supererà la prova da lui ideata, così la figlia non lascerà il suo fianco e i confini angusti del loro castello.

Locandina: Spy

Spy

Melissa McCarthy smaschera il sessismo nei luoghi di lavoro


Regia di Paul Feig. Con Melissa McCarthy, Jason Statham, Jude Law, Rose Byrne, Bobby Cannavale, Allison Janney, Miranda Hart, Raad Rawi, Jessica Chaffin, Sam Richardson, Katie Dippold, Jaime Pacheco, Romain Apelbaum, Richard Brake.
Genere Commedia - USA, 2015. Durata 120 minuti circa.
Susan Cooper, agente della CIA senza licenza di uccidere, è relegata dietro alla scrivania da un machismo duro a morire. Analista brillante, Susan 'teleguida' gli agenti su campo da un ufficio underground infestato da ratti e pipistrelli. Innamorata di Bradley Fine, agente charmant che abusa del suo ascendente, Susan fatica a trovare il suo posto nel mondo. Intelligente e competente, è minata da un'insicurezza atavica che affonda le radici nella relazione materna. La morte improvvisa di Fine, per mano della perfida Rayna Boyanov, boss in capi sinuosi ossessionata dai suoi capelli e decisa a vendere un ordigno nucleare a un pericoloso criminale, vince le sue resistenze. Ma la vita fuori dal bureau si rivela presto vorticosa e complessa, a complicarla poi intervengono un agente dimissionario dall'ego ipertrofico e un agente 'italiano' col vizio del palpeggiamento. Arruolata per monitorare senza avvicinare il suo bersaglio, Susan finirà per confrontarsi con Rayna in un casinò di Roma, innescando un'operazione che la vedrà indiscussa protagonista sotto improbabili parrucche e deprezzanti coperture.

Locandina: Il racconto dei racconti - Tale of Tales

Il racconto dei racconti - Tale of Tales

Un grande affresco in chiave fantastica del periodo barocco


Regia di Matteo Garrone. Con Salma Hayek, John C. Reilly, Christian Lees, Jonah Lees, Alba Rohrwacher, Massimo Ceccherini, Laura Pizzirani, Franco Pistoni, Giselda Volodi, Giuseppina Cervizzi, Jessie Cave, Toby Jones, Bebe Cave, Guillaume Delaunay, Eric MacLennan, Nicola Sloane, Vincenzo Nemolato, Giulio Beranek, Davide Campagna, Vincent Cassel, Shirley Henderson, Hayley Carmichael, Stacy Martin, Kathryn Hunter, Ryan McParland, Kenneth Collard, Renato Scarpa.
Genere Fantasy - Italia, Francia, Gran Bretagna, 2015. Durata 125 minuti circa.
1600. Una regina non riesce più a sorridere, consumata dal desiderio di quel figlio che non arriva. Due anziane sorelle fanno leva su un equivoco per attirare le attenzioni di un re erotomane sempre affamato di carne fresca. Un sovrano organizza un torneo per dare in sposa la figlia contando sul fatto che nessuno dei pretendenti supererà la prova da lui ideata, così la figlia non lascerà il suo fianco e i confini angusti del loro castello.

Locandina: Forza maggiore

Forza maggiore

Una conferma del talento dello svedese, entomologo dell'assurdo


Regia di Ruben Östlund. Con Johannes Kuhnke, Lisa Loven Kongsli, Clara Wettergren, Vincent Wettergren, Kristofer Hivju, Fanni Metelius, Karin Myrenberg, Brady Corbet.
Genere Drammatico - Francia, Danimarca, Germania, 2014. Durata 118 minuti circa.
Tomas e Ebba sono i genitori di Vera e Harry. Tomas lavora molto, dunque questa vacanza sulle Alpi, hotel di lusso e giornate dedicate allo scii tutti insieme, parte con grandi aspettative. Ma accade un imprevisto. Mentre siedono per pranzo ai tavoli all'aperto di un ristorante panoramico, una valanga si dirige a grande velocità verso di loro e pare destinata a travolgerli. L'istinto di Tomas è quello di mettersi in salvo il più in fretta possibile, l'istinto di Ebba è quello di proteggere i figli ed eventualmente morire con loro. La valanga si arresta prima e i quattro rientrano sani e salvi. Ma qualcosa nella coppia si è incrinato ed è una crepa che è destinata ad aprirsi sempre di più.

  • +

      - Arena Pincio (Civitavecchia) (21:30)
Locandina: Il sale della terra

Il sale della terra

Un'esperienza estetica esemplare e potente, un'opera sullo splendore del mondo e sull'irragionevolezza umana che rischia di spegnerlo


Regia di Wim Wenders, Juliano Ribeiro Salgado.
Genere Documentario - Brasile, Italia, Francia, 2014. Durata 100 minuti circa.
Magnificamente ispirato dalla potenza lirica della fotografia di Sebastião Salgado, Il sale della terra è un documentario monumentale, che traccia l'itinerario artistico e umano del fotografo brasiliano. Co-diretto da Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, figlio dell'artista, Il sale della terra è un'esperienza estetica esemplare e potente, un'opera sullo splendore del mondo e sull'irragionevolezza umana che rischia di spegnerlo. Alternando la storia personale di Salgado con le riflessioni sul suo mestiere di fotografo, il documentario ha un respiro malickiano, intimo e cosmico insieme, è un oggetto fuori formato, una preghiera che dialoga con la carne, la natura e Dio.

Locandina: Anime nere

Anime nere

Un lavoro egregio, dall'affondo potente: un film-racconto, dai forti contrasti, il frutto probabilmente di una scrittura approfondita


Regia di Francesco Munzi. Con Marco Leonardi, Peppino Mazzotta, Fabrizio Ferracane, Barbora Bobulova, Anna Ferruzzo, Giuseppe Fumo, Pasquale Romeo, Vito Facciolla, Aurora Quattrocchi, Paola Lavini.
Genere Drammatico - Italia, Francia, 2014. Durata 103 minuti circa.
Leo, figlio irrequieto di Luciano, una notte spara alcuni colpi di fucile sulla saracinesca di un bar protetto da un clan locale, in quel di Africo nel cuore dell'Aspromonte. Una provocazione come risposta a un'altra provocazione. Un atto intimidatorio, ma anche un gesto oltraggioso che il ragazzo immagina come prova di coraggio e affermazione d'identità nei confronti del clan rivale e nei confronti del padre, maggiore di tre fratelli, dedito alla cura degli animali e dei morti, e lontano dalla cultura delle faide. I fratelli di Luciano hanno preso altre strade lontano da Africo, in una Milano permeata di affari criminali lungo la rotta della droga tra l'Olanda e la Calabria. Dopo la provocazione notturna, Leo deve e vuole cambiare aria, e raggiunge lo zio Luigi, il più giovane dei tre fratelli, spavaldo nel correre su e giù per l'Europa stingendo patti "commerciali" con cartelli sudamericani, e lo zio Rocco, ormai trapianto a Milano con aria e moglie borghese, arricchito proprio dai proventi di quei traffici internazionali.
Scopri il sito ufficiale del film Anime nere di Francesco Munzi, presentato in concorso alla 71. Mostra del Cinema di Venezia »

Locandina: Se Dio Vuole

Se Dio Vuole

Un cardiochirurgo e un prete, nemici-amici sui generis


Regia di Edoardo Falcone. Con Marco Giallini, Alessandro Gassman, Laura Morante, Ilaria Spada, Edoardo Pesce, Enrico Oetiker, Carlo De Ruggeri, Giuseppina Cervizzi, Alex Cendron, Fabrizio Giannini, Silvia Munguia.
Genere Commedia - Italia, 2015. Durata 87 minuti circa.
Tommaso è cardiochirurgo di fama e uomo dalle certezze assolute. È sposato con Carla, casalinga e madre dei due figli Bianca, a sua volta sposata con Gianni, e Andrea. Proprio da Andrea parte la rivoluzione in famiglia, quando il ragazzo, promettente studente di medicina, annuncia di volersi fare prete. A ispirarlo sembra sia stato un certo Don Pietro, a metà fra il sacerdote e il santone: a Tommaso non resta che avvicinarlo sperando di scoprirne gli altarini per rivelarli ad Andrea e fargli cambiare idea sul sacerdozio.

  • +
Locandina: Fury

Fury

Il sergente Brad Pitt nel film bellico di David Ayer


Regia di David Ayer. Con Brad Pitt, Shia LaBeouf, Logan Lerman, Michael Peña, Jon Bernthal, Jason Isaacs, Scott Eastwood, Jim Parrack, Brad William Henke, Jonathan Bailey, Branko Tomovic, Marek Oravec, James Henri, Laurence Spellman, Kevin Vance, Adam Ganne, Sam Allen.
Genere Azione - USA, 2014. Durata 134 minuti circa.
Germania, aprile 1945. La guerra sembra non finire mai per il sergente Don Collier, sopravvissuto al deserto africano e alle spiagge della Normandia. Leader carismatico di un manipolo di soldati di diversa estrazione e diverso carattere, Don è inviato in missione dietro le linee nemiche e dentro un tank Sherman. Perduto in uno scontro a fuoco il loro tiratore, reclutano Norman Ellison, un giovane soldato a disagio con la guerra e la violenza. Ribattezzato dalla sua squadra Wardaddy, Don si prende cura come un padre del ragazzo, che inizia ai rudimenti della guerra con metodi poco ortodossi. Avanzare contro il nemico, abbatterlo e sopravvivergli favorisce la confidenza e il cameratismo tra gli uomini di Don, che impavidi hanno deciso di seguirlo in un'ultima impresa contro trecento soldati tedeschi. Un'ultima linea armata prima della libertà e della pace.

  • +

    • Cinema Reale (16:30 - 19:00 - 21:30)
    • In provincia di Roma: Civitavecchia
Locandina: Il sale della terra

Il sale della terra

Un'esperienza estetica esemplare e potente, un'opera sullo splendore del mondo e sull'irragionevolezza umana che rischia di spegnerlo


Regia di Wim Wenders, Juliano Ribeiro Salgado.
Genere Documentario - Brasile, Italia, Francia, 2014. Durata 100 minuti circa.
Magnificamente ispirato dalla potenza lirica della fotografia di Sebastião Salgado, Il sale della terra è un documentario monumentale, che traccia l'itinerario artistico e umano del fotografo brasiliano. Co-diretto da Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, figlio dell'artista, Il sale della terra è un'esperienza estetica esemplare e potente, un'opera sullo splendore del mondo e sull'irragionevolezza umana che rischia di spegnerlo. Alternando la storia personale di Salgado con le riflessioni sul suo mestiere di fotografo, il documentario ha un respiro malickiano, intimo e cosmico insieme, è un oggetto fuori formato, una preghiera che dialoga con la carne, la natura e Dio.

Locandina: Cenerentola

Cenerentola

Uno dei classici Disney più amati rivive sul grande schermo


Regia di Kenneth Branagh. Con Lily James, Richard Madden, Cate Blanchett, Helena Bonham Carter, Holliday Grainger, Sophie McShera, Hayley Atwell, Ben Chaplin, Stellan Skarsgård, Nonso Anozie, Derek Jacobi, Eloise Webb.
Genere Fiabesco - USA, 2015. Durata 105 minuti circa.
Ella è una bambina che cresce felice tra mamma e papà. Ma la sua serenità è turbata dalla morte prematura della madre, che le ha fatto promettere di essere sempre coraggiosa e gentile. E coraggio e gentilezza le serviranno qualche anno più tardi con la donna che il padre sposerà in seconde nozze. Dispotica e ambiziosa, Lady Tremaine ha un ex principe da dimenticare e due figlie frivole da accasare. Sola e vessata, dopo la perdita del padre, Ella è costretta a (ri)governare la casa e ad abitare la sua ala polverosa. Appellata Cinderella dalle due sorellastre, Ella fugge a cavallo nel bosco dove incontra Kit, un ragazzo cortese che lavora a palazzo e al servizio del re. Emozionata da quell'incontro, decide di partecipare al ballo bandito dal banditore reale e aperto a sorpresa ai sudditi. Il suo desiderio non ha però fatto i conti con la matrigna e le sorellastre, che la umiliano strappandole il vestito. Ma lassù qualcuno la ama. Avvicinata dalla fata madrina, i suoi sogni diventano realtà. Dentro una zucca trasformata in carrozza, raggiungerà il castello e scoprirà che Kit è addirittura un principe. Il suo principe.

  • +

      - Giardini del Cinema (Rocca Priora) (21:00)
Locandina: Violette

Violette

Un bio-pic su Violette Leduc


Regia di Martin Provost. Con Emmanuelle Devos, Sandrine Kiberlain, Olivier Gourmet, Catherine Hiegel, Jacques Bonaffe´, Olivier Py.
Genere Commedia - Francia, Belgio, 2013. Durata 139 minuti circa.
Nella Francia occupata dai nazisti Violette Leduc traffica nel mercato nero e cerca di portare avanti un mènage difficile con un coniuge gay.Il suo incontro con Simone De Beauvoir le cambia la vita. La scrittrice la spinge a trasformare le proprie angosce esistenziali in parole scritte. E' l'inizio di un percorso che la porterà ad essere una delle scrittrici più coraggiose ed apprezzate della Francia.

Locandina: Noi e la Giulia

Noi e la Giulia

Una commedia brillante su come inseguire i propri sogni


Regia di Edoardo Leo. Con Luca Argentero, Edoardo Leo, Claudio Amendola, Anna Foglietta, Stefano Fresi, Carlo Buccirosso.
Genere Commedia - Italia, 2015. Durata 115 minuti circa.
Diego è un venditore di auto senza più la capacità di costernarsi, Claudio l'ex gestore di una gastronomia che ha chiuso i battenti, Fausto un piazzista televisivo inseguito dai creditori. Li accomuna il sogno di cambiare vita e un identico piano B: aprire un agriturismo - la versione per quarantenni del chiringuito ai tropici. I tre uniscono le forze per completare l'acquisto dell'immobile giusto ma devono subito affrontare mille problemi pratici, da un bagno intasato ai camorristi locali che esigono il pizzo. Nella loro avventura verranno coinvolti anche Sergio, un veterocomunista fermo al '68, ed Elisa, incinta e fuori di testa.

Locandina: È arrivata mia figlia

È arrivata mia figlia

Un terremoto improvviso


Regia di Anna Muylaert. Con Regina Case, Michel Joelsas, Camila Márdila, Karine Teles, Lourenço Mutarelli, Helena Albergaria.
Genere Drammatico - Brasile, 2015. Durata 114 minuti circa.
Val lavora come cameriera a tempo pieno nella villa di una famiglia bene di San Paolo. Sono più di dieci anni che non vede la figlia Jessica, che ha affidato ad una parente nel Nord del paese. Un giorno, però, la ragazza si presenta in città per l'esame di ammissione alla facoltà di architettura. Il suo ingresso nella casa di Donna Barbara, del marito e del figlio, suo coetaneo, sovverte ogni regola non scritta di comportamento e mette sua madre di fronte alle domande che non si è mai posta.

Locandina: Albert e il diamante magico

Albert e il diamante magico

In viaggio per diventare un capitano!


Regia di Karsten Kiilerich. Con Vibeke Ankjær Axværd, Alfred Bjerre Larsen, Oscar Dietz, Morten Eisner, Erik Holmey, Bodil Jørgensen, Thomas Bo Larsen.
Genere Animazione - Danimarca, 2015. Durata 81 minuti circa.
Quando nasce il piccolo Albert, nel paesino immaginario di Kalleby, non tutti sono contenti come i suoi genitori. Alcuni, udendolo strillare, cominciano a pensare che al mondo non ci sia niente di peggio dei ragazzini e si andranno confermando nel loro pensiero man mano che Albert crescerà, di giorno in giorno, e farà il diavolo a quattro con il suo migliore amico Egon. Ad un certo punto, perciò, ad Albert non resta altro da fare che andarsene, promettendo di tornare al paese da eroe, in mongolfiera. Rapisce nottetempo Egon e scivola con lui lungo la corrente del fiume, dentro una botte, per incappare l'indomani in un ladrone di nome Rapollo, deciso ad impossessarsi del diamante più grande del mondo: l'occasione ideale per vivere l'avventura piratesca che il nostro stava aspettando.

Locandina: Timbuktu

Timbuktu

Un dramma nel cuore dell'Africa


Regia di Abderrahmane Sissako. Con Ibrahim Ahmed, Toulou Kiki, Abel Jafri, Fatoumata Diawara, Hichem Yacoubi, Kettly Noël, Mehdi A.G. Mohamed, Layla Walet Mohamed, Adel Mahmoud Cherif, Salem Dendou.
Genere Drammatico - Francia, Mauritania, 2014. Durata 97 minuti circa.
A poca distanza da Timbuktu, dove domina la polizia islamica impegnata in una jihad in cui divieto si aggiunge a divieto, una famiglia vive tranquilla sulle dune del deserto. Sotto un'ampia tenda Kidane, Satima e la loro figlia Toya possono solo cogliere dei segnali di quanto accade in città. Il giorno in cui il loro pastore dodicenne si lascia sfuggire la mucca preferita che distrugge le reti di un pescatore nel fiume che scorre tra la sabbia, tutto però muta tragicamente. L'animale viene ucciso e Kidane non accetta il sopruso.

Locandina: Non sposate le mie figlie!

Non sposate le mie figlie!

Commedia francese che gioca sull'identità, la differenza, la religione, il razzismo e naturalmente i matrimoni misti


Regia di Philippe de Chauveron. Con Christian Clavier, Chantal Lauby, Ary Abittan, Medi Sadoun, Frédéric Chau, Noom Diawara, Frédérique Bel, Julia Piaton, Emilie Caen, Elodie Fontan, Pascal N'zonzi, Salimata Kamate.
Genere Commedia - Francia, 2014. Durata 97 minuti circa.
Claude e Marie Verneuil sono una coppia borghese, cattolica e gollista. Genitori di quattro figlie, tre delle quali coniugate rispettivamente con un ebreo, un arabo e un asiatico, vivono nella loro bella proprietà in provincia e pregano dio di maritare la quarta con un cristiano. La loro preghiera viene esaudita. Euforici all'idea di celebrare finalmente un matrimonio cattolico, ignorano che Charles, il futuro marito della figlia minore, ha origini ivoriane. Alla delusione si aggiunge l'animosità del padre di Charles, ex militare intollerante e insofferente alla colonizzazione europea dell'Africa. Tra provocazioni, alterchi e vivaci scambi di vedute, l'amore avrà naturalmente la meglio.

  • +

    • Cinema Arena di Villa Lazzaroni (21:15)
Locandina: È arrivata mia figlia

È arrivata mia figlia

Un terremoto improvviso


Regia di Anna Muylaert. Con Regina Case, Michel Joelsas, Camila Márdila, Karine Teles, Lourenço Mutarelli, Helena Albergaria.
Genere Drammatico - Brasile, 2015. Durata 114 minuti circa.
Val lavora come cameriera a tempo pieno nella villa di una famiglia bene di San Paolo. Sono più di dieci anni che non vede la figlia Jessica, che ha affidato ad una parente nel Nord del paese. Un giorno, però, la ragazza si presenta in città per l'esame di ammissione alla facoltà di architettura. Il suo ingresso nella casa di Donna Barbara, del marito e del figlio, suo coetaneo, sovverte ogni regola non scritta di comportamento e mette sua madre di fronte alle domande che non si è mai posta.

  • +
Locandina: Viaggio a Tokyo

Viaggio a Tokyo

La cronaca venata di amarezza del viaggio di un'anziana coppia


Regia di Yasujiro Ozu. Con So Yamamura, Chishu Ryu, Chiyeko Higashiyama, Kuniko Miyake.
Genere Drammatico - Giappone, 1953. Durata 136 minuti circa.
L'incomunicabilità tra genitori e figli è la base di questo film del maestro giapponese. Due vecchi fanno un viaggio a Tokyo per vedere i propri figli. Questi pensano bene di spedirli per il weekend in un posto per turisti. Durante il viaggio di ritorno la madre muore.

Locandina: Giovani si diventa

Giovani si diventa

Una coppia in crisi cambia completamente stile di vita


Regia di Noah Baumbach. Con Ben Stiller, Naomi Watts, Adam Driver, Amanda Seyfried, Charles Grodin, Adam Horovitz, Maria Dizzia, Brady Corbet.
Genere Commedia drammatica - USA, 2014. Durata 97 minuti circa.
Josh e Cornelia - lui regista di documentari in crisi creativa, lei produttrice - formano una coppia che sembra avere tutto ma a cui pare mancare moltissimo, specie l'accettazione del tempo che passa. Quando si imbattono nei giovani Jamie e Darby - anche lui regista di documentari - e cominciano a uscire con loro, la vita di Josh e Cornelia cambia e si adegua al loro stile di vita esuberante.

  • +

      - Palma (Trevignano Romano) (19:30)
Locandina: Lo straordinario viaggio di T.S. Spivet

Lo straordinario viaggio di T.S. Spivet

Dal romanzo d'avventura di Reif Larsen


Regia di Jean-Pierre Jeunet. Con Helena Bonham Carter, Judy Davis, Callum Keith Rennie, Kyle Catlett, Niamh Wilson, Jakob Davies, Rick Mercer, Dominique Pinon, Julian Richings, Richard Jutras, Mairtin O'Carrigan, Michel Perron, Dawn Ford, James Bradford.
Genere Avventura - Francia, 2013. Durata 105 minuti circa.
T.S. Spivet ha dieci anni e vive in un ranch sperduto nel Montana insieme ai genitori e alla sorella Grace. T.S. Aveva un gemello, Layton, morto in un incidente con il fucile. Layton giocava a fare il cowboy, tutto muscoli e lazo. T.S. invece ha un'intelligenza superiore alla media, raccoglie dati e sperimenta. Ha inventato la macchina a moto perpetuo e ha spedito i suoi progetti. Un giorno il telefono squilla. L'istituto Smithsonian vuole conferirgli il premio Baird e T.Sora deve andare a Washington D.C. a ritirarlo. Nessuno ovviamente sa che lui è soltanto un bambino. Così, alle quattro della mattina, inizia l'avventura a bordo di un treno merci.

Locandina: Amore, Cucina e Curry

Amore, Cucina e Curry

Un prestigioso ristorante francese e un piccolo bistrò indiano possono convivere?


Regia di Lasse Hallström. Con Helen Mirren, Om Puri, Manish Dayal, Charlotte Lebon, Amit Shah, Farzana Dua Elahe, Dillon Mitra, Michel Blanc, Rohan Chand, Juhi Chawla, Tatyana Richaud, Caroline Amiguet, Jean Kinsella, Emanuele Secci, Malcolm Granath.
Genere Commedia - USA, 2014. Durata 122 minuti circa.
Hassan Haji è un genio della gastronomia, che non sbaglia mai un colpo. La famiglia Kadim, emigrata dall'India e guidata dal capofamiglia, Papa, si stabilisce nel caratteristico villaggio di Saint-Antonin-Noble-Val, nel sud della Francia. Un posto incantevole e raffinato, il luogo ideale dove aprire Maison Mumbai, un ristorante indiano a conduzione familiare. Ma le cose cambiano nel momento in cui Madame Mallory, l'algida titolare e cuoca del rinomato ristorante francese Saule Pleureur, non si intromette. Le sue implacabili proteste contro il nuovo ristorante indiano che dista solo 30 metri dal suo, danno luogo ad un'accesa battaglia fra i due locali, fino a quando la passione di Hassan per l'alta cucina francese e per Marguerite,la deliziosa "sous chef" di Madame Mallory, non riuscirà ad amalgamare magicamente le due culture, regalando a Saint-Antonin nuovi sapori di cucina e di vita che neanche Madame Mallory potrà ignorare. La donna infatti, sarà disposta a riconoscere il talento culinario del suo rivale e a prenderlo sotto la sua ala protettiva.

Locandina: Anime nere

Anime nere

Un lavoro egregio, dall'affondo potente: un film-racconto, dai forti contrasti, il frutto probabilmente di una scrittura approfondita


Regia di Francesco Munzi. Con Marco Leonardi, Peppino Mazzotta, Fabrizio Ferracane, Barbora Bobulova, Anna Ferruzzo, Giuseppe Fumo, Pasquale Romeo, Vito Facciolla, Aurora Quattrocchi, Paola Lavini.
Genere Drammatico - Italia, Francia, 2014. Durata 103 minuti circa.
Leo, figlio irrequieto di Luciano, una notte spara alcuni colpi di fucile sulla saracinesca di un bar protetto da un clan locale, in quel di Africo nel cuore dell'Aspromonte. Una provocazione come risposta a un'altra provocazione. Un atto intimidatorio, ma anche un gesto oltraggioso che il ragazzo immagina come prova di coraggio e affermazione d'identità nei confronti del clan rivale e nei confronti del padre, maggiore di tre fratelli, dedito alla cura degli animali e dei morti, e lontano dalla cultura delle faide. I fratelli di Luciano hanno preso altre strade lontano da Africo, in una Milano permeata di affari criminali lungo la rotta della droga tra l'Olanda e la Calabria. Dopo la provocazione notturna, Leo deve e vuole cambiare aria, e raggiunge lo zio Luigi, il più giovane dei tre fratelli, spavaldo nel correre su e giù per l'Europa stingendo patti "commerciali" con cartelli sudamericani, e lo zio Rocco, ormai trapianto a Milano con aria e moglie borghese, arricchito proprio dai proventi di quei traffici internazionali.
Scopri il sito ufficiale del film Anime nere di Francesco Munzi, presentato in concorso alla 71. Mostra del Cinema di Venezia »

  • +

    • Cinema Arena Ostia (21:15)
Locandina: Torno indietro e cambio vita

Torno indietro e cambio vita

A spasso nel tempo con Bova e Memphis


Regia di Carlo Vanzina. Con Raoul Bova, Giulia Michelini, Ricky Memphis, Max Tortora, Paola Minaccioni, Michela Andreozzi, Emanuele Propizio, Augusto Fornari.
Genere Commedia - Italia, 2015. Durata 99 minuti circa.
Marco e Claudio sono amici da una vita. Marco è sposato con Giulia, conosciuta ai tempi del liceo, e si dichiara uomo felice e realizzato. Claudio invece è single e insoddisfatto perché non può staccarsi dal fianco della madre alcolista. Quando, a sorpresa, Giulia annuncia al marito di volersi separare perché si è innamorata di un altro Marco, disperato, racconta l'accaduto a Claudio, chiedendo al cielo di poter tornare indietro nel tempo, al momento prima del suo incontro con Giulia. Miracolosamente un incidente riporta i due amici ai 17 anni, dando loro la possibilità di riscrivere il passato, come desiderato da Marco. Ma si sa, bisogna stare attenti a ciò che si desidera, perché potrebbe realizzarsi non nel modo sperato.

  • +
Locandina: Pitza e Datteri

Pitza e Datteri

Favola multietnica ambientata a Venezia


Regia di Fariborz Kamkari. Con Giuseppe Battiston, Maud Buquet, Mehdi Meskar, Hassani Shapi, Giovanni Martorana, Gaston Biwole, Esther Elisha, Monica Zuccon, Hafida Kassoui, Paola Glaucia Virdone, Leonardo Castellani, Alessandro Bressanello, Andrea Pergolesi, Daniela Foà, Hamarz Vasfi.
Genere Commedia - Italia, 2015. Durata 92 minuti circa.
Una piccola comunità islamica con sede a Venezia deve fronteggiare una crisi imprevista: il suo luogo di culto è stato evacuato dalle forze dell'ordine e ha lasciato posto ad un hair stylist unisex, gestito da una mussulmana turco-francese progressista che tiene "collettivi femministi". In aiuto alla piccola comunità arriva un giovanissimo imam di origini afghane cresciuto in Italia: sarà lui a guidare il nucleo (anche "armato") composto, fra gli altri, da un veneziano abbandonato dal padre e inseguito dalle autorità e da un curdo "che non può tornare ma solo e sempre andare".

Locandina: 2 giorni a New York

2 giorni a New York

Il secondo capitolo nella vita di Marion, allarga il paradigma del film precedente perdendo in forza


Regia di Julie Delpy. Con Julie Delpy, Chris Rock, Albert Delpy, Alexia Landeau, Alexandre Nahon, Vincent Gallo, Dylan Baker, Kate Burton, Brady Smith, Malinda Williams, Emily Wagner, Alex Manette, Erin Maya Darke, Tatina de Marinis, Darlene Violette, Ashley Klein, Pun Bandhu, Owen Shipman, Talen Ruth Riley, Gregory Korostishevsky, Kendra Mylnechuk, Marcus Ho.
Genere Commedia rosa - Germania, Francia, Belize, 2011. Durata 91 minuti circa.
Marion e il suo bambino (avuto da una precedente relazione) vivono a New York con Mingus e la sua figlia di primo letto. Quando arrivano i parenti di lei da Parigi la quotidianità dei due viene sconvolta da un trio di personaggi al limite tra l'affettuoso e il grottesco, il dannoso e il divertente. In 2 giorni di disastri, incomprensioni e fastidi la coppia dovrà adattarsi, aggiustarsi e sarà costretta a rivedere molti dei presupposti di quello che credevano essere un rapporto solido.

  • +

    • Cinema Arena San Saba (21:15)
Locandina: Welcome To New York

Welcome To New York

Lo scandalo Strauss-Khan secondo Abel Ferrara


Regia di Abel Ferrara. Con Gérard Depardieu, Jacqueline Bisset, Drena De Niro, Paul Calderon, Amy Ferguson, Paul Hipp.
Genere Drammatico - USA, 2014. Durata 120 minuti circa.
Devereaux è a capo del Fondo Monetario Internazionale e sta per annunciare la propria candidature alle elezioni presidenziali francesi quando un'accusa di stupro nei confronti di una cameriera d'albergo lo porta all'arresto mutando profondamente il corso della sua vita.

  • +

    • Cinema Arena Cinecittà (21:15)
Locandina: Noi siamo Francesco

Noi siamo Francesco

Il giovane Francesco tra sessualità e disabilità


Regia di Guendalina Zampagni. Con Elena Sofia Ricci, Mauro Racanati, Gabriele Granito, Mariolina De Fano, Cristiana Vaccaro, Diletta Acquaviva, Gelsomina Pascucci, Paolo Sassanelli, Luigi Diberti.
Genere Commedia - Italia, 2013. Durata 90 minuti circa.
Francesco è un ragazzo disabile privo delle braccia. Frequenta l'università con profitto ed è sempre affiancato dall'amico e compagno di studi Stefano, un (apparente) buontempone che si prende molta cura di lui. La madre Grazia e la tata circondano Francesco del loro affetto, fin quasi a soffocarlo, e le giornate del ragazzo trascorrono fra gli studi e i sogni di una prima volta che tarda ad arrivare. Sarà l'amorevole invadenza materna a decretarne l'arrivo, o la presenza di una compagna di università, troppo timida per farsi avanti da sola?

  • +
Locandina: '71

'71

Il calvario di un soldato bloccato nell'Irlanda del Nord


Regia di Yann Demange. Con Jack O'Connell, Sam Reid, Paul Anderson, Sean Harris, Richard Dormer, Denise Gough, Charlie Murphy, Sam Hazeldine, Valene Kane, David Wilmot, Martin McCann, Babou Ceesay.
Genere Thriller - Gran Bretagna, 2014. Durata 99 minuti circa.
Inghilterra 1971. La recluta Gary Hook viene inviato in Irlanda del Nord. La situazione sarebbe apparentemente semplice (i Protestanti 'amici' da una parte e i Cattolici 'nemici' dall'altra) se non fosse che all'interno dell'IRA ci sono due fazioni in lotta tra loro. L'accoglienza non è ovviamente delle migliori ma le cose si aggravano per il soldato quando scopre casualmente che alcuni ufficiali dell'esercito sono coinvolti nella fabbricazione di ordigni per gli attentati.

Locandina: Padre Vostro

Padre Vostro

Una tragicommedia dai toni surreali dalle inquadrature rarefatte, in cerca di un effetto straniante che è cifra stilistica matura e consapevole


Regia di Vinko Bresan. Con Kresimir Mikic, Niksa Butijer, Drazen Kuhn, Marija Skaricic, Jadranka Djokic, Filip Krizan, Zdenko Botic.
Genere Commedia - Croazia, 2013. Durata 96 minuti circa.
Il giovane Padre Fabijan approda in un'isoletta della Dalmazia dove, come ovunque in Croazia, il tasso di natalità è crollato nel corso degli anni. Frustrato dalla popolarità dell'anziano parroco locale e desideroso di lasciare il segno nella storia dell'isola, nonché di incoraggiare il "decorso della volontà divina", Padre Fabijan ha un'idea geniale: bucare i preservativi che consentono la lussuria più sfrenata senza risultare in un boom delle nascite. Naturalmente l'ingegnoso prete ha bisogno della complicità di alcuni isolani: l'edicolante che vende ai compaesani i profilattici, ma anche il medico che dovrà sostituire con le vitamine le pillole anticoncezionali acquistate dalle donne del luogo. I risultati non tardano ad arrivare: gravidanze improvvise, matrimoni riparatori, altarini scoperchiati. Ma non tutte le conseguenze andranno nella direzione prevista da Padre Fabijan, che scoprirà che sostituirsi a Dio non è una buona idea nemmeno se si è convinti di rendergli un prezioso servigio.

Locandina: Mister Morgan

Mister Morgan

Michael Caine in una commedia diretta dalla regista di Ricette d'amore


Regia di Sandra Nettelbeck. Con Michael Caine, Clémence Poésy, Justin Kirk, Michelle Goddet, Jane Alexander (I), Anne Alvaro, Gillian Anderson, Richard Hope, Christelle Cornil, Yannick Choirat.
Genere Commedia - Francia, Germania, Belgio, USA, 2013. Durata 116 minuti circa.
Matthew Morgan è americano e vive a Parigi come il protagonista del celebre film. Tre anni prima ha perso la moglie e da allora si trascina per la città e nella vita, aspettando soltanto il momento giusto per farla finita. Cocciuto e refrattario al prossimo quanto alla lingua francese, Matthew incontra Pauline Laubie, giovane insegnante di cha cha cha orfana di padre. La distanza anagrafica viene riempita molto presto da un affetto sincero, lunghe promenade, pranzi in panchina e cene solenni, in cui Matthew e Pauline aprono i loro cuori e confrontano le rispettive paure. Ma a Pauline non riesce il miracolo di 'trattenere' Matthew, che sprofondato dal dolore cerca riparo nella morte. Sopravvissuto ai sonniferi e al tentativo di suicidio, l'uomo riceve in ospedale la visita dei figli, Karen e Miles, che equivocano la relazione tra il padre e Pauline. Anni di silenzi, rancori e recriminazioni sembrano aver congelato per sempre il cuore di Matthew e quello dei suoi figli.

  • +

    • Cinema Arena Mamiani (21:15)
Locandina: Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve

Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve

Attraverso la lente delle comiche classiche il best seller letterario si trasforma in film comico


Regia di Felix Herngren. Con Robert Gustafsson, Iwar Wiklander, David Wiberg, Mia Skäringer, Jens Hultén, Alan Ford, Ralph Carlsson, Bianca Cruzeiro, Sven Lönn, Simon Säppenen, Gustav Deinoff, David Shackleton, Georg Nikoloff, Manuel Dubra, Cory Peterson, Kerry Shale, Philip Rosch, Keith Chanter, Patrik Karlson, Johan Rheborg, Donald Högberg, Alfred Svensson, Eiffel Mattsson, Richard Cunningham, Scott Alexander Young, Miglen Mirtchev, Lateef Lovejoy, Sergej Merkusjev, Alexandra Gallusz, Koldo Losada, Tzvet Lazar, Anders Sanzén, Sibylle Bernardin, Pernilla Göst, Ola Björkman.
Genere Avventura - Svezia, 2013. Durata 105 minuti circa.
Nel giorno del suo compleanno il centenario Allan Karlsson scappa dalla casa di riposo in cui soggiorna verso una meta ignota, nel farlo prende la valigia piena di soldi ad un corriere della malavita senza conoscerne il contenuto. Giunto ad una prima destinazione incontra un contandino con il quale scopre il contenuto della valigia e da quel momento cerca di mettere a frutto il denaro non comprendendo bene di essere al centro di una clamorosa caccia all'uomo da parte della mafia. Nel suo viaggiare Allan ricorda spezzoni della propria vita, dall'infanzia e la passione per le esplosioni, alla giovinezza come dinamitardo nella guerra civile spagnola, l'amicizia con Franco e poi il lavoro al progetto Manhattan, il servizio per Stalin, il controspionaggio e alla fine l'involontario ruolo nella caduta del muro di Berlino.

  • +

    • Cinema Arena Lumiere (21:00)
Locandina: Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza

Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza

Due venditori ambulanti ci accompagnano in un vagabondare caleidoscopico attraverso i destini umani


Regia di Roy Andersson. Con Holger Andersson, Nisse Vestblom, Lotti Törnros, Charlotta Larsson, Viktor Gyllenberg, Jonas Gerholm, Ola Stensson, Oscar Salomonsson, Roger Olsen Likvern.
Genere Commedia drammatica - Svezia, 2014. Durata 100 minuti circa.
Due venditori di denti da vampiro e maschere di carnevale ci guidano attraverso trentanove quadretti di vita, morte, miseria e sciocchezze del quotidiano, tra riflessione filosofica e scherzo beffardo.

Locandina: Forza maggiore

Forza maggiore

Una conferma del talento dello svedese, entomologo dell'assurdo


Regia di Ruben Östlund. Con Johannes Kuhnke, Lisa Loven Kongsli, Clara Wettergren, Vincent Wettergren, Kristofer Hivju, Fanni Metelius, Karin Myrenberg, Brady Corbet.
Genere Drammatico - Francia, Danimarca, Germania, 2014. Durata 118 minuti circa.
Tomas e Ebba sono i genitori di Vera e Harry. Tomas lavora molto, dunque questa vacanza sulle Alpi, hotel di lusso e giornate dedicate allo scii tutti insieme, parte con grandi aspettative. Ma accade un imprevisto. Mentre siedono per pranzo ai tavoli all'aperto di un ristorante panoramico, una valanga si dirige a grande velocità verso di loro e pare destinata a travolgerli. L'istinto di Tomas è quello di mettersi in salvo il più in fretta possibile, l'istinto di Ebba è quello di proteggere i figli ed eventualmente morire con loro. La valanga si arresta prima e i quattro rientrano sani e salvi. Ma qualcosa nella coppia si è incrinato ed è una crepa che è destinata ad aprirsi sempre di più.

Locandina: Il ricco, il povero e il maggiordomo

Il ricco, il povero e il maggiordomo

Il film di Natale di Aldo, Giovanni e Giacomo: un film sul tema del fallimento, economico e personale


Regia di Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti. Con Aldo Baglio, Giovanni Storti, Giacomo Poretti, Giuliana Lojodice, Guadalupe Lancho, Sara D'Amario, Massimo Popolizio, Rosalia Porcaro, Francesca Neri, Giovanni Esposito, Christian Ginepro, Chiara Sani.
Genere Comico - Italia, 2014. Durata 102 minuti circa.
Giacomo è un ricco e spregiudicato broker appassionato di golf, con uno spettacolare ufficio di rappresentanza nella "city" di Porta Nuova a Milano e altrettanto spettacolare villa con parco e piscina appena fuori città. Il suo fido maggiordomo è Giovanni, cultore di arti marziali e della filosofia giapponese. Aldo è un venditore abusivo nel mercato di quartiere. Vive con la madre, una donna burbera e combattiva che lo tratta come un inetto. Nel tempo libero allena un'allegra e inconcludente squadretta di calcio composta in maggioranza da bambini extracomunitari. Durante una rocambolesca fuga dai vigili che controllano le licenze, Aldo viene investito in auto da Giovanni e Giacomo, che lo caricano su in tutta fretta. Giacomo gli propone un risarcimento in cambio di qualche lavoretto in villa e Aldo accetta, sognando di potersi comprare così la tanto desiderata licenza da ambulante. L'arrivo di Aldo porta un grande scompiglio, ma per poco: un inaspettato tracollo finanziario colpisce la fortuna di Giacomo. Tutto è perduto, la villa, i risparmi di Giovanni, i soldi promessi ad Aldo. In questa situazione d'emergenza Giacomo è costretto ad accettare l'invito di Aldo: Giacomo e Giovanni si trasferiscono così a casa di Calcedonia, la madre di Aldo. Tra i mille disagi e le disavventure della convivenza, Giacomo riesce a mettere in piedi un nuovo progetto che potrebbe salvarli tutti.

  • +

      - Arena Lucciola (Santa Marinella) (21:30)
Locandina: Buoni a nulla

Buoni a nulla

Raddoppiato elogio della mitezza e quieto incontro con l'uguale


Regia di Gianni Di Gregorio. Con Gianni Di Gregorio, Marco Marzocca, Valentina Lodovini, Daniela Giordano, Gianfelice Imparato, Marco Messeri, Camilla Filippi, Anna Bonaiuto.
Genere Commedia - Italia, 2014. Durata 87 minuti circa.
Ancora sei mesi e Gianni andrà in pensione. Nell'attesa, passeggia o legge il giornale in ufficio, turbato solo da una mosca fastidiosa. Ma poi qualcosa accade e Gianni viene convocato dal direttore. Circolari, leggi, articoli, tutto sembra congiurare contro di lui, che scopre all'improvviso di dover lavorare altri tre anni e di doversi trasferire in un ufficio decentrato. La sua vita intanto va a rotoli, tra attacchi di panico, ansie, mancamenti, un'ex moglie assillante, una figlia che cerca casa ma in fondo vuole la sua, le automobili che impediscono il passo sulle strisce pedonali, un Suv parcheggiato in un vicolo angusto che ostacola il transito, le riunioni condominiali e una vicina anziana e indisponente. In suo aiuto arrivano Raffaele, dentista, compagno della moglie e all'occorrenza precettore spirituale, e Marco, collega disciplinato, accogliente e disponibile col prossimo, sempre troppo ingrato con lui. I consigli di Raffaele aiutano Gianni a liberarsi dalle tribolazioni accumulate e ad affrancare Marco dalle proprie insicurezze. Perché Gianni e Marco sono allo stesso modo gentili, tolleranti e decisamente inclini alla mitezza.

Locandina: Ho ucciso Napoleone

Ho ucciso Napoleone

Un piano di vendetta raffinata e senza scrupoli


Regia di Giorgia Farina. Con Micaela Ramazzotti, Libero de Rienzo, Adriano Giannini, Elena Sofia Ricci, Iaia Forte, Thony, Monica Nappo, Bebo Storti, Pamela Villoresi, Tommaso Ragno, Erica Blanc, Luce Caponegro.
Genere Commedia - Italia, 2015. Durata 90 minuti circa.
Anita è una donna in carriera che ha passato tutta la vita a mantenersi fredda "come un Sofficino surgelato". Alla vigilia di una promozione scopre di essere incinta di un collega sposato, Paride: da quel momento la sua ascesa nell'azienda e la sua relazione con Paride colano a picco e Anita comincia a meditare una clamorosa vendetta con l'aiuto di Biagio, l'anonimo avvocato dell'azienda, che sembra avere un debole per lei. Ma niente è come sembra e per Anita sono in serbo molte sorprese, non tutte gradevoli.

  • +

    • Cinema Arena di Piazza Vittorio (21:15)
Locandina: Buffalo '66

Buffalo '66

Un monumento a se stesso dell'attore, regista, musicista Vincent Gallo


Regia di Vincent Gallo. Con Ben Gazzara, Christina Ricci, Vincent Gallo, Anjelica Huston, Rosanna Arquette.
Genere Drammatico - USA, 1998. Durata 112 minuti circa.
In scena dall'inizio alla fine, il personaggio esce di prigione, va a trovare i genitori che certo non lo amano, conosce Layla (Ricci), e chiacchiera sulla propria infelicità.

Locandina: Il terzo uomo

Il terzo uomo

Capolavoro di spionaggio tratto da Graham Greene


Regia di Carol Reed. Con Orson Welles, Joseph Cotten, Alida Valli, Trevor Howard, Bernard Lee, Paul Hörbiger, Ernst Deutsch, Siegfried Breuer, Erich Ponto, Wilfrid Hyde-White, Hedwig Bleibtreu.
Genere Spionaggio - Gran Bretagna, 1949. Durata 104 minuti circa.
Film noir di culto ambientato in una Vienna sconvolta dal conflitto mondiale, dove uno scrittore americano di romanzi d'avventura, Holly Martins, si reca per incontrare il misterioso amico d'infanzia, Harry Lime, magistralmente interpretato da Orson Welles.

Locandina: Watchmen

Watchmen

Snyder interpreta Moore, in chiave rozza ma appassionata


Regia di Zack Snyder. Con Malin Akerman, Billy Crudup, Matthew Goode, Jackie Earle Haley, Jeffrey Dean Morgan, Patrick Wilson, Carla Gugino, Stephen McHattie, Matt Frewer, Sonya Salomaa, Niall Matter, Laura Mennell, Danny Woodburn, Carrie Genzel, Glenn Ennis, Dan Payne, Apollonia Vanova, Darryl Scheelar, Clint Carleton, Kevin McNulty.
Genere Azione - Gran Bretagna, USA, Canada, 2009. Durata 163 minuti circa.
Un'avventura misteriosa e complessa che ha luogo nella realtà alternativa del 1985, in America, dove un gruppo di supereroi in costume sono parte integrante della società quotidiana, e l'"Orologio dell'Apocalisse" - che rappresenta la tensione fra gli USA e l'Unione Sovietica - segna sempre cinque minuti alla mezzanotte.

  • +

    • Cinema Arena Villa Borghese (21:00)
Locandina: Orfeo 9

Orfeo 9

Opera lirica beat
Regia di Tito Schipa Jr.. Con Tito Schipa Jr., Renato Zero, Edoardo Nevola, Eva Axen, Loredana Berté.
Genere Musicale - Italia, 1973. Durata 82 minuti circa.
La storia di un moderno Orfeo che deve salvare la sua Euridice dall'inferno della droga. Il film è concepito come opera lirica "beat" totalmente scritta e musicata da Tito Schipa jr., una delle personalità più originali del panorama musicale italiano. Rappresentato al teatro Sistina di Roma, prima di essere trasposto in questa versione cinematografica, nel 1970, l'opera di Schipa jr. è stata sviluppata parallelamente, se non addirittura in precedenza, al famoso Tommy degli Who.

Locandina: Il Piccolo

Il Piccolo

La memoria di un Grande Piccolo Teatro


Regia di Maurizio Zaccaro. Con Giulia Lazzarini.
Genere Documentario - Italia, 2009. Durata 75 minuti circa.
Il film racconta la storia del Piccolo Teatro di Milano, ma anche il dualismo tra lo spettacolo e la realtà, la vita e il suo doppio e quindi, in parallelo, la città che da sempre lo ospita, con tutte le sue contraddizioni e le sue aspettative, spesso frustrate, di essere una vera capitale culturale d'Europa.

Locandina: Snowpiercer

Snowpiercer

Sopravvivere in un mondo ghiacciato


Regia di Bong Joon-ho. Con Chris Evans, Kang-ho Song, Ed Harris, John Hurt, Tilda Swinton, Jamie Bell, Octavia Spencer, Ko A-sung, Kenny Doughty, Ewen Bremner.
Genere Azione - Corea del sud, USA, Francia, 2013. Durata 126 minuti circa.
In un futuro non lontano, la Terra conosce una nuova Era Glaciale. Gli ultimi sopravvissuti del genere umano vivono confinati in un treno rompighiaccio in grado di correre perpetuamente attraverso il globo. L'inventore di questa macchina perfetta, il misterioso Wilford, ha anche determinato un sistema sociale su cui si regge l'equilibrio della comunità che abita i vagoni del treno. In coda stanno i miserabili sfruttati che salirono a bordo gratis, verso la testa del treno vivono invece nei privilegi i passeggeri di prima classe. Ma la rivolta degli oppressi dalla coda del treno è oramai imminente e il suo leader, Curtis, attende solo il momento giusto per tentare l'ardimentosa presa della testa del convoglio.

  • +

    • Cinema a Piazza Pia (Albano Laziale) (21:00)
Locandina: La kryptonite nella borsa

La kryptonite nella borsa

Una famiglia scombinata nella Napoli degli anni '70


Regia di Ivan Cotroneo. Con Valeria Golino, Cristiana Capotondi, Luca Zingaretti, Libero de Rienzo, Luigi Catani, Vincenzo Nemolato, Monica Nappo, Massimiliano Gallo, Lucia Ragni, Gennaro Cuomo, Sergio Solli, Antonia Truppo, Francesca Golia, Nunzia Schiano, Fabrizio Gifuni, Carmine Borrino, Rosaria De Cicco.
Genere Commedia drammatica - Italia, 2011. Durata 98 minuti circa.
Napoli, 1973. Peppino è il più giovane membro della famiglia Sansone. Neanche dieci anni, l'onta di una forte miopia giovanile e un'ammirazione per lo strambo cugino che crede di essere Superman. In seguito alla sua morte, il piccolo Peppino comincia a immaginarne la presenza, e di questo supereroe fantasma dal naso aquilino e dal forte accento napoletano fa il suo unico amico fidato. Quando la madre Rosaria entra in depressione dopo aver scoperto che il marito la tradisce, sarà infatti lui, più che i due zii giovani e incoscienti o i tre piccoli pulcini donati dal padre fedifrago, a insegnargli come trovare il proprio posto nel mondo.

  • +

    • Cinema Arena Forlanini (21:00)
Locandina: Minions

Minions

Non una divagazione ma un terzo film a tutti gli effetti


Regia di Pierre Coffin, Kyle Balda. Con Sandra Bullock, Jon Hamm, Michael Keaton, Allison Janney, Steve Coogan, Jennifer Saunders, Geoffrey Rush, Steve Carell, Pierre Coffin, Katy Mixon, Michael Beattie, Hiroyuki Sanada, Dave Rosenbaum.
Genere Animazione - USA, 2015. Durata 91 minuti circa.
I Minion vengono da lontano. Non sono nati nel laboratorio sotterraneo di Gru: la loro è una popolazione antica, che ha conosciuto la preistoria e l'Egitto dei faraoni, perennemente mossa dalla ricerca di un super cattivo da servire. Dal T-Rex a Napoleone, da Dracula allo Yeti, i piccoletti gialli hanno visto i loro padroni ideali uscire man mano dalla Storia, al punto da ammalarsi di collettiva depressione (una scena che merita). Finché un giorno, uno di loro, il minion Kevin, ha deciso di abbandonare la grotta polare del ritiro forzato e di avventurarsi fino in California, dove i più cattivi di tutto il mondo si trovano riuniti in convention. Di qui, lui, Stuart e Bob, voleranno poi nella swingin' London, al seguito della terribile Scarlett Sterminator, per rubare niente meno che la corona d'Inghilterra.

Locandina: Partisan

Partisan

Gli insegnamenti di un padre vendicativo


Regia di Ariel Kleiman. Con Vincent Cassel, Nigel Barber, Jeremy Chabriel, Florence Mezzara, Sapidah Kian, Samuel Eydlish, Wietse Cocu, Timothy Styles, Anastasia Prystay, Katalin Hegedus, Natalia Gorbacheva, Sosina Wogayehu, Zsofia Stavropoulos, Alexander Kuzmenko, Daniel Vernikovski.
Genere Drammatico - USA, 2015. Durata 98 minuti circa.
L'undicenne Alexander vive in una sorta di comune alla periferia degradata di una città senza nome. Capo della piccola comunità composta da donne e bambini è un solo uomo adulto, Gregori, figura carismatica che governa incontrastata elargendo affetto e regole ferree, insegnando ai bambini a coltivare la terra ma anche a uccidere, sia per procurarsi il sostentamento vitale che per difendersi da un mondo esterno che Gregori descrive loro come ostile, ingiusto e crudele. Alexander però è sveglio e curioso, durante le sue missioni omicide al di fuori dalla comune raccoglie piccoli oggetti e viene in contatto con gli abitanti di quel mondo esterno, cominciando a porsi qualche domanda sulle regole imposte da Gregori e su quel padre padrone di cui ha sempre accettato la weltanschauung.

  • +
Locandina: Vergine giurata

Vergine giurata

A quali rinunce può portare la ricerca della libertà?


Regia di Laura Bispuri. Con Alba Rohrwacher, Flonja Kodheli, Lars Eidinger, Luan Jaha, Bruno Shllaku, Ilire Celaj, Drenica Selimaj, Dajana Selimaj, Emily Ferratello.
Genere Drammatico - Italia, Albania, Svizzera, Albania, Germania, Kosovo, 2015. Durata 90 minuti circa.
Hana, orfana albanese, viene accolta in casa da Gjergi, un montanaro con moglie e una figlia più o meno dell'età della ragazza, Lila. Ma la cultura arcaica che abita quelle regioni, seguendo il severo codice del Kanun, mortifica e reprime il femminile, e Hana si ritrova a compiere una scelta drastica: diventare una vergine giurata, ovvero giurare verginità eterna e assumere un'identità maschile. Da quel momento sarà Mark e condurrà la sua vita come un uomo, ovvero con maggiore autodeterminazione, ma al prezzo di un rifiuto radicale della propria femminilità.

Locandina: Il grande quaderno

Il grande quaderno

Dal best seller di Agota Kristoff


Regia di Janos Szasz. Con László Gyémánt, András Gyémánt, Piroska Molnár, Ulrich Thomsen, Ulrich Matthes, Gyöngyvér Bognár, Filippo Tóth Nyulszaj, Sabin Tambrea, Peter Andorai, Diána Kiss, Orsolya Tóth, Eniko Borcsok, János Derzsi, Lajos Kovács, András Réthelyi, Krisztián Kovács, Gyula Kovács, Ákos Köszegi.
Genere Drammatico - Germania, Ungheria, Australia, Francia, 2013. Durata 113 minuti circa.
Verso la fine della seconda guerra mondiale, la gente nelle grandi città è in balia dei raid aerei e della carestia. Una giovane madre disperata lascia i suoi figli, due gemelli, a casa della nonna che vive in uno sperdutissimo paese, infischiandosene del fatto che questa donna sia una alcolista inumana e crudele. Gli abitanti del villaggio la chiamano "la strega" e si racconta che abbia avvelenato il marito tempo fa. Ben accolti all'inizio, con il passare dei giorni, i gemelli comprenderanno che dovranno imparare a cavarsela da soli nel nuovo ambiente. Si rendono conto che l'unico modo per affrontare il mondo degli adulti e la guerra assurda e disumana, è riuscire ad essere il più possibile insensibili e spietati. Imparando a rendersi liberi dallo stimolo della fame, dal dolore e dalle emozioni, saranno in grado di sopportare disagi futuri. Così iniziano la loro formazione: fortificare il loro spirito leggendo la Bibbia e studiando le lingue straniere.

Locandina: Eisenstein in Messico

Eisenstein in Messico

I dieci giorni di Ejzenstejn in Messico


Regia di Peter Greenaway. Con Elmer Bäck, Luis Alberti, Maya Zapata, Rasmus Slätis, Jakob Öhrman, Lisa Owen, Stelio Savante.
Genere Sentimentale - Messico, Finlandia, Belgio, Francia, Paesi Bassi, 2014. Durata 105 minuti circa.
Sergej Eisenstein si trova al vertice della sua carriera artistica. Decide di recarsi in Messico dove girerà Que Viva Mexico! con cui intende celebrare la rivoluzione del 1911 che sente come la più vicina a quella russa. Da poco respinto dal cinema hollywoodiano e con il regime sovietico che vorrebbe un suo rapido rientro in patria, Eisenstein raggiunge la città di Guanajuato. A fargli da accompagnatore è Palomino Cañedo grazie al quale scoprirà molte cose sul Messico ma anche su se stesso e sulla propria sessualità. Saranno dieci giorni che cambieranno per sempre la sua vita.

Locandina: Diamante nero

Diamante nero

L'adolescenza femminile


Regia di Céline Sciamma. Con Karidja Touré, Assa Sylla, Lindsay Karamoh, Mariétou Touré, Idrissa Diabate, Simina Soumaré, Dielika Coulibaly, Cyril Mendy, Djibril Gueye, Binta Diop, Chance N'Guessan, Rabah Nait Oufella, Damien Chapelle, Nina Melo, Elyes Sabyani, Halem El Sabagh, Aurelie Verillon, Daisy Broom, Fiona Hily, Letica Milic, Nassereba Keita, Tia, Pierre-Marie Um'Guene, Julien Arame, Diaby Diarra, Ange Eby, Michaël Gnahoua.
Genere Drammatico - Francia, 2014. Durata 112 minuti circa.
Marieme vive i suoi 16 anni solo come una serie di privazioni. La censura del quartiere, la legge dei ragazzi, le interdizioni della scuola. Il suo incontro con tre ragazze, però, cambia tutto. Loro ballano, litigano, parlano ad alta voce, ridono di tutto. Marieme diventa Vic ed entra nella banda, a vivere la sua giovinezza.

Locandina: Short Skin

Short Skin

Duccio Chiarini racconta ciò che conosce e restituisce un'autenticità emotiva e di ambiente che si respira in ogni inquadratura


Regia di Duccio Chiarini. Con Matteo Creatini, Francesca Agostini, Nicola Nocchi, Miriana Raschillà, Bianca Ceravolo, Bianca Nappi, Michele Crestacci, Francesco Acquaroli, Crisula Stafida, Anna Ferzetti, Lisa Granuzza di Vita.
Genere Commedia - Italia, Iran, Gran Bretagna, 2014. Durata 83 minuti circa.
Il diciassettenne pisano Edoardo ha un vero problema: un prepuzio troppo stretto che non permette al glande di uscire "come dovrebbe", e per via di quella "pelle corta" non può avere una vita sessuale soddisfacente, nemmeno fra sé e sé. La famiglia di Edoardo trascorre l'estate sul lungomare toscano: la madre "tiene casa", il padre sfarfalleggia, la sorellina Olivia cerca di far accoppiare il suo cane e Edoardo sospira davanti alla finestra della dirimpettaia Bianca, che fino a quel momento l'ha confinato al ruolo dell'amico. Riuscirà Edoardo a superare i suoi problemi sessuali, fisici ed emotivi?

Locandina: N-Capace

N-Capace

Eleonora Danco in un viaggio a caccia di risposte


Regia di Eleonora Danco. Con Eleonora Danco.
Genere Drammatico - Italia, 2014. Durata 80 minuti circa.
Eleonora Danco, autrice e regista teatrale al suo debutto cinematografico, si aggira fra Roma e Terracina vestita di bianco, talvolta in pigiama (con letto annesso), talvolta drappeggiata da una sorta di tunica romana (con in mano un piccone). E fa domande a tutti, soprattutto a suo padre, che risponde infastidito difendendo a spada tratta la sua privacy. Danco interroga il nostro Paese concentrandosi sui suoi due estremi anagrafici: da un lato i giovani e giovanissimi, dall'altro i vecchi e vecchissimi. Le sue domande riguardano i grandi temi della vita - a cominciare dalla morte e dalla possibilità che esita un aldilà - ma anche i problemi della contemporaneità, raccontati nel loro divenire.

Locandina: Taxi Teheran

Taxi Teheran

Un'opera destinata a rimanere quale testimonianza di un cinema che si fa militante


Regia di Jafar Panahi. Con Jafar Panahi.
Genere Drammatico - Iran, 2015. Durata 82 minuti circa.
Un taxi attraversa le strade di Teheran in un giorno qualsiasi. Passeggeri di diversa estrazione sociale salgono e scendono dalla vettura. Alla guida non c'è un conducente qualsiasi ma Jafar Panahi stesso impegnato a girare un altro film 'proibito'.