Film, trame, sale


Locandina: Guardiani della Galassia

Guardiani della Galassia

Passione e divertimento nel cinecomic di James Gunn. Merito del gruppo di lavoro, dentro e fuori lo schermo.


Regia di James Gunn. Con Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista, Vin Diesel, Bradley Cooper, Lee Pace, Michael Rooker, Karen Gillan, Djimon Hounsou, John C. Reilly, Glenn Close, Benicio Del Toro, Laura Haddock, Ophelia Lovibond, Peter Serafinowicz, Melia Kreiling, Gregg Henry, Joelle Koissi, Ralph Ineson, Lloyd Kaufman, Sean Gunn, Enzo Cilenti.
Genere Azione - USA, 2014. Durata 121 minuti circa.
Il giorno in cui sua madre muore, il piccolo Peter Quill viene misteriosamente risucchiato nello spazio. Yondu, un umanoide dalla pelle blu, non lo consegna a chi di dovere e lo alleva insieme alla sua squadra di fuorilegge noti come Ravager. Ventisei anni dopo, nel 2014, Peter è un audace avventuriero dello spazio che si fa chiamare Spacelord e va a zonzo su una nave lercia, dove ascolta sempre e soltanto la musicassetta che aveva con sé quel fatidico giorno del 1988. Entrato per caso in possesso di una sfera misteriosa, Quill scopre che il feroce Ronan è determinato ad averla per distruggere il pianeta Xandar e molto probabilmente non solo quello. Per sventare il piano apocalittico di Ronan, Peter si allea quindi con una squadra di ricercati come lui: il procione Rocket, mago della meccanica, il suo amico Groot, una creatura dalle sembianze d'albero, la bella e dannata Gamora e il grosso Drax, assetato di vendetta.

Locandina: Soap Opera

Soap Opera

Genovesi torna sul set con il suo attore feticcio Fabio De Luigi


Regia di Alessandro Genovesi. Con Fabio De Luigi, Cristiana Capotondi, Ricky Memphis, Chiara Francini, Elisa Sednaoui, Alessandro Besentini, Francesco Villa, Caterina Guzzanti, Diego Abatantuono.
Genere Commedia - Italia, 2014. Durata 86 minuti circa.
Nel condominio di una Milano 'accennata' convive una piccola comunità di inquilini eccentrici, che non smettono di farsi i fatti degli altri e di infilarsi alla prima occasione nella vita degli altri. Al piano terra vivono Gianni e Mario, gemelli eterozigoti e tignosi, uniti a filo doppio dalla fratellanza, l'abitudine e un incidente che ha costretto Mario sulla sedia a rotelle. Di fronte a loro c'è Pietro, un uomo introverso che ha ereditato l'appartamento alla morte della madre. Al primo piano si concede con allegria Alice, attrice di soap col vizio del sesso e degli uomini in divisa. Al secondo invece si consola con un'amante occasionale Francesco, che ha tradito la fidanzata e prova a gestire il rimorso e l'amico Paolo, depresso con un figlio in arrivo e l'idea fissa di amare Francesco. Mine vaganti in un interno, a esplodere per prima è quella di Pietro, che si spara alla tempia e disinnesca i vicini, su cui sospettoso e spaccone indaga adesso il maresciallo dei carabinieri Gaetano Cavallo.

Locandina: The Judge

The Judge

Una prova di attori assai convincenti, con molte scene davvero riuscite e alcuni dialoghi particolarmente intensi


Regia di David Dobkin. Con Robert Downey Jr., Robert Duvall, Vera Farmiga, Billy Bob Thornton, Vincent D'Onofrio, Jeremy Strong, Dax Shepard, Leighton Meester, Sarah Lancaster, David Krumholtz, Balthazar Getty, Emma Tremblay, Ian Nelson, Grace Zabriskie, Ken Howard.
Genere Drammatico - USA, 2014. Durata 141 minuti circa.
Hank Palmer è un avvocato difensore specializzato nel tenere fuori dal carcere i peggiori mascalzoni di Chicago. Molto tempo addietro ha lasciato la nativa Carlinville, cittadina dell'Indiana, perdendo ogni contatto con la famiglia di origine, con l'unica eccezione della mamma. Quando una telefonata gli annuncia che la madre è improvvisamente deceduta, Hank deve fare ritorno a Carlinville e confrontarsi con il suo più acerrimo nemico: suo padre Joseph, giudice della contea, uomo integerrimo e di grande severità, che non ha mai approvato il carattere ribelle e individualista del figlio. A funerale avvenuto, e dopo una serie di scontri verbali con papà, Hank sta per tornare a Chicago e lasciarsi di nuovo la famiglia alle spalle, ma il fratello maggiore Glen lo avverte che "il giudice", come Joseph viene chiamato anche in famiglia, è stato accusato di omicidio. Sarà Hank a difenderlo, o Joseph andrà incontro al suo destino con stoica determinazione?

Locandina: Boyhood

Boyhood

Un viaggio emozionante tra infanzia ed età adulta


Regia di Richard Linklater. Con Ethan Hawke, Patricia Arquette, Ellar Coltrane, Lorelei Linklater, Steven Chester Prince, Tamara Jolaine, Nick Krause, Jordan Howard, Evie Thompson, Sam Dillon, Natalie Wilemon, Shane Graham, Zoe Graham, Brad Hawkins, Mona Lee Fultz, Angela Rawna.
Genere Drammatico - USA, 2014. Durata 165 minuti circa.
Mason (8 anni) vive con sua madre Olivia e la sorella Samantha di poco più grande ma senza il padre Mason sr., da anni separato ma rimasto comunque vicino ai ragazzi. Nonostante la madre abbia la tendenza a trovare nuovi mariti non eccezionali e costringa i figli a traslocare spesso, cambiare scuola e amicizie, lo stesso i due mantengono un rapporto forte con il padre e con lei nonostante tutto, passando 12 anni della loro vita assieme fino al momento di passare al college e di lasciare la famiglia.

Locandina: Buoni a nulla

Buoni a nulla

Raddoppiato elogio della mitezza e quieto incontro con l'uguale


Regia di Gianni Di Gregorio. Con Gianni Di Gregorio, Marco Marzocca, Valentina Lodovini, Daniela Giordano, Gianfelice Imparato, Marco Messeri, Camilla Filippi, Anna Bonaiuto.
Genere Commedia - Italia, 2014. Durata 87 minuti circa.
Ancora sei mesi e Gianni andrà in pensione. Nell'attesa, passeggia o legge il giornale in ufficio, turbato solo da una mosca fastidiosa. Ma poi qualcosa accade e Gianni viene convocato dal direttore. Circolari, leggi, articoli, tutto sembra congiurare contro di lui, che scopre all'improvviso di dover lavorare altri tre anni e di doversi trasferire in un ufficio decentrato. La sua vita intanto va a rotoli, tra attacchi di panico, ansie, mancamenti, un'ex moglie assillante, una figlia che cerca casa ma in fondo vuole la sua, le automobili che impediscono il passo sulle strisce pedonali, un Suv parcheggiato in un vicolo angusto che ostacola il transito, le riunioni condominiali e una vicina anziana e indisponente. In suo aiuto arrivano Raffaele, dentista, compagno della moglie e all'occorrenza precettore spirituale, e Marco, collega disciplinato, accogliente e disponibile col prossimo, sempre troppo ingrato con lui. I consigli di Raffaele aiutano Gianni a liberarsi dalle tribolazioni accumulate e ad affrancare Marco dalle proprie insicurezze. Perché Gianni e Marco sono allo stesso modo gentili, tolleranti e decisamente inclini alla mitezza.

Locandina: Il giovane favoloso

Il giovane favoloso

Leopardi visto da Mario Martone


Regia di Mario Martone. Con Elio Germano, Michele Riondino, Massimo Popolizio, Anna Mouglalis, Valerio Binasco, Paolo Graziosi, Iaia Forte, Sandro Lombardi, Raffaella Giordano, Edoardo Natoli, Giovanni Ludeno, Federica de Cola, Giorgia Salari, Isabella Ragonese.
Genere Biografico - Italia, 2014. Durata 137 minuti circa.
Giacomo Leopardi nasce a Recanati nel 1798. È un bambino prodigio che cresce sotto lo sguardo implacabile del padre, uomo che disponeva di una biblioteca da far invidia alle grandi corti europee. La mente di Giacomo spazia, ma la casa è una prigione: legge di tutto, ma l'universo è fuori. In Europa il mondo cambia, scoppiano le rivoluzioni e Giacomo cerca disperatamente contatti con l'esterno. A 24 anni lascia finalmente Recanati. L'alta società italiana gli apre le porte,ma lui non riesce ad adattarsi e vive una vita piena di aspettative e di desideri, ma segnata dalla malinconia

Locandina: ...E fuori nevica!

...E fuori nevica!

Una commedia in cui si ride tanto, un lavoro che fa bene al cinema italiano


Regia di Vincenzo Salemme. Con Vincenzo Salemme, Carlo Buccirosso, Nando Paone, Giorgio Panariello, Maurizio Casagrande, Paola Quattrini, Margareth Madè.
Genere Commedia - Italia, 2014. Durata 94 minuti circa.
Dopo la morte dell'anziana madre, tre fratelli si ritrovano sotto lo stesso tetto, costretti da una postilla testamentaria che lascia loro in eredità la casa purché mantengano l'unita famigliare. Il che vuol dire tornare a vivere insieme. Dei tre, il primogenito è un cantante da crociera con ambizioni discografiche, un prototipo di italiano micro-megalomane, simpatico e senza talento, se non quello di galleggiare tra i marosi della vita vendendo fumo e note accorate. L'altro fratello, Stefano, agente di cambio, è rimasto a casa ed ha assistito la madre e il fratello Cico, pazzarello e bisognoso di attenzioni. Il terzetto dunque si ritrova, costretto dallo scherzetto testamentario della madre, a convivere assieme, ognuno dei tre con le sue idiosincrasie, i suoi sogni, le sue ossessioni, le sue abitudini... che cozzano e fanno scintille.

Locandina: Lucy

Lucy

Un film che si struttura come un puzzle narrativo e visivo di cui si può cogliere la reale sostanza solo guardando in profondità.


Regia di Luc Besson. Con Scarlett Johansson, Morgan Freeman, Amr Waked, Choi Min-sik, Pilou Asbæk, Analeigh Tipton, Mason Lee, Claire Tran, Frédéric Chau, Jan Oliver Schroeder, Yvonne Gradelet, Renaud Cestre, Cedric Chevalme, Paul Chan.
Genere Azione - USA, Francia, 2014. Durata 90 minuti circa.
Lucy è una studentessa che vive a Taiwan. Si trova costretta a consegnare una valigetta dal contenuto misterioso a un criminale coreano, Mr. Jang. Costui, una volta verificato ciò che gli è stato portato, sequestra la ragazza. Le fa inserire nel corpo uno dei pacchetti ricevuti che contiene una sostanza di cui dovrebbe essere la passiva trasportatrice. Non sarà così perché il pacchetto si rompe e il prodotto chimico viene assorbito dal suo corpo il quale progressivamente sviluppa una capacità di conoscenza e di potere inimmaginabili per chi non sia, come il professor Norman, un neuro ricercatore.

Locandina: Maze Runner - Il labirinto

Maze Runner - Il labirinto

Al suo debutto alla regia, Wes Ball si affida al bestseller di James Dashner e lo connota visivamente in base alla propria onnivora cinefilia


Regia di Wes Ball. Con Dylan O'Brien, Kaya Scodelario, Thomas Brodie-Sangster, Will Poulter, Patricia Clarkson, Aml Ameen, Ki Hong Lee, Blake Cooper, Dexter Darden, Chris Sheffield, Jacob Latimore.
Genere Azione - USA, 2014. Durata 113 minuti circa.
Thomas, senza ancora sapere o ricordare di chiamarsi così, si ritrova intrappolato in un ascensore che sale verso l'alto per arrivare alla Radura. Lì incontra altri ragazzi che come lui non ricordano nulla del proprio passato e che hanno fondato una piccola comunità con le sue regole. La numero 1 dice che non si può uscire dalla Radura: intorno ad essa si snoda il Labirinto, popolato dai letali Dolenti, a cui nessuno è mai sopravvissuto.

Locandina: The Equalizer - Il Vendicatore

The Equalizer - Il Vendicatore

Grandi suggestioni visive e un protagonista fortemente carismatico


Regia di Antoine Fuqua. Con Denzel Washington, Marton Csokas, Chloë Grace Moretz, David Harbour, Bill Pullman, Melissa Leo, Dan Bilzerian, Haley Bennett, Vladimir Kulich, Johnny Messner, Robert Wahlberg, Meredith Prunty, Chanty Sok, David Meunier, Tait Fletcher.
Genere Azione - USA, 2014. Durata 131 minuti circa.
Robert McCall è un ex agente della Cia che lavora come impiegato presso un supermercato del fai da te. Vive in solitudine monastica in un appartamento spoglio e ogni sera cena da solo al diner sotto casa. È lì che incontra Alina, una prostituta russa adolescente tiranneggiata dal suo magnaccia Slavi. Quando Alina finisce in ospedale per via delle botte di Slavi, Robert rispolvera il suo istinto omicida: partendo da Slavi e la sua gang risale la scala gerarchica del crimine russo, imbattendosi nello psicopatico killer Teddy e nel suo capo Vladimir Pushkin.

Locandina: Tutto può cambiare

Tutto può cambiare

Una commedia sentimentale con Keira Knightley


Regia di John Carney. Con Keira Knightley, Mark Ruffalo, Adam Levine, Hailee Steinfeld, James Corden, Yasiin Bey, Cee-Lo Green, Catherine Keener, Mos Def, Rob Morrow, Aya Cash, Zivile Kaminskaite, Maddie Corman, Sheena Colette, Jimmy Palumbo, Nicole Neuman, Jen Jacob.
Genere Commedia drammatica - USA, 2013. Durata 104 minuti circa.
Dan Mulligan, produttore musicale in caduta libera, con una figlia adolescente, un matrimonio fallito alle spalle e il vizio della bottiglia, incontra Gretta, una cantautrice inglese in panne sulla banchina della metropolitana. Arrivata a New York col fidanzato quasi celebre e la promessa di una vita da spendere insieme, Gretta perde in un baleno ragazzo e sogni. Autrice di ballate sentimentali, una sera si esibisce suo malgrado in un locale dell'East Village frequentato da Dan. Ubriaco di sventura ma avvinto dalla sua musica, Dan le propone di lavorare insieme per riprendersi il loro posto nel mondo.

Locandina: Tutto molto bello

Tutto molto bello

Litigi, abbracci, zuffe, fughe in motoscafo nel nuovo film di Ruffini


Regia di Paolo Ruffini. Con Paolo Ruffini, Frank Matano, Nina Senicar, Gianluca Fubelli, Ahmed Hafiene, Chiara Francini, Paolo Calabresi, Angelo Pintus.
Genere Commedia - Italia, 2014. Durata 90 minuti circa.
Giuseppe (Paolo Ruffini) e Antonio (Frank Matano) sono due personaggi agli antipodi. Giuseppe 33 anni mette il senso del dovere prima di tutto, il che per un impiegato all'Agenzia delle Entrate, significa essere un acerrimo nemico per parecchie persone. Giuseppe èinfatti osteggiatoda tutta la famiglia della moglie Anna (Chiara Francini) per aver inflitto una salatissima "stangata" al padre Marcello (Paolo Calabresi) proprietario di un negozio di scarpe. Ad aggravare ulteriormente la situazione, nell'occasione del controllo fiscale Giuseppe gli ha pure messo incinta la figlia. Antonio 28 anni, scanzonato, socievole e generoso, sembra vivere in un pianeta parallelo in cui avere sempre fiducia del prossimo è la cosa più naturale e ovvia.Se Giuseppe non da mai del tu a persone appena conosciute,Antonio non fa altro cheaffibbiarglideinomignoli. I due si incontrano in ospedale davanti alle culle dei neonati: entrambi aspettano la nascita di un figlio. Ma mentre Giuseppe e tutto concentrato sulla parte organizzativa, Antonio è sereno, persino spensierato.

Locandina: Il sale della terra

Il sale della terra

Un'esperienza estetica esemplare e potente, un'opera sullo splendore del mondo e sull'irragionevolezza umana che rischia di spegnerlo


Regia di Wim Wenders, Juliano Ribeiro Salgado.
Genere Documentario - Brasile, Italia, Francia, 2014. Durata 100 minuti circa.
Magnificamente ispirato dalla potenza lirica della fotografia di Sebastião Salgado, Il sale della terra è un documentario monumentale, che traccia l'itinerario artistico e umano del fotografo brasiliano. Co-diretto da Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, figlio dell'artista, Il sale della terra è un'esperienza estetica esemplare e potente, un'opera sullo splendore del mondo e sull'irragionevolezza umana che rischia di spegnerlo. Alternando la storia personale di Salgado con le riflessioni sul suo mestiere di fotografo, il documentario ha un respiro malickiano, intimo e cosmico insieme, è un oggetto fuori formato, una preghiera che dialoga con la carne, la natura e Dio.

Locandina: I due volti di Gennaio

I due volti di Gennaio

La narrazione ragionata e attenta ai dettagli evocano un cinema d'altri tempi, solido, raffinato e intelligente


Regia di Hossein Amini. Con Viggo Mortensen, Kirsten Dunst, Oscar Isaac, Daisy Bevan, David Warshofsky, Nikos Mavrakis, Prometheus Aleifer, Socrates Alafouzos, Yigit Özsener, Ozan Tas, Omiros Poulakis, Evgenia Dimitropoulou, James Sobol Kelly, Özcan Özdemir.
Genere Thriller - Gran Bretagna, USA, Francia, 2014. Durata 96 minuti circa.
Atene, Grecia, 1962. Una facoltosa coppia di turisti americani - l'affarista Chester MacFarland e l'affascinante moglie Colette - incrocia casualmente la propria esistenza con quella di Rydal Keener, un giovane americano che in polemica col padre, di cui ha appreso da poco la dipartita, se la passa in Grecia facendo la guida turistica e spennando con moderazione i connazionali che si affidano a lui. Ma se Rydal è anche e forse soprattutto un imbroglione, anche Chester ha i suoi lati oscuri che si materializzano nella visita di un detective privato nella sua camera d'albergo. Minacciandolo con una pistola, il detective gli ordina la restituzione dei soldi persi dagli investitori malavitosi che si erano fidati di lui. Ne nasce una lotta che termina con la morte del detective per una botta alla testa. Proprio in quel momento arriva Rydal per restituire un braccialetto che Colette ha dimenticato in taxi. Chester ne approfitta per farsi aiutare dal giovane a scappare con la moglie verso Creta in vista di una fuga definitiva con nuove identità. Basato su un crimine, il legame che nasce tra i tre si complica ulteriormente per la reciproca attrazione provata da Rydal e Colette.

Locandina: Amore, Cucina e Curry

Amore, Cucina e Curry

Un prestigioso ristorante francese e un piccolo bistrò indiano possono convivere?


Regia di Lasse Hallström. Con Helen Mirren, Om Puri, Manish Dayal, Charlotte Lebon, Amit Shah, Farzana Dua Elahe, Dillon Mitra, Michel Blanc, Rohan Chand, Juhi Chawla, Tatyana Richaud, Caroline Amiguet, Jean Kinsella, Emanuele Secci, Malcolm Granath.
Genere Commedia - USA, 2014. Durata 122 minuti circa.
Hassan Haji è un genio della gastronomia, che non sbaglia mai un colpo. La famiglia Kadim, emigrata dall'India e guidata dal capofamiglia, Papa, si stabilisce nel caratteristico villaggio di Saint-Antonin-Noble-Val, nel sud della Francia. Un posto incantevole e raffinato, il luogo ideale dove aprire Maison Mumbai, un ristorante indiano a conduzione familiare. Ma le cose cambiano nel momento in cui Madame Mallory, l'algida titolare e cuoca del rinomato ristorante francese Saule Pleureur, non si intromette. Le sue implacabili proteste contro il nuovo ristorante indiano che dista solo 30 metri dal suo, danno luogo ad un'accesa battaglia fra i due locali, fino a quando la passione di Hassan per l'alta cucina francese e per Marguerite,la deliziosa "sous chef" di Madame Mallory, non riuscirà ad amalgamare magicamente le due culture, regalando a Saint-Antonin nuovi sapori di cucina e di vita che neanche Madame Mallory potrà ignorare. La donna infatti, sarà disposta a riconoscere il talento culinario del suo rivale e a prenderlo sotto la sua ala protettiva.

Locandina: Un milione di modi per morire nel West

Un milione di modi per morire nel West

Amore e pistole per il western di MacFarlane


Regia di Seth MacFarlane. Con Seth MacFarlane, Charlize Theron, Amanda Seyfried, Liam Neeson, Giovanni Ribisi, Sarah Silverman, Neil Patrick Harris, Rex Linn, Evan Jones, Wes Studi, Dennis Haskins, Tatanka Means, Ralph Garman, Tait Fletcher, Challen Cates, Jay Patterson, Crystal Miller, Allyn Rachel, Brett Rickaby, Jackamoe Buzzell, Dylan Kenin.
Genere Western - USA, 2014. Durata 116 minuti circa.
Dopo essersi tirato indietro da uno scontro a fuoco, Albert viene lasciato dalla sua scostante fidanzata per un altro uomo. Sarà una misteriosa e bellissima donna, da poco arrivata in città, ad aiutarlo a tirar fuori il suo coraggio e a farlo nuovamente innamorare. Ma quando il marito di lei, un noto fuorilegge, si presenta assetato di vendetta, Albert dovrà immediatamente mettere alla prova il suo ritrovato eroismo.

Locandina: Boxtrolls - Le scatole magiche

Boxtrolls - Le scatole magiche

Una favola comica ambientata a Pontecacio.


Regia di Anthony Stacchi, Graham Annable. Con Ben Kingsley, Isaac Hempstead-Wright, Elle Fanning, Dee Bradley Baker, Steve Blum, Toni Collette, Jared Harris, Nick Frost, Richard Ayoade, Tracy Morgan, Simon Pegg.
Genere Animazione - USA, 2014. Durata 100 minuti circa.
La società di Pontecacio è guidata da Lord Gorgon-Zole e dai suoi pochissimi sodali (l'élite in tuba bianca), e terrorizzata dalle leggende spaventose sui Boxtrolls che l'invidioso Archibald Arraffa sparge senza sosta da più di dieci anni. Con l'aiuto dei suoi tirapiedi, Arraffa si propone infatti di sterminare fino all'ultimo membro dei Boxtrolls, una comunità gentile e ingegnosa, e di poter ambire così al privilegio di possedere una tuba bianca e sedere al tavolo dei formaggi più saporiti del mondo. Non ha fatto però i conti con Uovo, il ragazzino cresciuto sottoterra dai Boxtrolls, né con Winnie Gorgon-Zole, sua coetanea, stanca dell'insensibilità del padre e decisa a scoprire tutta la verità sulle "terribili" creaturine che hanno imposto il coprifuoco alla città e movimentato il suo immaginario.

Locandina: Annabelle

Annabelle

La bambola assassina di The Conjuring si guadagna un intero film che ne racconti le gesta


Regia di John R. Leonetti. Con Annabelle Wallis, Ward Horton, Alfre Woodard, Tony Amendola, Kerry O'Malley, Brian Howe, Eric Ladin, Michelle Romano, Gabriel Bateman, Shiloh Nelson, Tree O'Toole, Camden Singer, Richard Allan Jones, Keira Daniels, Trampas Thompson, Christopher Shaw.
Genere Horror - USA, 2014. Durata 90 minuti circa.
Mia e John Form stanno per diventare genitori nell'assolata California, quando un fatto tragico turba le loro vite. Una setta di satanisti, guidata dalla giovane Annabelle, compie una strage nella villa vicino alla loro e viene fermata dalla polizia dopo essere entrata a casa Form. Ma prima di morire Annabelle stringe tra le braccia una bambola di Mia, trasmettendole un oscuro maleficio.

Locandina: Il regno d'inverno - Winter Sleep

Il regno d'inverno - Winter Sleep

Un ex attore dirige un albergo e coltiva il sogno di scrivere un libro sulla storia del teatro turco


Regia di Nuri Bilge Ceylan. Con Haluk Bilginer, Melisa Sozen, Demet Akbag, Ayberk Pekcan, Serhat Mustafa Kiliç, Nejat Isler, Tamer Levent, Nadir Saribacak, Mehmet Ali Nuroglu.
Genere Drammatico - Turchia, Francia, Germania, 2014. Durata 196 minuti circa.
In un villaggio sperduto dell'Anatolia, in cui giungono turisti interessati alla struttura di antiche abitazioni che formano un tutt'uno con la roccia, Aydin è il proprietario di un piccolo ma confortevole albergo, l'Othello. L'uomo è anche il padrone di diverse case i cui inquilini non sono sempre in grado di pagare l'affitto e vengono puniti con il sequestro di televisore e frigorifero.

Locandina: Pongo - Il cane milionario

Pongo - Il cane milionario

Un film apprezzabile nell'ambito del classico film per famiglie


Regia di Tom Fernández. Con Ivan Massagué, Patricia Conde, Armando del Río, Alex O'Dogherty, Secun de la Rosa, Cesar Sarachu, Guillermo Crehueras, Eloy Azorin, Manuel Baqueiro, Maria Castro, Cook, Chiqui Fernández, David Fernandez, Marta Hazas.
Genere Commedia - Spagna, 2014. Durata 94 minuti circa.
Pongo è un cane che è diventato ricchissimo e vive in un grande palazzo circondato da giochi e giocattoli di ogni genere. Al suo fianco sta l'amico Alberto che intende proteggerlo da intrusioni di malintenzionati. I quali si presentano nei panni dell'industriale Montalban che intende metterne l'immagine sotto contratto producendo decine di migliaia di peluche con il suo aspetto. I pupazzi saranno cuciti grazie allo sfruttamento di bambini del cosiddetto 'Terzo Mondo' Montalban è affiancato dall'avvocato Patricia che è stata compagna di corso di Alberto e da due guardaspalle tanto crudeli quanto ignoranti. Bisogna sottrarre Pongo alle sue mire.

Locandina: Fratelli unici

Fratelli unici

Commedia contemporanea che trova in Carolina Crescentini e Miriam Leone i personaggi più credibili


Regia di Alessio Maria Federici. Con Raoul Bova, Luca Argentero, Carolina Crescentini, Miriam Leone, Sergio Assisi, Eleonora Gaggero, Massimo De Lorenzo, Michela Andreozzi, Augusto Zucchi, Vanni Bramati.
Genere Commedia - Italia, 2014. Durata 89 minuti circa.
Pietro e Francesco sono fratelli di opposta natura: Pietro è un medico carrierista che si è lasciato alle spalle moglie e figlia; Francesco uno stuntman squattrinato e sciupafemmine che non si è mai assunto una responsabilità in vita sua. Quando Pietro, a causa di un incidente, perde la memoria e regredisce al livello di un bambino di quattro anni, Francesco se ne prende cura, un po' per dovere e molto per interesse. I due "fratelli unici" sono dunque costretti a fare di nuovo conoscenza l'uno dell'altro.

Locandina: Io sto con la sposa

Io sto con la sposa

Un film documentario ma anche un'azione politica


Regia di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry. Con Tasneem Fared, Abdallah Sallam, MC Manar Manar, Alaa Bjermi, Ahmed Abed, Mona Al Ghabr, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry, Tareq Al Jabr, Marta Bellingreri, Rachele Masci, Chiara Denaro, Valeria Verdolini, Elena Bissaca, Ruben Bianchetti, Daniele Regoli, Marco Garofalo, Silvia Turati, Gina Bruno.
Genere Docu-fiction - Italia, Palestina, 2014. Durata 89 minuti circa.
Una storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013. Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra, e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri però, decidono di mettere in scena un finto matrimonio coinvolgendo un'amica palestinese che si travestirà da sposa, e una decina di amici italiani e siriani che si travestiranno da invitati. Così mascherati, attraverseranno mezza Europa, in un viaggio di quattro giorni e tremila chilometri. Un viaggio carico di emozioni che oltre a raccontare le storie e i sogni dei cinque palestinesi e siriani in fuga e dei loro speciali contrabbandieri, mostra un'Europa sconosciuta. Un'Europa transnazionale, solidale e goliardica che riesce a farsi beffa delle leggi e dei controlli della Fortezza con una mascherata che ha dell'incredibile, ma che altro non è che il racconto in presa diretta di una storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013.

Locandina: Piccole crepe, grossi guai

Piccole crepe, grossi guai

Commedia umana e lunare di Pierre Salvadori che prova ancora amore ed empatia per i suoi personaggi, tutti nevrotici, tutti supplici


Regia di Pierre Salvadori. Con Catherine Deneuve, Gustave Kervern, Féodor Atkine, Pio Marmaï, Michèle Moretti, Nicolas Bouchaud, Oleg Kupchik, Bruno Netter, Garance Clavel, Carole Franck, Olivier Charasson, Cécile Descamps, Fred Épaud, Fanny Pierre.
Genere Commedia - Francia, 2014. Durata 97 minuti circa.
Antoine ha un'età indefinita come il malessere che gli ha tolto il sonno e il desiderio di essere nella vita. Sceso dal palcoscenico, dove si esibiva col suo complesso rock, cerca e trova lavoro in un anonimo condominio parigino. Depresso, insonne e consumatore di sostanze stupefacenti, Antoine diventa il portinaio di una piccola comunità altrettanto instabile. Tra loro c'è Mathilde, la moglie borghese di Serge, ossessionata da una crepa in salotto e dal prossimo che assiste attraverso attività solidali. Fragile e tormentata da un malessere in levare, Mathilde produrrà in Antoine un bagliore e un'intenzione di vita.

Locandina: Tartarughe Ninja

Tartarughe Ninja

Sorprendente la tecnica, meno il resto. E i protagonisti umani sono quasi più curiosi delle tartarughe mutanti.


Regia di Jonathan Liebesman. Con Megan Fox, Will Arnett, William Fichtner, Alan Ritchson, Noel Fisher, Pete Ploszek, Jeremy Howard, Abby Elliott, Danny Woodburn, Minae Noji, Whoopi Goldberg, Ami Sheth, Michelle Guo, K. Todd Freeman, Alexander Jameson.
Genere Animazione - USA, 2014. Durata 101 minuti circa.
Il Clan del Piede sta mettendo in ginocchio la città di New York con i suoi metodi terroristi e la sua iniezione di paura. Nessuno riesce a sbarrargli la strada. Almeno fino a quando non salgono in superficie, per mettergli i "bastoni" tra le ruote, Leonardo, Raffaello, Donatello e Michelangelo. Per April O'Neal, giovane reporter in cerca di uno scoop, è l'inizio di un'avventura letteralmente incredibile: chi mai crederà, infatti, che le sorti della città sono nelle mani di quattro tartarughe adolescenti, geneticamente mutate in seguito ad un esperimento che si credeva fallito, affascinate dalla musica pop e dalle boyband, ghiotte di pizza e imbattibili nelle arti marziali? Per April, però, non si tratta soltanto di lavoro, ma di una faccenda molto più importante.

Locandina: Sin City - Una donna per cui uccidere

Sin City - Una donna per cui uccidere

Secondo viaggio noir nella città del peccato, tra femme fatale irresistibili e vendette che attendono di essere consumate


Regia di Frank Miller [II], Robert Rodriguez. Con Mickey Rourke, Jessica Alba, Josh Brolin, Joseph Gordon-Levitt, Rosario Dawson, Bruce Willis, Eva Green, Powers Boothe, Dennis Haysbert, Ray Liotta, Stacy Keach, Jaime King, Christopher Lloyd, Jamie Chung, Jeremy Piven, Christopher Meloni, Juno Temple, Marton Csokas, Jude Ciccolella, Julia Garner, Lady GaGa.
Genere Thriller - USA, 2014. Durata 102 minuti circa.
Al Kadie's Bar di Sin City si incrociano le strade di sei personaggi assetati di vendetta. Un giovane e presuntuoso giocatore d'azzardo, Johnny, sfida e sconfigge più volte il perfido Senatore Roark suscitando la sua ira e le sue minacce. La bella Nancy - la cui vita è precipitata nel baratro dopo la morte dell'amato Hartigan - al Kadie's Bar fa la spogliarellista e proprio su quel palco matura il desiderio di vendicare il suo uomo con l'aiuto di Marv. Ma soprattutto per Dwight il bar della "città del peccato" ha un grande significato: dopo anni, rivede lì Ava, la femme fatale per cui aveva perso la testa e il cuore. Pentita per averlo fatto soffrire, Ava gli chiede aiuto per liberarsi dai soprusi del marito milionario. Ma è davvero una donna per cui uccidere?

Locandina: La moglie del cuoco

La moglie del cuoco

Commedia sentimentale al femminile, che diverte dove è più leggera


Regia di Anne Le Ny. Con Karin Viard, Emmanuelle Devos, Roschdy Zem, Anne Le Ny, Philippe Rebbot, Annie Mercier, Marion Lecrivain, Yan Tassin, Philippe Fretun, Marion Malenfant, Xavier De Guillebon.
Genere Commedia - Francia, 2014. Durata 90 minuti circa.
Marithé lavora in un centro di formazione e ricollocamento per adulti, ha un figlio ormai grande e per migliori amici il suo ex marito e la sua seconda moglie. Conosce Carole il giorno in cui si presenta alla sua scrivania dicendo di voler cambiare lavoro e di essere in cerca della propria vocazione. Eppure Carole è una donna ricca e fortunata, sposata ad uno chef stellato dal fascino contagioso, ma si sente ad un bivio ed è convinta che anche Marithé, senza saperlo, si trovi nella sua stessa situazione.

Locandina: Perez.

Perez.

Nero, freddo e lucente, il film relaziona straordinariamente il personaggio con l'ambiente


Regia di Edoardo De Angelis. Con Luca Zingaretti, Marco D'Amore, Simona Tabasco, Gianpaolo Fabrizio, Massimiliano Gallo.
Genere Drammatico - Italia, 2014. Durata 94 minuti circa.
Demetrio Perez è un avvocato d'ufficio che difende i delinquenti, i dimenticati, i perdenti. La sua carriera è sfumata con il suo matrimonio, di cui Tea, la figlia, è l'unico bagliore. Rassegnato e inerte, si trascina nella vita, lasciando che siano gli altri a scegliere per lui. In un giorno come tanti a Napoli assiste Luca Buglione, capo camorrista che ha deciso di collaborare con la Giustizia ma alle sue regole. Determinato a recuperare una partita di preziosi diamanti nascosti nella pancia di un toro, Buglione propone a Perez uno scambio. Se l'avvocato lo aiuterà nell'impresa, lui troverà modo e occasione per incastrare Francesco Corvino, giovane camorrista rivale che ha una relazione con Tea. L'amore per la figlia lo esorterà finalmente all'azione, cambiando il suo destino di ignavo.

Locandina: Class Enemy

Class Enemy

La classe di Bicek è un ring in cui si fronteggiano errori e pregiudizi, senza esclusione di colpi


Regia di Rok Bicek. Con Igor Samobor, Natasa Barbara Gracner, Tjasa Zeleznik, Masa Derganc, Robert Prebil, Voranc Boh, Da?a Cupevski, Doroteja Nadrah.
Genere Drammatico - Slovenia, 2013. Durata 112 minuti circa.
Il rapporto tra il nuovo professore di tedesco e i suoi studenti si fa sempre più teso a causa di un'incolmabile differenza fra i loro modi di intendere la vita. Quando una studentessa si suicida, i compagni accusano l'insegnante di essere responsabile della sua morte. La realizzazione che non tutto è bianco o nero arriverà troppo tardi.

Locandina: Anime nere

Anime nere

Un lavoro egregio, dall'affondo potente: un film-racconto, dai forti contrasti, il frutto probabilmente di una scrittura approfondita


Regia di Francesco Munzi. Con Marco Leonardi, Peppino Mazzotta, Fabrizio Ferracane, Barbora Bobulova, Anna Ferruzzo, Giuseppe Fumo, Pasquale Romeo, Vito Facciolla, Aurora Quattrocchi.
Genere Drammatico - Italia, Francia, 2014. Durata 103 minuti circa.
Leo, figlio irrequieto di Luciano, una notte spara alcuni colpi di fucile sulla saracinesca di un bar protetto da un clan locale, in quel di Africo nel cuore dell'Aspromonte. Una provocazione come risposta a un'altra provocazione. Un atto intimidatorio, ma anche un gesto oltraggioso che il ragazzo immagina come prova di coraggio e affermazione d'identità nei confronti del clan rivale e nei confronti del padre, maggiore di tre fratelli, dedito alla cura degli animali e dei morti, e lontano dalla cultura delle faide. I fratelli di Luciano hanno preso altre strade lontano da Africo, in una Milano permeata di affari criminali lungo la rotta della droga tra l'Olanda e la Calabria. Dopo la provocazione notturna, Leo deve e vuole cambiare aria, e raggiunge lo zio Luigi, il più giovane dei tre fratelli, spavaldo nel correre su e giù per l'Europa stingendo patti "commerciali" con cartelli sudamericani, e lo zio Rocco, ormai trapianto a Milano con aria e moglie borghese, arricchito proprio dai proventi di quei traffici internazionali.
Scopri il sito ufficiale del film Anime nere di Francesco Munzi, presentato in concorso alla 71. Mostra del Cinema di Venezia »

Locandina: Altman

Altman

Un omaggio alla vita e al lavoro di Robert Altman


Regia di Ron Mann. Con Julianne Moore, Bruce Willis, Robin Williams, Keith Carradine, James Caan, Elliott Gould, Lily Tomlin, Philip Baker Hall, Lyle Lovett, Robert Altman, Sally Kellerman, Michael Murphy, Paul Thomas Anderson.
Genere Documentario - Canada, 2013. Durata 95 minuti circa.
Il documentario rende omaggio all'acclamato regista assemblando interviste ai grandi attori che hanno lavorato con lui, ai suoi collaboratori e familiari. Comprende anche immagini di repertorio dello stesso Altman e clip dei suoi film.Ron Mann cerca di restituire un'immagine fedele del filmmaker americano, raccontando non soltanto gli anni della grande popolarità, ma anche l'infanzia e i suoi ultimi anni di vita fino al 2006, quando fuomaggiato con un Oscar alla carriera, un anno prima della sua morte.

Locandina: La trattativa

La trattativa

Un urlo di terrore bloccato in un ghigno; un progetto a cui Sabina Guzzanti ha lavorato per moltissimo tempo


Regia di Sabina Guzzanti. Con Enzo Lombardo, Sabina Guzzanti, Sabino Civilleri, Filippo Luna, Franz Cantalupo, Michele Franco, Nicola Pannelli, Claudio Castrogiovanni, Sergio Pierattini, Maurizio Bologna, Ninni Bruschetta.
Genere Docu-fiction - Italia, 2014. Durata 108 minuti circa.
Un gruppo di lavoratori dello spettacolo, capitanatati da Sabina Guzzanti, decide di mettere in scena le vicende controverse relative alla cosiddetta "trattativa", quella che sarebbe intercorsa tra Stato e mafia all'indomani della tragica stagione delle bombe (Roma, Milano, Firenze). In un teatro di posa, dunque, un gruppo di attori ricostruisce, nei modi di una "fiction giornalistica", i passaggi fondamentali di una vicenda complessa e piena di omissis che inizia dall'uccisione di Falcone e Borsellino fino ad arrivare al processo che vede sul banco degli imputati, fianco a fianco, politici e mafiosi. Vent'anni di storia italiana: l'uccisione di Salvo Lima, il maxi processo, la strage di Capaci, l'uccisione di Borsellino, le bombe a Roma, Firenze, Milano, la fallita strage allo Stadio Olimpico... con i suoi discussi protagonisti: Riina, Provenzano, Ciancimino padre e figlio, Caselli, i capi del Ros Mori e Subrani, Napolitano, Mancino, Scalfaro, i pentiti, Gaspare Spatuzza, Mutolo, Dell'Utri, Mangano... e Berlusconi, ovviamente, quello vero e quello fatto dalla Guzzanti.

Locandina: I nostri ragazzi

I nostri ragazzi

De Matteo mostra il degrado morale e l'assenza di punti fermi, suggerendoci pre-giudizi con i quali confrontarci


Regia di Ivano De Matteo. Con Alessandro Gassman, Giovanna Mezzogiorno, Luigi Lo Cascio, Barbora Bobulova, Rosabell Laurenti Sellers, Jacopo Olmo Antinori, Lidia Vitale, Antonio Salines, Roberto Accornero, Sharon Alessandri.
Genere Drammatico - Italia, 2014. Durata 92 minuti circa.
Due fratelli dai caratteri opposti (uno chirurgo pediatrico e l'altro avvocato) si incontrano a cena ogni mese in un ristorante stellato con le reciproche mogli che si detestano senza nasconderlo troppo. Il pediatra ha un figlio, Michele, e l'avvocato una figlia, Benedetta, nata da un precedente matrimonio. I due adolescenti si frequentano spesso. Una notte una telecamera di sicurezza riprende (senza che se ne possa ricostruire l'identità) l'aggressione a calci e pugni da parte di un ragazzo e di una ragazza nei confronti di una mendicante che finisce inizialmente in coma. Le immagini vengono messe in onda da "Chi l'ha visto?" e in breve tempo le due coppie acquisiscono la certezza che gli autori dell'atto delittuoso sono i reciproci figli. Che fare?

Locandina: L'incredibile storia di Winter il Delfino 2

L'incredibile storia di Winter il Delfino 2

C.M.Smith punta sulla verità della vicenda e delle emozioni che ispira


Regia di Charles Martin Smith. Con Harry Connick jr., Ashley Judd, Nathan Gamble, Kris Kristofferson, Cozi Zuehlsdorff, Morgan Freeman, Zachary Gordon, Cameron Boyce, Julia Winter, Austin Stowell, Bethany Hamilton, Lauren Frandsen, Carlos Gómez, Austin Highsmith, Juliana Harkavy, Tamara Austin, Amy Fox, Damon Sementilli.
Genere Drammatico - USA, 2014. Durata 107 minuti circa.
La migliore amica di Winter, Panama, quasi una madre adottiva, muore alla veneranda età (per un delfino) di quasi quarant'anni, lasciando Winter sola e addolorata. Il lutto colpisce a tal punto il delfino che Winter non nuota e non mangia più, né ha più voglia di giocare con il giovane Sawyer, l'essere umano che la conosce meglio di tutti. Ma il regolamento non ammette che un delfino possa restare solo e l'ospedale marino di Clearwater viene ammonito: o troverà presto la giusta compagnia per Winter o la famosa delfina con la protesi alla coda dovrà essere trasferita in un parco acquatico, lontano da quella che ormai è la sua casa.

Locandina: Pasolini

Pasolini

Willem Dafoe nei panni del grande regista italiano


Regia di Abel Ferrara. Con Willem Dafoe, Ninetto Davoli, Riccardo Scamarcio, Valerio Mastandrea, Adriana Asti, Maria de Medeiros, Roberto Zibetti, Andrea Bosca, Giada Colagrande, Francesco Siciliano, Luca Lionello, Salvatore Ruocco, Fabrizio Gifuni, Chiara Caselli.
Genere Biografico - Belgio, Italia, Francia, 2014. Durata 86 minuti circa.
La notte del 2 novembre 1975 a Roma viene ucciso Pier Paolo Pasolini. Ha 53 anni. Pasolini è il simbolo di un'arte che combatte contro il potere.Ciò che scrive scandalizza, e i suoi film sono perseguitati dai censori; in molti lo amano e in molti lo odiano. Il giorno della sua morte, Pasolini ha passato le sue ultime ore con l'adorata madre e più tardi con i suoi amici più cari, fino a quando si inoltra nella notte in cerca di avventure con la sua Alfa Romeo. All'alba viene trovato morto su una spiaggia di Ostia, nella periferia della città.

Locandina: Dragon Trainer 2

Dragon Trainer 2

Impeccabile come cartone classico ma deludente se confrontato con il meno convenzionale film precedente


Regia di Dean DeBlois. Con Jay Baruchel, Cate Blanchett, Gerard Butler, Craig Ferguson, America Ferrera, Jonah Hill, Christopher Mintz-Plasse, T.J. Miller, Kristen Wiig, Djimon Hounsou, Kit Harington.
Genere Animazione - USA, 2014. Durata 102 minuti circa.
Nel villaggio di Berk ormai i draghi vivono in totale armonia con gli esseri umani, li aiutano e sono integrati perfettamente in tutte le funzioni del villaggio che è ora diventato prospero grazie a questa amicizia. Nelle sue esplorazioni Hiccup però si imbatte in un gruppo di cacciatori di draghi, scoprendo che esiste un rinnegato che sta radunando un esercito di bestie al suo servizio.

Locandina: Medianeras - Innamorarsi a Buenos Aires

Medianeras - Innamorarsi a Buenos Aires

Entrerà un raggio di sole nella vita di questi due giovani ragazzi?


Regia di Gustavo Taretto. Con Pilar López de Ayala, Javier Drolas, Inés Efron, Carla Peterson, Rafael Ferro, Adrián Navarro, Romina Paula.
Genere Commedia sentimentale - Argentina, Spagna, Germania, 2011. Durata 95 minuti circa.
Nello scenario di una Buenos Aires disordinata e sconclusionata, anche da un punto di vista architettonico, vivono Martin e Mariana. Lui è un web designer le cui nevrosi e fobie lo costringono a vivere barricato nel suo appartamento, schiavo di una realtà virtuale. Lei, vittima di turbamenti e ossessioni, è appena uscita da una lunga relazione.

Locandina: La buca

La buca

L'incontro-scontro di due umanità disordinate e precarie


Regia di Daniele Ciprì. Con Sergio Castellitto, Rocco Papaleo, Valeria Bruni Tedeschi, Jacopo Cullin, Ivan Franek, Teco Celio, Sonia Gessner.
Genere Drammatico - Italia, 2014. Durata 90 minuti circa.
Armando è un povero diavolo che ha scontato incolpevole una pena lunga trent'anni. Uscito di prigione cerca conforto nella madre, che in seguito a un ictus non lo riconosce più, e nella sorella, che lo considera adesso persona non grata. Sconsolato si accompagna con un cane che diventa causa e (s)ventura di incontro con Oscar, un avvocato misantropo che vede in Armando l'opportunità di arricchirsi. Circuito e poi accolto a casa sua, Oscar lo convince a intentare una causa milionaria contro la Stato per risarcire l'ingiustizia subita. Persuaso a riscattare finalmente gli anni perduti, Armando ricostruisce le dinamiche della rapina a mano armata e una vita con Carmen, la barista gentile della porta accanto.

  • +

    • Cinema Teatro Don Bosco (18:00 - 21:00)
Locandina: Se chiudo gli occhi non sono più qui

Se chiudo gli occhi non sono più qui

Storia di un adolescente alla ricerca di un punto di riferimento


Regia di Vittorio Moroni. Con Giorgio Colangeli, Beppe Fiorello, Mark Manaloto, Hazel Morillo, Vladimir Doda, Anita Kravos, Elena Arvigo, Stefano Scherini, Ivan Franek, Ignazio Oliva.
Genere Drammatico - Italia, 2013. Durata 100 minuti circa.
Sedicenne con una forte passione per l'astronomia, trasmessagli dal padre, morto in un incidente stradale, Kiko vive con la madre filippina, Marilou, e il suo nuovo compagno, Ennio, un caporale che gestisce cantieri edili, sfruttando manodopera clandestina. A scuola rischia di essere bocciato per il secondo anno consecutivo e il rapporto con il patrigno, che lo forza a lavorare come manovale, è quantomai teso anche per via dei suoi modi violenti. Un giorno, Kiko incontra Ettore, un insegnante in pensione sulla sessantina, che gli dice di essere un vecchio amico del padre e di volerlo aiutare nello studio.

  • +

    • Cinema Detour (21:00)
Locandina: La mafia uccide solo d'estate

La mafia uccide solo d'estate

L'esordio alla regia di Pif


Regia di Pif. Con Cristiana Capotondi, Pif, Ginevra Antona, Alex Bisconti, Claudio Gioé, Ninni Bruschetta, Barbara Tabita, Rosario Lisma, Maurizio Bologna.
Genere Commedia - Italia, 2013. Durata 90 minuti circa.
Arturo ha pochi anni e un segreto romantico che condivide con Rocco Chinnici, giudice e vicino di Flora, la bambina che gli ha incendiato il cuore. Nato a Palermo, Arturo è stato concepito il giorno in cui Totò Riina, Bernardo Provenzano, Calogero Bagarella e altri due uomini della famiglia Badalamenti, uccisero Michele Cavataio vestiti da militari della Guardia di Finanza. Da quel momento e da che si ricordi la sua vita, spesa a Palermo, è stata allacciata alla Mafia e segnata dai suoi efferati delitti. Cresciuto in una famiglia passiva, in una città 'muta' e tra cittadini incuranti dei crimini che abbattono i suoi eroi in guerra contro la Mafia, Arturo prova da solo a produrre un profilo e un senso a quegli uomini contro e gentili che gli offrono un iris alla ricotta (il commissario Boris Giuliano) o gli concedono un'intervista (il Generale Dalla Chiesa). L'unico che proprio non riesce a incontrare, ma di cui ritaglia e colleziona foto dai giornali, è il premier Giulio Andreotti, che da una trasmissione televisiva gli impartisce un'ideale lezione sentimentale da applicare al cuore della piccola Flora. Gli anni passano, la Mafia cresce in arroganza e crudeltà e i paladini della giustizia vengono falciati, sparati, esplosi. Soltanto Arturo rimane uguale a se stesso, ossequiante e 'svenduto' in una televisione locale e nella campagna elettorale di Salvo Lima. Ma la morte di Giovanni Falcone e quella di Paolo Borsellino lo risveglieranno da un sonno atavico e dentro una città finalmente cosciente.

Locandina: Sex Tape - Finiti in rete

Sex Tape - Finiti in rete

Commedia romantica che gira intorno agli insignificanti affanni dei quarantenni americani


Regia di Jake Kasdan. Con Cameron Diaz, Jason Segel, Rob Corddry, Ellie Kemper, Rob Lowe, Jolene Blalock, Randall Park, Timothy Brennen, Giselle Eisenberg, Brendan Egan, Kate Jurdi, Krisztina Koltai, Osmani Rodriguez, James Wilcox, Melissa Paulo, Brina, Aingea Venuto, Stacey Forbes Iwanicki, Lily Davis, Jeffrey Corazzini, Van Brockmann, Susan Garibotto.
Genere Commedia - USA, 2014. Durata 90 minuti circa.
Annie e Jay si sono conosciuti al college, si sono innamorati e da allora non smettono di fare l'amore, di collezionare orgasmi, di contare le erezioni. Almeno fino al giorno in cui decidono di sposarsi, di avere un figlio e poi una figlia. Il lavoro, la scuola, le riunioni, la spesa da fare, giorno dopo giorno inibiscono il loro desiderio ma non lo spengono perché Annie e Jay hanno deciso di rimontare in sella. Affidati i bambini alla nonna, si concedono una notte tutta per loro. Arrugginiti dal poco esercizio si risolvono a girare un film porno in cui metteranno in pratica "La gioia del sesso", un manuale sessuale illustrato degli anni Settanta. Sfiniti e soddisfatti da tre ore di esercizio e passione, riprendono l'indomani la loro routine familiare su cui però incombe adesso una nuvola. Tossico e dipendente dei prodotti Apple, Jay è sempre all'avanguardia e sempre generoso con amici e postini, a cui regala i modelli superati dei suoi iPad. Peccato che abbia dimenticato che con iCloud aggiorni e condividi note, app, documenti, foto e naturalmente video...

Locandina: Nebraska

Nebraska

Una ballata folk sulla strada tra dramma e commedia


Regia di Alexander Payne. Con Bruce Dern, Will Forte, June Squibb, Bob Odenkirk, Stacy Keach, Mary Louise Wilson, Rance Howard, Tim Driscoll, Devin Ratray, Angela McEwan, Glendora Stitt, Elizabeth Moore, Kevin Kunkel, Missy Doty, Anthony G. Schmidt, Melinda Simonsen.
Genere Drammatico - USA, 2013. Durata 115 minuti circa.
Woody Grant ha tanti anni, qualche debito e la certezza di aver vinto un milione di dollari alla lotteria. Ostinato a ritirare la vincita in un ufficio del Nebraska, Woody si avvia a piedi dalle strade del Montana. Fermato dalla polizia, viene 'recuperato' da David, figlio minore occupato in un negozio di elettrodomestici. Sensibile al desiderio paterno e dopo aver cercato senza successo di dissuaderlo, decide di accompagnarlo a Lincoln. Contro il parere della madre e del fratello Ross, David intraprende il viaggio col padre, assecondando i suoi capricci e tuffandosi nel suo passato. Nel percorso, interrotto da soste e intermezzi nella cittadina natale di Woody, David scoprirà i piccoli sogni del padre, le speranze svanite, gli amori mai dimenticati, i nemici mai battuti, che adesso chiedono il conto. Molte birre dopo arriveranno a destinazione più 'ricchi' di quando sono partiti.

  • +

      - Alfellini (Grottaferrata) (17:00 - 20:00 - 22:30)
Locandina: Disconnect

Disconnect

Da Henry Alex Rubin un nuovo film dopo Murderball


Regia di Henry Alex Rubin. Con Jason Bateman, Hope Davis, Frank Grillo, Michael Nyqvist, Paula Patton, Andrea Riseborough, Alexander Skarsgård, Max Thieriot, Colin Ford, Jonah Bobo, Haley Ramm, Kasi Lemmons, Erin Wilhelmi, John Sharian, Norbert Leo Butz, Erin Darke, Antonella Lentini, Marc Jacobs.
Genere Drammatico - USA, 2012. Durata 115 minuti circa.
Un poliziotto vedovo si converte a detective privato per avere più tempo per il figlio, un bulletto che, tramite un falso profilo di facebook, gioca con i sentimenti di un coetaneo più introverso. Un avvocato di grido non può staccare occhi e orecchie dal telefono, nemmeno a cena, e non vede quel che accade in casa sua, ai suoi figli. Una produttrice televisiva intravede lo strumento per confezionare un reportage di successo in un ragazzo che si vende sulle videochat hard insieme ad altri minorenni. Un'altra donna, reduce da un lutto profondo, cerca conforto presso uno sconosciuto on line, mentre il marito accumula debiti. Immerse nel virtuale, sconnesse l'una rispetto all'altra, le vite di queste persone vengono brutalmente sconvolte dalla realtà e intrecciate tra loro dal destino.

Locandina: Sotto una buona stella

Sotto una buona stella

Commedia di Verdone con Paola Cortellesi


Regia di Carlo Verdone. Con Carlo Verdone, Paola Cortellesi, Tea Falco, Lorenzo Richelmy, Eleonora Sergio, Simon Blackhall.
Genere Commedia - Italia, 2014. Durata 106 minuti circa.
Federico Picchioni è un uomo d'affari di successo che lavora per una holding finanziaria e vive in una casa lussuosa con la giovane fidanzata, Gemma. I due figli avuti dalla ex moglie, Lia e Niccolò, abitano invece con la madre. Quando la donna muore, Federico si trova costretto ad accogliere in casa i due ventenni, che lo detestano per aver abbandonato la famiglia, più una nipotina nata da una passata relazione di Lia. Contestualmente, un socio di Federico viene arrestato dalla Finanza, non prima di aver dilapidato tutte le sostanze dei colleghi e aver compromesso la loro reputazione. Gemma, che non sa che farsene di un compagno disoccupato e con figli a carico, lascia Federico. Ed ecco che entra in scena Luisa Tombolini, una "tagliatrice di teste" tormentata dai sensi di colpa per il cinismo del proprio mestiere, che abita proprio nell'appartamento accanto ai Picchioni. Riuscirà questo mix di solitudini problematiche a raggiungere l'armonia?

Locandina: Edge of Tomorrow - Senza domani

Edge of Tomorrow - Senza domani

Un nuovo assalto alieno alla Terra


Regia di Doug Liman. Con Tom Cruise, Emily Blunt, Bill Paxton, Brendan Gleeson, Jonas Armstrong, Tony Way, Kick Gurry, Franz Drameh, Dragomir Mrsic, Charlotte Riley, Noah Taylor, Lara Pulver, Jeremy Piven, Madeleine Mantock, Marianne Jean-Baptiste, Jorge Leon Martinez, Adrian Palmer, Masayoshi Haneda.
Genere Azione - USA, 2014. Durata 113 minuti circa.
Il live action del romanzo omonimo scritto da Hiroshi Sakurazaka e illustrato da Yoshitoshi Abe. La storia segue Keiji Kiriya, una giovane recluta inviata a combattere un'invasione aliena che si ritrova in uno scenario simile al film Ricomincio da capo in cui muore ogni giorno sul campo di battaglia e ritorna in vita quello successivo.
Dopo aver vissuto per cinque mesi questo ciclo, si accorge di qualcosa di diverso rispetto alle precedenti versioni, una donna soldato che potrebbe essere la chiave per la sua fuga.

  • +

      - Astoria (Anzio) (16:30 - 18:30 - 20:30 - 22:30)
Locandina: Quel che sapeva Maisie

Quel che sapeva Maisie

Fotografia di un divorzio di oggi. Incorniciato dentro ambienti impeccabili e in generale dentro uno stile indipendente


Regia di Scott McGehee, David Siegel. Con Julianne Moore, Alexander Skarsgård, Onata Aprile, Joanna Vanderham, Steve Coogan, Emma Holzer, Diana Garcia, Stephen Mailer, Samantha Buck, Joel Garland, Trevor Long, James Colby, Gil O'Brien, Mario Moise Fontaine, Kevin Cannon, Owen Shipman, Zachary Unger, Robert C. Kirk, Malachi Weir.
Genere Drammatico - USA, 2013. Durata 99 minuti circa.
Susanna è una madre disorganizzata e una rockstar non più giovane, impegnata a non uscire di scena. Beale è un papà in viaggio d'affari, che ha messo il lavoro davanti a tutto il resto. Maisie ha sei anni quando si ritrova contesa nella causa di divorzio tra i due. Coccolata o dimenticata, messa spesso in mezzo suo malgrado, la bambina si trova bene solo con Margo, la nuova moglie del padre, e Lincoln, il fidanzato della madre, che si occupano di lei con la dedizione e la sicurezza che i genitori non riescono a garantirle.

Locandina: 22 Jump Street

22 Jump Street

Un film piacevole che passa dalle gag più veloci alla presa in giro degli action movie più esagerati non avendo timore di toccare livelli alti


Regia di Phil Lord, Christopher Miller. Con Jonah Hill, Channing Tatum, Peter Stormare, Ice Cube, Dave Franco, Nick Offerman, Amber Stevens, Libby Blanton, Rob Riggle, Richard Grieco, Wyatt Russell, Jillian Bell, Ashlyn McEvers, Dax Flame, Eddie J. Fernandez, Jimmy Tatro.
Genere Azione - USA, 2014. Durata 112 minuti circa.
Schmidt e Jenko, i due agenti a caccia di narcotrafficanti, sono di nuovo in azione. Grazie al loro aspetto giovanile questa volta vengono impegnati non più in una high school ma direttamente in un college. Un nuovo tipo di droga, la WyPhy, attrae i giovani ma ha già causato la morte. Bisogna scoprire, agendo sotto la copertura di fingersi studenti, chi la fa entrare nell'università. La coppia è unita nell'azione ma si divide negli interessi. Mentre uno si interessa al football l'altro viene attratto da una ragazza che si rivelerà non essere proprio la scelta più azzeccata. Una non tanto velata reciproca gelosia comincia a far breccia nell'animo dei due poliziotti.

  • +

      - Arena Fellini (Fiumicino) (21:30)
Locandina: L'angelo azzurro [1]

L'angelo azzurro [1]



Regia di Joseph Von Sternberg. Con Marlene Dietrich, Emil Jannings, Kurt Gerron, Rosa Valetti, Hans Albers, Wilhelm Diegelmann, K. Huszar-Puffy, Reinhold Bernt, Eduard von Winterstein, Hans Roth, Rolf Müller, Roland Varno, Carl Balhaus, Robert Klein-Lörk, Gerhard Bienert.
Genere Drammatico - Germania, 1930. Durata 104 minuti circa.
Il film è del 1930. È il grande momento della Germania, della Repubblica di Weimar che rappresenta la più alta manifestazione culturale del nostro secolo. Un vero fenomeno, una sorta di Rinascimento del diciannovesimo secolo. Letteratura, teatro, pittura, design, scienze, cinema: Weimar detta nuove regole al mondo. Sono invenzioni fondamentali i cui segni rimangono vivi e attivi anche nel nostro tempo. Una delle parole chiave è "espressionismo". Un gruppo di autori di lingua tedesca come Lang, Murnau e von Sternberg trova questa nuova forma, mediata dalle arti figurative, importantissima, decisiva.

Locandina: L'ultimo metrò

L'ultimo metrò

Rievocazione della Parigi degli anni dell'occupazione


Regia di François Truffaut. Con Catherine Deneuve, Gérard Depardieu, Jean Piret, Andréa Ferréol, Richard Bohringer, Jean Poiret, Paulette Dubost, Maurice Risch, Laszló Szábó, Christian Baltauss, Heinz Bennent, Jean-Louis Richard, Sabine Hadepin, Jean-Pierre Klein, Franck Pasquier, Renata, Jean-José Richer, Martine Simonet, Hénia Ziv, Jessica Zucman, Alain Tasma, René Dupré, Pierre Belòt, Jacob Weizbluth, Rose Thierry, Marcel Berbert, Jean-Paul Belmondo, Sabine Haudepin.
Genere Drammatico - Francia, 1980. Durata 130 minuti circa.
1942. Parigi occupata dai nazisti. L'ultimo metrò è il mezzo che i parigini debbono prendere per tornare a casa in sicurezza dopo essere stati a teatro. Proprio di un teatro e di chi lo fa continuare ad esistere che il film si occupa. Marion Steiner è la prima attrice del Théâtre Montmatre che si è caricata sulle spalle l'impresa di fare andare avanti la compagnia dopo che il marito, il regista ebreo Lucas, è fuggito per evitare l'arresto. In realtà l'uomo è nascosto nella cantina dell'edificio e da lì, con l'aiuto della consorte, continua a dirigere. Lo spettacolo che si sta provando è di un autore danese e s'intitola "La scomparsa". Per il ruolo di primo attore viene ingaggiato il giovane e irruente Bernard Granger che proviene dal Grand Guignol. Bernard, all'insaputa dei colleghi, fa anche parte della rete clandestina della Resistenza.

  • +
Locandina: Il regista di matrimoni

Il regista di matrimoni

Castellitto e Bellocchio ancora insieme per raccontare la crisi di un artista


Regia di Marco Bellocchio. Con Sergio Castellitto, Donatella Finocchiaro, Sami Frey, Gianni Cavina, Maurizio Donadoni, Bruno Cariello, Simona Nobili, Claudia Zanella, Corinne Castelli, Silvia Ajelli, Carmelo Galati, Paola Lavini.
Genere Drammatico - Italia, 2006. Durata 107 minuti circa.
Franco Elica (Sergio Castellitto) è un regista entrato in crisi a causa delle continue delusioni professionali e del matrimonio tra la figlia e un fervente cattolico. Decide di fuggire in Sicilia dove incontrerà un uomo che gira filmini di matrimoni e un altro regista che fa credere a tutti di essere morto per avere quel riconoscimento che non ha mai avuto in vita.

Locandina: La strada di Levi

La strada di Levi

Davide Ferrario si confronta con la rappresentazione della Shoah, riaprendo il discorso sul linguaggio cinematografico impiegato per rendere immaginabile l'inimmaginabile


Regia di Davide Ferrario, Marco Belpoliti.
Genere Documentario - Italia, 2005. Durata 92 minuti circa.
Dopo la liberazione dal campo di sterminio di Auschwitz, il 27 gennaio 1945, Primo Levi intraprese un lungo viaggio attraverso l'Europa per tornare a casa, in Italia. Davide Ferrario e Marco Belpoliti ripercorrono quei seimila chilometri che separavano Levi da Torino, confrontando l'Europa descritta nelle sue pagine con quella contemporanea. Una strada lunga dieci mesi, formalizzata ne "La Tregua", uno dei suoi romanzi più celebri sulla Shoah, sulla sopravvivenza e sul ritorno, seguito di "Se questo è un uomo".

Locandina: La vita di Adele

La vita di Adele

Léa Seydoux e le scelte del cuore


Regia di Abdel Kechiche. Con Léa Seydoux, Adèle Exarchopoulos, Salim Kechiouche, Mona Walravens, Jeremie Laheurte, Alma Jodorowski, Aurélien Recoing, Catherine Salée, Fanny Mourin, Benjamin Siksou, Sandor Funtek.
Genere Drammatico - Francia, 2013. Durata 179 minuti circa.
Adele è adolescente e non ha dubbi: le ragazze stanno coi ragazzi. La sua visione del mondo però inizia a vacillare il giorno in cui incontra Emma, una giovane donna dai capelli blu, che le farà scoprire il desiderio e le permetterà di realizzarsi come donna e come adulta. Sotto lo sguardo di chi la circonda, Adele cresce, cerca se stessa, si perde, si trova di nuovo...

  • +

    • Cinema Cineclub Il Raggio Verde (21:15)
Locandina: Jimi - All Is By My Side

Jimi - All Is By My Side

John Ridley si confronta con uno dei miti immortali del pantheon rock, affidandone il ruolo alla sorprendente interpretazione di André Benjamin


Regia di John Ridley. Con André Benjamin, Hayley Atwell, Imogen Poots, Ruth Negga, Andrew Buckley, Oliver Bennett, Tom Dunlea, Burn Gorman, Ashley Charles, Clare-Hope Ashitey, Amy De Bhrún, Laurence Kinlan, Jade Yourell, Robbie Jarvis, Demetrice Nguyen, Tristan McConnell, Danny McColgan.
Genere Biografico - Gran Bretagna, Irlanda, USA, 2013. Durata 118 minuti circa.
Vita e opere di Jimi Hendrix, dall'anonimato come turnista per Curtis Knight all'affermazione in terra britannica con la Jimi Hendrix Experience, tra donne che lo guidano, come Linda Keith, o che provano a amarlo, come Kathy XXX. Fino al festival di Monterey, che lo consegnerà definitivamente alla storia.

Locandina: Le cose belle

Le cose belle

Collocandosi con partecipazione dalla parte di chi è escluso, lo sguardo degli autori mette in scena una relatà rimossa e dimenticata dalla grancassa dei media


Regia di Agostino Ferrente, Giovanni Piperno.
Genere Documentario - Italia, 2013. Durata 88 minuti circa.
Girato nel corso di più di dieci anni, aggiornando storie e volti dei suoi fantastici protagonisti, il film è un viaggio nel cuore di Napoli e nella gioventù di oggi.

Locandina: Non dico altro

Non dico altro

Ultimo film di James Gandolfini


Regia di Nicole Holofcener. Con Julia Louis-Dreyfus, James Gandolfini, Catherine Keener, Toni Collette, Tavi Gevinson, Ben Falcone, Tracey Fairaway, Eve Hewson, Christopher Smith.
Genere Drammatico - USA, 2014. Durata 93 minuti circa.
Eva è una massaggiatrice divorziata con una figlia che sta per andare al college, e la situazione la preoccupa non poco. Una sera, a una festa, conosce Albert, suo coetaneo gentile e corpulento, anche lui single, poi Marianne, poetessa con cui va subito d'accordo e che diviene una sua cliente fissa. Di lì a poco l'amicizia con Albert si trasformerà in qualcosa di più profondo, così come il rapporto con Marianne. Quest'ultima, infatti, finirà per sfogarsi con Eva di tutti i difetti dell'ex marito, che ancora la infastidiscono. Peccato che questi sia Albert... Eva si trova così di fronte a un bivio: credere ai racconti dell'amica o proseguire una relazione che sembrava perfetta?

Locandina: Stonehearst Asylum

Stonehearst Asylum


Regia di Brad Anderson. Con Kate Beckinsale, Brendan Gleeson, Michael Caine, Jim Sturgess, Ben Kingsley, David Thewlis, Jason Flemyng, Sophie Kennedy Clark, Sinéad Cusack, Edmund Kingsley, Velizar Binev, Christopher Fulford, Guillaume Delaunay, Anton Poriazov.
Genere Thriller - USA, 2014. Durataminuti circa.
1899, vigilia di Natale. Edward raggiunge Stonehearst Asylum, un ospedale psichiatrico, per iniziare l'apprendistato con il dottor Lamb, che lo accoglie e lo presenta allo staff e ai pazienti. Tra questi c'è l'affascinante Eliza Graves, ricoverata a causa della sua violenta avversione a qualsiasi forma d'intimità. I sistemi "medievali" attuati dal predecessore di Lamb, il dottor Salt, sono stati aboliti. I pazienti non sono più sedati o rinchiusi. Lamb sogna di costruire, tra le mura del suo istituto, una società libera e moderna. Una notte Edward sente un rumore sospetto proveniente dal condotto del suo alloggio notturno.

Locandina: Black and White

Black and White

Un nonno vedovo si batte per ottenere la custodia della nipote


Regia di Mike Binder. Con Kevin Costner, Octavia Spencer, Jennifer Ehle, Andre Holland, Bill Burr, Mpho Koaho, Jillian Estell, Gillian Jacobs.
Genere Drammatico - USA, 2014. Durata 121 minuti circa.
Black and White è il nuovo film del regista, attore, sceneggiatore Mike Binder interpretato dai due attori premi Oscar® Kevin Costner e Octavia Spencer. La pellicola esplora le tensioni provocate dalle differenze razziali puntando l'obiettivo sulla dolorosa storia familiare dell'avvocato Elliot Anderson che, con la moglie, ha cresciuto la nipote di colore Eloise. Rimasto vedovo, dovrà lottare con Rowena, nonna della bambina, per ottenerne la custodia legale. Al fianco dei due attori protagonisti ci sono Anthony Mackie e Jennifer Ehle.

  • +

    • Cinema Auditorium Parco della Musica (16:00) Trailer
Locandina: Lo sciacallo

Lo sciacallo

Un film che poteva essere ordinario reso audace da una complessa interpretazione di Jake Gyllenhaal


Regia di Dan Gilroy. Con Jake Gyllenhaal, Rene Russo, Bill Paxton, Riz Ahmed, Kevin Rahm, Ann Cusack, Eric Lange, Anne McDaniels, Jamie McShane, Kathleen York.
Genere Thriller - USA, 2015. Durata 117 minuti circa.
Lou non riesce a trovare lavoro. Un giorno assiste per caso a un incidente stradale e ha un'illuminazione: si procura una videocamera e da quel momento passa le notti correndo sui luoghi delle emergenze, per riprendere le scene più cruente e vendere il materiale ai network televisivi. La sua scalata al successo lo rende sempre più spietato finché, pur di mettere a segno uno scoop sensazionale, arriva a interferire pericolosamente con l'arresto di due assassini...

  • +

    • Cinema Auditorium Parco della Musica (22:00)
Locandina: Mister Morgan

Mister Morgan

Michael Caine in una commedia diretta dalla regista di Ricette d'amore


Regia di Sandra Nettelbeck. Con Michael Caine, Clémence Poésy, Justin Kirk, Michelle Goddet, Jane Alexander (I), Anne Alvaro, Gillian Anderson, Richard Hope, Christelle Cornil, Yannick Choirat.
Genere Commedia - Francia, Germania, Belgio, USA, 2013. Durata 116 minuti circa.
Matthew Morgan è americano e vive a Parigi come il protagonista del celebre film. Tre anni prima ha perso la moglie e da allora si trascina per la città e nella vita, aspettando soltanto il momento giusto per farla finita. Cocciuto e refrattario al prossimo quanto alla lingua francese, Matthew incontra Pauline Laubie, giovane insegnante di cha cha cha orfana di padre. La distanza anagrafica viene riempita molto presto da un affetto sincero, lunghe promenade, pranzi in panchina e cene solenni, in cui Matthew e Pauline aprono i loro cuori e confrontano le rispettive paure. Ma a Pauline non riesce il miracolo di 'trattenere' Matthew, che sprofondato dal dolore cerca riparo nella morte. Sopravvissuto ai sonniferi e al tentativo di suicidio, l'uomo riceve in ospedale la visita dei figli, Karen e Miles, che equivocano la relazione tra il padre e Pauline. Anni di silenzi, rancori e recriminazioni sembrano aver congelato per sempre il cuore di Matthew e quello dei suoi figli.

  • +

      - Quantestorie (Manziana) (19:15 - 21:30)
Locandina: Fino a qui tutto bene

Fino a qui tutto bene


Regia di Roan Johnson. Con Paolo Cioni, Paolo Giommarelli, Alessio Vassallo, Guglielmo Favilla, Silvia D'Amico, Melissa Anna Bartolini, Isabella Ragonese.
Genere Commedia - Italia, 2014. Durata 80 minuti circa.
L'ultimo weekend di cinque ragazzi che hanno studiato e vissuto a Pisa, nella stessa casa che è stata per loro teatro di amori nati e finiti, festeggiamenti per i trenta e lode e nottate passate insonni su libri indecifrabili. Adesso quel tempo di vita così acerbo, divertente e protetto, sta per finire. Ognuno prenderà direzioni diverse, andando incontro alle scelte che determinano il corso di una vita. Chi rimanendo nella sua città, Pisa, chi partendo a lavorare all'estero. Regista del film è Roan Johnson, autore londinese di origini italiane (il padre è inglese, la madre materana) che - dopo aver preso parte all'opera collettiva 4-4-2 (2006) - ha esordito alla regia con il pregevole I primi della lista (2011). Metafora di una generazione chiamata ad una sfida, Fino a qui tutto bene è ambientato nella città - Pisa - in cui Johnson è cresciuto e si è laureato.

Locandina: The Crow's Egg

The Crow's Egg

Il primo assaggio di pizza


Regia di M. Manikandan. Con Aishwarya Rajesh, Ramesh Thilaganathan.
Genere Drammatico - India, 2014. Durata 99 minuti circa.
Due giovani fratelli vivono nello slum di Chennai insieme alla madre e alla nonna. I ragazziniimplorano continuamente le donne di comprargli dei giocattoli che non possono permettersi e addirittura un televisore. Alla fine la mamma trova il modo di portare a casa una TV ed i ragazzi, vedendo la pubblicità di una pizza, rimangono a tal punto affascinati dalle immagini al rallentatore, che da quel momento il loro unico sogno è assaggiare un boccone di pizza.

  • +

    • Cinema Auditorium Parco della Musica (17:00)
Locandina: Index Zero

Index Zero

Un esempio di fantascienza vitale dai buoni modelli che trova la vena migliore in apertura e chiusura


Regia di Lorenzo Sportiello. Con Ana Ularu, Simon Merrells, Bashar Rahal, Mya-Lecia Naylor, Antonia Liskova, George Zlatarev, Meto Jovanovski, Velislav Pavlov, Anton Poriazov, Hristo Mitzkov, Alexandra Lopez.
Genere Fantascienza - Italia, 2014. Durata 82 minuti circa.
2035, KURT e EVA vivono oltre la barriera europea. Sono considerati "non sostenibili" in un mondo diventato estremamente cinico dopo la profonda crisi economica globale. EVA è incinta e, per assicurare un futuro migliore al loro bambino, decidono di provare ad entrare in Europa illegalmente. Il loro tentativo fallisce, e sono catturati e separati. KURT, prigioniero in un centro di detenzione temporanea, riesce a scappare e a liberare EVA, causando la ribellione dei 'non sostenibili'.

  • +

    • Cinema Auditorium Parco della Musica (20:00)
Locandina: NN

NN


Regia di Héctor Gálvez. Con Paul Vega, Isabel Gaona, Antonieta Pari.
Genere Drammatico - Perù, Francia, Germania, 2014. Durata 95 minuti circa.
Nel cortile di una vecchia base militare un team di antropologi forensi sta riesumando i resti di otto persone scomparse venti anni fa. Durante lo scavoviene rinvenuto un corpo nono, un maschio di circa 35 anni. L'uomo non aveva con sè documenti nè ha segni che possano aiutare ad identificarlo, tranne una foto in bianco e nero di una ragazza. Solo con questo indizio Fidel, il leader del team di antropologi, inizia un viaggio alla ricerca di un'identità da restituire a quel corpo, prima che sia messo in un sacchetto e lasciato in un obitorio pubblico con le iniziali NN.